Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ggpp The Top

Asse...

31 risposte in questa discussione

Asse repubblicano, chiedo aiuto per datazione e altro.

Diametro 30mm

Peso 21,9 grammi

Può valere qualcosa?

post-21547-0-93164200-1304352417_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Asse repubblicano, chiedo aiuto per datazione e altro.

Diametro 30mm

Peso 21,9 grammi

Può valere qualcosa?

Non si vede molto. Il peso di 21,9 gr. attesta che è di riduzione Onciale. Dabile posteriormente al 217 a.C..

Sul prezzo non ho la minima idea.

Vincenzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi 200a.C. circa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi 200a.C. circa?

La riduzione onciale va dal 217 a.C. al 89 a.C., secondo la teoria tradizionale.

Considerando che il peso è di 21,9 grammi e il grado di usura elevato, potrebbe essere proprio agli inizi di tale riduzione.

Accettando l'idea che vi è stato un progressivo decadimento ponderale.

Quindi ricapitolando, siamo vicini al 217 a.C..

Vincenzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille! Le condizioni sono quello che sono... ma lo scanner al solito peggiora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve. Si tratterebbe di un asse in bronzo del tipo serie post semi-librale risalente ad un periodo compreso tra il 217 e il 213 a.C. Al D/ troviamo la testa di Giano bifronte, al R/ prua verso destra e in alto la lettera I ad indicarne il valore. Potrebbe essere catalogato dal Montenegro al n° 553 come RR; altri riferimenti: Syd. n° 101a; Crawford n° 41/5b; Vecchi n° 70a. In merito al valore posso riportare una valutazione indicativa in lire secondo i vari stati di conservazione: B=750; MB=1200; BB=1800; SPL=3500. Il minimo, come si può vedere è B. Il Montenegro afferma che una moneta si può classificare in questo stato se le immagini sono ben centrate al D/ e al R/, le iscrizioni devono leggersi bene, quindi essere nitide, un modulo giusto (il valore aumenta se largo, accompagnato dalla nitidezza delle incisioni e da un'accettabile centratura), stile normale e deve presentare delle tracce di usura, non eccessive, è chiaro. Fattore decisivo è la patina che deve essere originale e, meglio ancora, omogenea. In base a questi parametri si basa la valutazione riportata dal Montenegro che ho soprascritto. Spero di esserti stato utile. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

750 lire il B? Vuoi dire 37,5 cent? :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

750 lire il B? Vuoi dire 37,5 cent? :huh:

Credo che voglia intendere 750.000 lire cioè 375 euro.

Non so chi sarebbe a darti quella somma per una moneta simile.

Serie post-semilibrale? Col peso non ci siamo.

E poi dovrebbe essere fusa se fosse ASSE post-semilibrale.

E' onciale o al massimo un tardo sestantale.

La somma è esosa anche per questo motivo, più giustificata per un asse fuso.

Controllando, infatti Crawford 41/5b è un'asse fuso.

Modificato da Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

I prezzi sono in lire pesanti, si capiva. Per quanto riguarda il tipo, così le ha classificate il Montenegro, non io, e le data come soprascritto. E comunque si tratta di un asse, sì, mi sembra di averlo detto.

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

I prezzi sono in lire pesanti, si capiva. Per quanto riguarda il tipo, così le ha classificate il Montenegro, non io. E comunque si tratta di un asse, sì, mi sembra di averlo detto.

Ci sono assi e assi.

Appartengono a periodi differenti.

Sono fatti con metodologie differenti in alcuni casi.

La parola asse significa unità e solo se legata al peso può essere datata.

Modificato da Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo so. Per questo ti ripeto che la datazione l'ha effettuata il Montenegro, il compilatore del catalogo, non io...non so se mi sono spiegato...io ho semplicemente postato la documentazione che sono riuscito a ricavare...se hai qualcosa da ridire, contatta la casa editrice del Montenegro e parla con loro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E poi dovrebbe essere fusa se fosse ASSE post-semilibrale.

... è fusa...

In base a cosa si capisce se una moneta è fusa o meno?

Lui ha detto che è una ASSE POST-SEMILIBERALE ... che c'è che non và?

Comunque sia 375€ sono una cifra per questa conservazione... sinceramente non penso si arrivi a più di 120...

Gente gli esperti siete voi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

E poi dovrebbe essere fusa se fosse ASSE post-semilibrale.

... è fusa...

In base a cosa si capisce se una moneta è fusa o meno?

Lui ha detto che è una ASSE POST-SEMILIBERALE ... che c'è che non và?

Comunque sia 375€ sono una cifra per questa conservazione... sinceramente non penso si arrivi a più di 120...

Gente gli esperti siete voi!

Una moneta fusa si distingue da quella coniata per la modalità di Produzione. E' coniata al 100%. Se fosse fusa te ne accorgeresti a vista d'occhio.

