Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dizzeta

per i VENEZIANI

Risposte migliori

dizzeta

...Rivolgo una domanda agli amici "veneziani", tanto desideroso di una storica riconciliazione con i "genovesi" (...ormai dopo tanti anni).

Ebbene ho questo Tallero per il Levante di Ludovico Manin del 1795, leggo sul CNI che questi talleri hanno il contorno fogliato e non hanno varianti, poi è evidenziato che il quarto di tallero ha una variante con il bordo rigato e infine l'ottavo di tallero ha una variante con il bordo tratteggiato:

Quindi il mio è una variante sconosciuta al CNI?

Mi riferiscono che questo tallero l'ha venduto Paolucci una quindicina di anni fa specificando che è un R2 proprio per questa variante del bordo.

Voi ne conoscete altre? Avete qualche notizia su questo esemplare?

Inoltre il "mio" bordo come lo chiamereste: rigato? zigrinato? oppure tratteggiato (che non riesco a immaginare come sia fatto)?

Mille e mille grazie per i vostri contributi da parte di un "genovese" che ama le "veneziane" ..........non solo le monete, ma anche.....

Saluti

post-9750-0-62687000-1305633421_thumb.jp

post-9750-0-83116200-1305633430_thumb.jp

post-9750-0-38226300-1305633437_thumb.jp

Modificato da dizzeta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaPD

E' raro, ne ho uno anche io, purtroppo non è una rarità aprezzata dai collezionisti... :(

Modificato da AndreaPD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

E' raro, ne ho uno anche io, purtroppo non è una rarità aprezzata dai collezionisti... :(

Buon pomeriggio

AndreaPD ha ragione quando dice che è una rarità non apprezzata dai collezionisti......ammesso che la conoscano. :(

Bestemmio se dico che il tuo, caro dizzeta, è il primo che vedo? Non ero a conoscenza di questa variante.

Certo AndreaPD gode di una situazione privilegiata e quindi è senza dubbio più informato - quanto meno del sottoscritto - tant'è che ne ha uno pure lui. :o

Certo è che anche leggendo i pochi cataloghi che ho sotto mano (in particolare il Kunst und Muenzen del 1989 - Asta XXVII che comprendeva una grossissima vendita di monete veneziane), per i talleri del Manin si parla sempre di taglio "fogliato".

Tanti cataloghi, tra l'altro, non citano minimamente come è fatto il bordo, ma si rifanno sempre al CNI o al Papadolpoli o al Paolucci.

Proverò a far passare i cataloghi più vecchi, sperando di trovare qualche cosa al riguardo....non si sa mai, anche se ci spero poco.

Comunque, da "acerrimo nemico" :lol: :lol: :lol: complimenti. Complimenti anche ad AndreaPD.

Credo che questa moneta, al pari di altre non censite, debbano considerarsi delle "belle sorprese" che ogni tanto fanno capolino.

Per il momento saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Tutti i ''venetici'' a sfogliare libri?

io non ho trovato nulla....l'unico accenno ad un 1/2 tallero con bordo rigato e' una serie di ''prova'' in oro di A. Mocenigo IV (da 4 zecchini) nota a margine dell'asta del 11/11/92 Finarte - lotto 810

saluti

luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Grazie ....cara 417sonia .......caro 17sonia .......carissimo amico (meglio) ...

resto nel dubbio: rigato, zigrinato o tratteggiato? tu come lo chiameresti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Grazie ....cara 417sonia .......caro 17sonia .......carissimo amico (meglio) ...

resto nel dubbio: rigato, zigrinato o tratteggiato? tu come lo chiameresti?

Molto prosaicamente direi rigato...in alternativa zigrinato. Non vedo tra i due vocaboli questa grossa differenza.

Tuttalpiù, visto che la zigrinatura non dovrebbe dare per scontato che sia costituita da righe, sarebbe opportuno aggiungere com'è la zigrinatura.....bordo zigrinato da righe.

Tanto vale usare rigato. :) Tratteggio.....non ce lo vedo!

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Due considerazioni da milanese appassionato di Genova e Venezia per non far torto a nessuno;

La chiamerei "cordonato verticale", rigato si intende il 5 lire 1848 Milano per esempio, in questo caso è più un "movimento" di una riga.

La seconda osservazione è sulle rarità dovute a varianti sul taglio o bordo della moneta.

Sono in generale molto poco apprezzate in quanto poco visibili, talvolta ignorate dai compilatori del catalogo d'asta o dei prezziari che non avendo la moneta sotto mano riportano le legende prototipo senza curarsi troppo di verificarne anomalie. A questo devo dire che ho contribuito personalmente con il catalogo Gigante di qualche anno fa, segnalando la variante inedita a bordo rigato del 20 franchi anno 9 tipo " 'A" della Repubblica Subalpina per poi accorgermi in seguito che quella emissione ha solo il bordo rigato.

Il collezionista non da premio ai decori sul taglio se a meandri, foglie di lauro in rilievo, cerchi e cordonatura; poche davvero sono le eccezioni; nel Lombardo Veneto per IVSTITIA ET FIDE e LEGE ET FIDE fa una sostanziale differenza ma sono davvero poche e per la monetazione Regno d'Italia 1806.

