Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
aroia

moneta romana vittoriano testa Giove?

Risposte migliori

aroia

Salve a tutti,

prima di tutto complimenti per il forum, molto bello... :D

Sapreste per favore darmi piu informazioni su questa moneta penso in bronzo

Romana o meglio penso provinciale risalente al vittoriano con testa di Giove e simbolo S a fianco

Dietro una mezza barca con la scritta in basso Roma e in alto Ireban o Treban nn so perchè non si vede bene.

Grazie a tutti a presto.

post-24541-0-64339700-1298660480_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aroia

Riconio moderno penso? :unsure: :rolleyes:

Ho trovato questo in rete...

Il tipo della prua

21.1.2002

rev.

Salve, ho recentemente scoperto in casa di mia nonna una moneta antica, almeno sembra dalla conformazione e dell'usura, anche se molto ben conservata.. sono riconoscibili una testa stile romano su una faccia, il bordo è irregolare, colore rossiccio, nell'altra faccia è presente un'effige poco chiara, sembra una prua di nave, ma non saprei, con scritte una leggibile "ROMA" in caratteri palesemente antichi e l'altra "TREBAN" o qualcosa di simile, perchè il primo carattere è un po' rovinato. La lega mi sembra bronzea, il bordo è irregolare e va da 0,8 mm a 1,4 mm misurati al calibro lungo la circonferenza, il peso è di 5,57 g misurati sulla bilancia elettronica di precisione del mio farmacista, il diametro è esattamente di 2,55 cm, per il resto allego la fotografia che acclude le 2 immagini piuttosto chiare del fronte e del rovescio della medaglia e anche 2 visuali dei bordi che pero' il mio scanner non è riuscito a rendere piu' eloquenti..

Puo' avere un qualche valore?

Ringrazio sentitamente.

A. P.

fig. 1

fig. 2

Roma, 29.1.2002

Egregio Signore,

eccoci di nuovo con il "tipo della prua" che di recente mi è capitato di trattare su richiesta di un altro lettore di questa rubrica (v. Mercurio e ..) e che trae il proprio nome dalla presenza di una prua sul rovescio, associata alla leggenda "ROMA" nell'esergo.

Di solito una serie monetale completa comprendeva sette nominali: l'asse, il più alto, il semisse, il triente, il quadrante, il sestante, l'oncia e, il minore, la semuncia, ciascuno di valore e peso, rispettivamente, 1/2, 1/3, 1/4, 1/6, 1/12, 1/24 di asse. I vari nominali si riconoscevano perché, oltre a portare impresso il segno del valore, una "I" l'asse, una "S" il semisse, 4 globetti il triente, 3 il quadrante, 2 il sestante, 1 l'oncia, nessuno la semuncia, avevano un diverso tipo del dritto: la testa di Giano, quella di Saturno, di Minerva, di Ercole, di Mercurio, di Bellona e infine quella di Mercurio, privo, come si è detto, del segno del valore.

Il tipo della prua, presente nella monetazione romana di bronzo dal 222 a.C. sino all'82 a.C. (1), salvo un breve intervallo, dal 133 al 108 in cui non fu coniato, rimase tipologicamente inalterato nel corso degli anni, pur con qualche differenza a cui vale la pena di accennare. La più significativa è il peso: all'inizio l'asse era fuso e pesava una libbra (cioè 327,45 g.), poi progressivamente divenne più leggero, fu coniato, anzicché fuso, per arrivare a pesare, nel periodo 155-133 a.C., attorno ai 27,25 g., cioè quanto l'oncia dell'inizio, perciò si parla di "asse unciale". Proporzionalmente persero peso anche i nominali più bassi della serie. Allo stesso arco temporale si ascrive una seconda significativa innovazione, l'aggiunta nel campo del rovescio della sigla del magistrato o triumviro monetale, in carica annuale quale responsabile della zecca, su mandato del Senato di Roma.

E veniamo ora alla Sua moneta:

D. Testa di Saturno volto a destra, laureato. "S" nel campo.

R. Prua a destra, in esergo. In alto, nel campo, la leggenda,

Da quanto accennato in premessa scaturisce inequivocabilmente che si tratta di un semisse, firmato, come indica la leggenda del rovescio, dal magistrato monetale L. Trebanius, di oscura origine, che operò tra il 133 e il 126 a.C.. La serie monetale a cui questa moneta appartiene è priva del nominale più alto (l'asse) e dei due più bassi (l'oncia e la semuncia). La moneta è classificata dal Sydenham al n° 457 a (2) e dal Crawford al n° 241/2 (3),.

