Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Antonio_Nurra

Medioevale pugliese?

Risposte migliori

Antonio_Nurra

Buongiorno,

la seguente moneta in argento ha un diametro di circa 1,6 cm (16 mm) e spessore di meno di un millimetro.

Il ritrovamento potrebbe essere significativo: é parte di un gruppo di monetine rinvenute nascoste tra due blocchi di pietre componenti un muro di una casa risalente a fine 1600 d.C. di un paesino della provincia di Bari. Il totale delle monete rinvenute è di 7 (5 così e due di altro tipo ugualmente non identificato)

Non riesco ad identificarla in nessun modo. Qualcuno può darmi un aiuto?

post-25656-0-01315600-1305188134_thumb.j

post-25656-0-44576700-1305188150_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Denaro tornese.

Mi pare di leggere dalla parte del castello D. CLARENCIA, quindi zecca di Chiarenza nella Grecia Franca. Riesci a postare foto più grandi? Così leggiamo anche l'autorità emittente.

Questa tipologia, in considerazione della presenza di porti in Puglia per raggiungere la Grecia, è molto diffusa nella circolazione monetaria in quella regione. Poi anche in tutto il regno di Napoli, ma è un discorso lungo...

PS:

Il ritrovamento andrebbe segnalato.

Modificato da fedafa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

borghobaffo

Zecca di Chiarenza,denaro tornese,potrebbe essere Filippo di Taranto (1306-1313),Malloy26a. Ciao Borgho.

Modificato da borghobaffo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Antonio_Nurra

Grazie per le risposte. Purtroppo non posso mettere link nei miei post e non riesco a fare scansioni più dettagliate. Il muro nel quale sono state rinvenute le monete non poteva esistere nel 1300 però effettivamente ci sono vicine costruzioni che esistevano. Mi viene in mente che era in uso riutilizzare materiale edilizio prelevandolo da costruzioni in disuso o che si andavano modificando per aggiungere o allargare stanze ed è quindi possibile che le monete siano state rinvenute durante questi lavori e chissà per quale motivo nuovamente nascoste verso la fine del 1600. Il punto era proprio di passaggio per chi da Taranto doveva recarsi a Bari e viceversa.

La seconda tipologia trovata ha caratteristiche simili

post-25656-0-84202900-1305191897_thumb.j

post-25656-0-73402700-1305191911_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

la foto è un po' piccola (9 kb) si capisce che è un denaro di Brindisi.

La prima foto va ruotata in modo da vedere AP sormontate da omega.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×