Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
mrwhy

AG Riconoscete questa moneta ?

Risposte migliori

mrwhy
Cari amici riuscite a darmi qualche dritta per identificare meglio questa moneta ?

moneta di AE

D: Testa di Zeus a destra
RV: tripode con due iscrizioni diverse sui due lati:
NIKAI a DX
?DR a SX

Si tratta forse di una lega tra NICAEA ed un altra città ?

grazie per i suggerimenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000
Credo che moneta sia di Dyrrhachium in Illiria, non di Nicaea in Bitinia (nota la legenda del rovescio è ...KAN non ...KAI).
La legenda dovrebbe riferirsi al nome di un magistrato e non l'etnico della città/zecca.

AE17
D\ testa laureata di Zeus a destra
R\ Tripode, NIKAN/[font="symbol"]D[/font]POY, [font="symbol"]D[/font]YP (in esergo)

Lindgren (european mints) n°1422, BMC 163, Sng Cop 506
La moneta illustrata nel Lindgren è di 17 mm e pesa 4.33 g

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mrwhy
Grazie per il suggerimento Luigi :-) Io colleziono soprattutto le romane imperiali ... Questa moneta greca non era facile da inquadrare mancando l'exergo... e qui entra in gioco l'esperienza. Penso comunque che le greche abbiano quasi sempre più mordente dal punto di vista scientifico rispetto alle romane. L'epoca è circa 2°-3° Sec A. C. vero ?

Ringrazio ancora

Simon

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000
Lindgren riporta una datazione anche più ampia di quella che ipotizzi, ossia III-I a.C. Per una datazione più precisa bisognerebbe fare ricerche sul nome del magistrato.

Il testo dei primi del 900 di R. Münsterberg, "Die Beamtennamen auf den griechischen Münzen", che contiene l'elenco dei magistrati che hanno emesso monete greche, riporta il nome del magistrato in questione, ma senza indicazioni temporali.

Anche se di non facile consultazione, il lavoro può essere utile quando le iscrizioni non si riferiscono al nome della zecca, ma al responsabile dell'emissione.

Grazie al lavoro di Ed Snible il testo è disponibile in linea al seguente url:

[url="http://snible.org/coins/library/muensterberg/index.html"]http://snible.org/coins/library/muensterberg/index.html[/url]

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mrwhy
Grazie ancora Luigi :-)
Anche il sito Snible che mi hai suggerito è veramente di notevole interesse scientifico... Come ci si deve comportare in caso di monete greche anepigrafi con divinità e rovesci comuni per non perdersi tra le tremila colonie greche dei 3 continenti ?

Simon

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000
Simon,

bella domanda! Non credo di saper rispondere perfettamente, ma provo a dirti la mia filosofia di comportamento.

Si hai ragione, spesso non è facile orientarsi tra tipologie simili senza l'ausilio di iscrizioni. Ti assicuro che questo accade anche quando ci sono iscrizioni.
Ho proprio oggi avuto uno "scontro" su un altro foro sull'attribuzione di una moneta con Apollo al dritto ed un cavallo andante a sinistra al rovescio e solo l'iscrizione BASILEWS (l'esergo con il nome non visibile).
A chi sosteneva l'origine selucidica (Seleukos II), ho ribattuto con Mostis, un re della Tracia. Chi abbia ragione ancora non lo so, ma è solo valutando i dettagli che si potrà distinguere una moneta seleucidica da una tracica.

La differenza stà nello stile ed una certa abilità la si acquista solo visionando tante monete e sfogliando molti testi; a volte ci si deve comunque, purtroppo, arrendere all'impossibilità di classificare la moneta che non offre chiari riscontri.

Aggiungo che esiste, ma forse già lo conosci, un libro di Richard Plant dal titolo "Greek coin types and their identification" dove sono disegnate circa 2700 monete suddivise per tipologia (ad esempio cavalli, tori, aquile, leoni, etc.). Come puoi immaginare, solo i tipi principali sono riportati, ma è spesso utile per orientarsi tra tipologie simili.

Spero di esserti stato di aiuto, un minimo.
Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×