Tutto risolto dunque? Non direi:

se l'asse unciale pesava 27,25 g., il semisse doveva pesare la metà, ma la Sua moneta è di soli 6g.;

la Sua moneta non ha la solita patina verde delle monete antiche di bronzo;

la Sua moneta ha il segno del valore solo sul dritto mentre il Crawford indica la presenza del segno anche sul rovescio.

La mia personale conclusione è che si tratti di un riconio moderno di 241/2.

La saluto cordialmente.

Giulio De Florio

post-24541-0-70045500-1298663193_thumb.j

post-24541-0-02319900-1298663216_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aroia

Dunque è un falso :angry:

non vale un soldo bucato... :unsure:

ma da dove verranno questi falsi dato che in rete altre persone hanno rinvenuto tale moneta a casa dei propri nonni??? :rolleyes:

mhaaa!!!

grazie della dritta cmq

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aroia

Bella questa moneta... Quanto pùò valere l'originale che cè in foto?

Il volto è quello di Minerva?

Ciao e grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel

Non è un falso io sono Toscana ho trovato scavando nel mio campo per fare l orto la stessa moneta. L ho pulita con l alcool purtroppo, è bellissima e di bronzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
Il Friday, February 25, 2011 at 21:16, aroia dice:

Dunque è un falso :angry:

non vale un soldo bucato... :unsure:

ma da dove verranno questi falsi dato che in rete altre persone hanno rinvenuto tale moneta a casa dei propri nonni??? :rolleyes:

mhaaa!!!

grazie della dritta cmq

Non è un falso, assolutamente. Io ho trovato la stessa moneta facendo l orto 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter
32 minuti fa, alicecasel dice:

Non è un falso, assolutamente. Io ho trovato la stessa moneta facendo l orto 

 La moneta in oggetto, confermo che  è una riproduzione moderna, per quanto riguarda la tua .metti la foto  cosi' vediamo anche noi se hai ragione.

in ogni caso  leggi quanto previsto dalla legge

https://www.lamoneta.it/topic/30771-lamonetait-ritrovamenti-fortuiti-e-metaldetector/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
Il Thursday, September 28, 2017 at 13:07, profausto dice:

 La moneta in oggetto, confermo che  è una riproduzione moderna, per quanto riguarda la tua .metti la foto  cosi' vediamo anche noi se hai ragione.

in ogni caso  leggi quanto previsto dalla legge

https://www.lamoneta.it/topic/30771-lamonetait-ritrovamenti-fortuiti-e-metaldetector/

IMG-20170928-WA0004.thumb.jpeg.86f227ec40c2d6a70b98fd17bd9e28fe.jpeg

IMG-20170928-WA0002.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
Adesso, alicecasel dice:

IMG-20170928-WA0004.thumb.jpeg.86f227ec40c2d6a70b98fd17bd9e28fe.jpeg

IMG-20170928-WA0002.jpeg

Come può essere un falso se è stata trovata una a Siracusa e una da mio nonno mentre faceva l'orto(vangando ) 50 anni fa?  Non è un falso sono sicura!!! Ho fatto l'errore di lavarla con l'alcool ma questa moneta non è un falso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
5 minuti fa, alicecasel dice:

IMG-20170928-WA0004.thumb.jpeg.86f227ec40c2d6a70b98fd17bd9e28fe.jpeg

IMG-20170928-WA0002.jpeg

Non l'ho trovata io ma mio nonno che era contadino più di 50 anni fa se non 70. Comunque io non sono d'accordo che sia un falso, studiate meglio, sono sicura che non è un falso. O mi aiutate o approfondisco da sola 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter
9 ore fa, alicecasel dice:

Non l'ho trovata io ma mio nonno che era contadino più di 50 anni fa se non 70. Comunque io non sono d'accordo che sia un falso, studiate meglio, sono sicura che non è un falso. O mi aiutate o approfondisco da sola 

Non hai indicato, comunque il peso dell'oggetto, determinante dettaglio, .....    In ogni caso,  personalmente, non ho altro da dire, confermo che a mio parere si tratta di una riproduzione moderna di questo originale  di cui puoi vederne la differenza

trebania2.jpg

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Asclepia

Prova a approfondire cercando tra le sorpresine delle merendine, tra i gadget dei giornali...è una riproduzione, un riconio moderno, lo dimostra il fatto che è identica a quella di @aroia....mentre le antiche per come venivano coniate non erano mai una il clone dell'altra...queste due originali (vedi foto) sono si la stessa moneta ma sono diverse...

