Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
francesco77

Gigliato Roberto d'Angiò inedito

Dal numero di aprile 2011 di Panorama Numismatico.

A voi i commenti sul simbolo/segno/monogramma ignoto.

post-8333-0-07938700-1305109809_thumb.jp

post-8333-0-63641800-1305109817_thumb.jp

post-8333-0-34314700-1305109828_thumb.jp

post-8333-0-10594300-1305109857_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ennesimo monogramma o simbolo sul campo dei Gigliati, piacevolissimo!!!

A me pare di scorgere tre elementi sovrapposti, quindi su tre piani diversi per intenderci.

L'unico elemento che permetterebbe una presunta attribuzione, potrebbe essere quello in primo piano, il quale a mio modesto parere.sarebbe riconducibile a una cornucopia capolvolta, gli altri due elementi mi lasciano dubbioso......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Moneta particolare... certo è dura da identificare il simbolo.

Come giustamente ha detto eracle62 pare sia composto da elementi sovrapposti (su piani differenti) che effettivamente ne pregiudicano l'identificazione.

Cosa tra l'altro molto strana visto che il simbolo era sinonimo di garanzia della moneta ed averne uno poco chiaro (almeno per noi) non aiutava di certo all'epoca...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

salute a tutti la moneta in questione e alquanto strana,certo voi sicuramente siete piu competenti di me,ma io credo che questo gigliato abbia avuto un problema in fase di conio,e che potrebbe essere solo un esubero di metallo,infatti il sinbolo e un pò anomalo :unsure: cmq e solo un mio parere ,saluti giuseppe :rolleyes:

Modificato da giuseppe3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Giuseppe, personalmente non sono molto d'accordo sul fatto che sia una rottura, certo non si può dire cosa rappresenti di preciso, solo un documento della zecca potrà risolvere il problema, ma il fatto che una "rottura" capiti proprio nel punto dove tradizionalmente viene posizionato il simbolo è da escludere a priori. E poi la domanda sorge spontanea, è un simbolo di stle apparentemente gotico e non di forma scomposta ed irregolare, perchè la "rottura" di conio sarebbe dovuta capitare solo e proprio lì? Il resto della moneta è praticamente intatto. ;)

Ogni commento o dubbio è sempre ben accetto ma è ovvio che prima bisogna avere una panoramica completa di tutti i gigliati di Roberto con simboli (coevi e postumi) e comprendere bene i posizionamenti di questi ultimi perchè altrimenti il primo pensiero è quello di dire che è una rottura. :)

Ecco qualche link utile http://www.ilportaledelsud.org/monete_angioine.htm

http://www.ilportaledelsud.org/gigliato.htm

http://www.ilportaledelsud.org/gigliati.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

A me sembra effettivamente un simbolo messo al posto giusto, nel campo al dritto dove di norma troviamo apposti tutti gli altri simboli già noti;

l'unica mia riflessione e che a differenza degli altri, incisi con forme a rilievo (ghianda, giglio, cerchio, stella, mano con fiore, globetto) questo simbolo (diciamo più figura) a me pare in incuso; è una novità…. e a cosa corrisponde quest'ultimo ? e chi lo sa;

Ho letto il tuo articolo, Francesco, sulle monete Napoletane Inedite o poco conosciute da Roberto d'Angiò a Federico d'Aragona, peraltro interessantissimo.

Se non ho capito male, risulta Unico; come hai ben detto nella discussione, credo proprio che qui bisogna mettersi a lavoro, alla ricerca di qualche documento che comprovi chiaramente (come gli altri) di che simbolo si tratti o a cosa si riferisce;

rimane il fatto che è là dove sono gli altri e poi magari dopo l'articolo e la discussione ne potrebbe saltare fuori qualcun'altro. ;) ;)

Ciao

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Pietro, il simbolo è in rilievo.

Ho lanciato il discorso dei documenti perchè è l'unica strada da percorrere per decifrare o attribuire un simbolo di zecca. L'esemplare è al momento unico, si attendono altri sviluppi. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lo stile della moneta è interessante, con queste fattezze del viso esistono anche con le S rovesciate. sicuramente è lo stesso incisore ma questo monogramma non l'avevo mai visto prima . complimenti !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lo stile della moneta è interessante, con queste fattezze del viso esistono anche con le S rovesciate. sicuramente è lo stesso incisore ma questo monogramma non l'avevo mai visto prima . complimenti !

Ciao Vincenzo, il tuo occhio felino non sbaglia. Nella discussione sugli errori nelle monete napoletane c'è un esemplare con le S speculari postato dall'utente junomoneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?