Il peso INDICA chiaramente che è di riduzione onciale o al massimo tardo-sestantale. Non può essere Post-semilibrale.

Il prezzo che ti è stato FORNITO non corrisponde alla moneta che tu possiedi.

Il Montenegro non sbaglia. Sfoglialo e vedrai che troverai una moneta simile nelle pagine successive.

Vincenzo.

P.S. Mi dispiace deluderti, ma è meglio non illudersi. Trattasi di una moneta MOLTO differente rispetto a quella che ti è stata prospettata.

Modificato da Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

P.S. Mi dispiace deluderti, ma è meglio non illudersi. Trattasi di una moneta MOLTO differente rispetto a quella che ti è stata prospettata.

Non preoccuparti, con le romane non bisogna correre, credo di averlo imparato... :) Infatti la cifra mi sembrava prima troppo bassa, poi troppo alta. Non avendo il catalogo chiedo a voi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

P.S. Mi dispiace deluderti, ma è meglio non illudersi. Trattasi di una moneta MOLTO differente rispetto a quella che ti è stata prospettata.

Non preoccuparti, con le romane non bisogna correre, credo di averlo imparato... :) Infatti la cifra mi sembrava prima troppo bassa, poi troppo alta. Non avendo il catalogo chiedo a voi!

Ti ho risposto. Ti consiglio, comunque, di comprarti un catalogo e vederti questo sito.

http://www.ancientcoins.narod.ru/rbc/crawford/page1/crawford1.htm

Vedrai che la moneta indicatati 41/5b è molto differente dalla tua.

E' molto più simile alla coniata 58/3, ma non si capisce se è proprio quella perchè è usurata.

Modificato da Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già, ottimo consiglio. Sfoglialo, io l'ho visto alla pagina 168. Per sicurezza sul web ho trovato questo esemplare (nel cerchio nero) classificato CRAWFORD 41/5b con un diametro pari a 37 mm, viene riportato esplicitamente "post-semilibral Crawford 41/5b As". E mi pare che questo sia CONIATO.

post-24898-0-51965300-1304363827_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cornucopia, as, (40.12g) c. 207 BC, Head of Janus, I above. / Prow right, cornucopia above, I before, ROMA below. C58/3; Syd. 218; BMC 334. VF, dark dull green patina, with a few small casting pits. Ex-Goodman collection. CNG 45, 3/98,

La mia pesa la metà praticamente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già, ottimo consiglio. Sfoglialo, io l'ho visto alla pagina 168. Per sicurezza sul web ho trovato questo esemplare (nel cerchio nero) classificato CRAWFORD 41/5b con un diametro pari a 37 mm, viene riportato esplicitamente "post-semilibral Crawford 41/5b As". E mi pare che questo sia CONIATO.

Guardati pure tu il link e ti accorgerai che 41/5b è fuso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cornucopia, as, (40.12g) c. 207 BC, Head of Janus, I above. / Prow right, cornucopia above, I before, ROMA below. C58/3; Syd. 218; BMC 334. VF, dark dull green patina, with a few small casting pits. Ex-Goodman collection. CNG 45, 3/98,

La mia pesa la metà praticamente!

Esatto quindi è ancora più bassa come datazione.

Quella è sestantale. La tua onciale.

Ma l'aspetto è più simile rispetto 41/5b.

L'hai vista quella? Controlla e vedrai che è molto diversa.

Vincenzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E Caio... il mio ha 30mm di diametro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Io l'ho trovato coniato...c'era pure uno di 31 mm di diametro...comunque, fate vobis...

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si l'ho vista Vince... completamente diversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io l'ho trovato coniato...c'era pure uno di 31 mm di diametro...comunque, fate vobis...

Non è che vi rifate a due libri diversi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Si l'ho vista Vince... completamente diversa.

La prima è fusa. Di riduzione POST-SEMILIBRALE o per meglio dire, visto il peso, QUADRANTALE. Databile 279-269 a.C. secondo la teoria tradizionale.

Poi viene quella sestantale, la moneta che ti ho indicato. Databile tra il 269-217 a.C.

Poi c'è quella tua. CONIATA. Di tarda riduzione sestantale o propriamente onciale. 217-89 a.C.

Il diametro nella monetazione antica NON DEVI USARLO. E' il peso che determina tutto. Riduzione ponderale di appartenenza e datazione.

Il diametro è solo indicativo.

Nessun libro diverso. Il Montenegro si riferiva all'esemplare di Crawford ed era un altro.

Quello coniato sta successivamente.

Vincenzo.

P.S. Comprati o un buon libro o un catalogo(se vuoi anche i prezzi)sulla monetazione romano repubblicana.

Modificato da Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il

diametro nella monetazione antica NON DEVI USARLO. E' il peso che determina tutto. Riduzione ponderale di appartenenza e datazione.

Il diametro è solo indicativo.

Ok.

Senti... allora... quale potrebbe essere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?