Il fatto che una sia stata trovata una in Toscana e una a Siracusa indica solo che le merendine Myster Day venivano mangiate in tutta italia già dagli anni 50^_^...a parte gli scherzi e le battute è una riproduzione.

360D.jpgtrebania2.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus
11 ore fa, alicecasel dice:

Non l'ho trovata io ma mio nonno che era contadino più di 50 anni fa se non 70. Comunque io non sono d'accordo che sia un falso, studiate meglio, sono sicura che non è un falso. O mi aiutate o approfondisco da sola 

Anche se cambi la storiella che c'è dietro rimane una riproduzione, mi spiace. Ma è meglio così, perché se davvero fosse un ritrovamento archeologico rischieresti più grane legali che altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
5 ore fa, Gallienus dice:

Anche se cambi la storiella che c'è dietro rimane una riproduzione, mi spiace. Ma è meglio così, perché se davvero fosse un ritrovamento archeologico rischieresti più grane legali che altro.

Ok la prendo come un falso anche se non credo che un secolo fa avessero motivo di produrre falsi. La storia reale è che la trovò mio nonno 40/50 anni fa mentre arava i campi, per non raccontare tutta la storia ho detto che l ho trovata io comunque la storia è questa, per le grane legali ne sono perfettamente a conoscenza e con una moneta falsa non ci guadagnerei niente non avrei motivo di tenermela se non per un ricorso affettivo di mio nonno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
6 ore fa, Gallienus dice:

Anche se cambi la storiella che c'è dietro rimane una riproduzione, mi spiace. Ma è meglio così, perché se davvero fosse un ritrovamento archeologico rischieresti più grane legali che altro.

Poi fosse un falso lo farebbero in bronzo??? Poi gli stampi in bronzo non sono che una volta prodotta la matrice sono in serie? Io sto studiando archeologia non capisco perché categorizzare un falso senza nemmeno studiarci un attimo sopra. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

non Ci hai ancora detto quanto pesa!..... quindi che la moneta sua in bronzo lo stai dicendo tu.,,    Comunque nessuno ti obbliga a cambiare la tua idea. Noi ti abbiamo detto la nostra 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
3 minuti fa, profausto dice:

non Ci hai ancora detto quanto pesa!..... quindi che la moneta sua in bronzo lo stai dicendo tu.,,    Comunque nessuno ti obbliga a cambiare la tua idea. Noi ti abbiamo detto la nostra 

Grazie, mi puoi dare qualche altra informazione? Ora la peso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alicecasel
8 minuti fa, profausto dice:

non Ci hai ancora detto quanto pesa!..... quindi che la moneta sua in bronzo lo stai dicendo tu.,,    Comunque nessuno ti obbliga a cambiare la tua idea. Noi ti abbiamo detto la nostra 

4 minuti fa, alicecasel dice:

Grazie, mi puoi dare qualche altra informazione? Ora la peso

Pesa 5/6 gr e attacca alla calamita, allora è fatto? Eppure sembra bronzo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus
4 ore fa, alicecasel dice:

Ok la prendo come un falso anche se non credo che un secolo fa avessero motivo di produrre falsi. 

Credi male. Esistono falsi di monete romane già nel XVII secolo, e indovina un po'? Son proprio falsi di pezzi in bronzo i primi ad essere realizzati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus
4 ore fa, alicecasel dice:

Poi fosse un falso lo farebbero in bronzo??? Poi gli stampi in bronzo non sono che una volta prodotta la matrice sono in serie? Io sto studiando archeologia non capisco perché categorizzare un falso senza nemmeno studiarci un attimo sopra. 

Il motivo per cui si realizzano tali falsi non è molto nobile solitamente, lo scopo è quello di buggerare i collezionisti o -come nel caso della tua moneta - sponsorizzare iniziative commerciali. Sul metallo, scommetto che non è bronzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gallienus
3 ore fa, alicecasel dice:

Pesa 5/6 gr e attacca alla calamita, allora è fatto? Eppure sembra bronzo 

Il fatto che attacchi alla calamita mi sembra determinante per capire che non è ciò che sembra... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

penso che la discussione non abbia  piu' nulla da dire    -  chiudo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×