Con la monetazione decimale Carlo Alberto - Vittori Emanuele III si è data grande importanza a queste varianti, a mero fine speculativo, numisamticamente si tratta solo ed esclusivamente di salti di ghiera FERE FRTT e nulla di più, anche se strapagati (consiglio per questo leggere l'articolo appena postato da FraCrasellame del CdS).

Mi sono accorto ma solo dopo qualche anno di aver comprato uno Scudo da 10 Paoli 1797 a bordo rigato, l'unico tra tutti quelli che ho; a volte è proprio il collezionista a prestare poca attenzione a questi dettagli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Due considerazioni da milanese appassionato di Genova e Venezia per non far torto a nessuno;

La chiamerei "cordonato verticale", rigato si intende il 5 lire 1848 Milano per esempio, in questo caso è più un "movimento" di una riga.

La seconda osservazione è sulle rarità dovute a varianti sul taglio o bordo della moneta.

Sono in generale molto poco apprezzate in quanto poco visibili, talvolta ignorate dai compilatori del catalogo d'asta o dei prezziari che non avendo la moneta sotto mano riportano le legende prototipo senza curarsi troppo di verificarne anomalie. A questo devo dire che ho contribuito personalmente con il catalogo Gigante di qualche anno fa, segnalando la variante inedita a bordo rigato del 20 franchi anno 9 tipo " 'A" della Repubblica Subalpina per poi accorgermi in seguito che quella emissione ha solo il bordo rigato.

Il collezionista non da premio ai decori sul taglio se a meandri, foglie di lauro in rilievo, cerchi e cordonatura; poche davvero sono le eccezioni; nel Lombardo Veneto per IVSTITIA ET FIDE e LEGE ET FIDE fa una sostanziale differenza ma sono davvero poche e per la monetazione Regno d'Italia 1806.

Con la monetazione decimale Carlo Alberto - Vittori Emanuele III si è data grande importanza a queste varianti, a mero fine speculativo, numisamticamente si tratta solo ed esclusivamente di salti di ghiera FERE FRTT e nulla di più, anche se strapagati (consiglio per questo leggere l'articolo appena postato da FraCrasellame del CdS).

Mi sono accorto ma solo dopo qualche anno di aver comprato uno Scudo da 10 Paoli 1797 a bordo rigato, l'unico tra tutti quelli che ho; a volte è proprio il collezionista a prestare poca attenzione a questi dettagli.

Molte grazie per le informazioni e per le considerazioni, io, ti devo dire la verità, le mie monete le guardo molto bene e se mi accorgo di qualche "anomalia" mi fa piacere e la segnalo nella mia scheda, poi fra una moneta "normale" ed una "anomala", a parità di conservazione, scelgo l'"anomala" e poi ci fantastico sopra sul perché ... forse. in fondo in fondo, spero che con l'avvento di internet, del digitale e delle fotografie a disposizione in futuro queste varianti saranno più apprezzate per il fatto che prima non erano in evidenza e i collezionisti sfogliando solo i cataloghi non le conoscevano (come ben dice 417sonia) ma ora non è più così....

Un grande saluto e "buona collezione" a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

... e allora, visto che ho molto gradito i vostri interventi, vi presento il fratellino, un quarto di tallero 1790 variante bordo "cordonato verticale" (siamo sicuri, vero, che è lo stesso che il CNI descrive come "bordo rigato"?), direi che il bordo è della stessa serie ....

...ora mi tocca cercare il "mezzo" e l''"ottavo" che abbia lo stesso bordo ... è bello riunire le famiglie .... che voi sappiate ce ne sono?

...se poi mi raccontate qualche notizia anche di questo .... sarebbe il massimo ...

Saluti

post-9750-0-83002300-1306342141_thumb.jp

post-9750-0-93904700-1306342147_thumb.jp

post-9750-0-19586300-1306342153_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata a tutti

Bello. :)

Ora non mi è possibile, ma domani vedo di postare il mio 1/4 di tallero, del Renier....il bordo, però, non mi sarà possibile.....ho solo lo scanner. :lol: :lol:

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Si credo sia la stessa definizione di rigato, a guardarla meglio "cordonato obliquo" sarebbe ancora meglio. Sui talleri nuovi e loro frazioni compare un dettaglio quasi unico per la monetazione di Venezia; le cifre dell'incisore. A S ... che poi firmò anche le monete della Repubblica Democratica Veneta, le 10 lire Venete .

Antonio Schabel nasce in Austria nel 1725, nel 1755 lavora presso la zecca di Vienna, e nel 1756 si trasferisce a Venezia per proseguire la attività di incisore di conii. Rimane in attività a venezia per 49 anni ed è lui nel 1768 a preparare i disegni e conii del nuovo tallero del Levante, moneta che possiamo notare non è più battuta a martello ma al torchio. Valente medaglista muore nel 1806 nella città lagunare.

Ha visto che siamo riusciti a dire qualcosa anche sul quarto ?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

Si credo sia la stessa definizione di rigato, a guardarla meglio "cordonato obliquo" sarebbe ancora meglio. Sui talleri nuovi e loro frazioni compare un dettaglio quasi unico per la monetazione di Venezia; le cifre dell'incisore. A S ... che poi firmò anche le monete della Repubblica Democratica Veneta, le 10 lire Venete .

Antonio Schabel nasce in Austria nel 1725, nel 1755 lavora presso la zecca di Vienna, e nel 1756 si trasferisce a Venezia per proseguire la attività di incisore di conii. Rimane in attività a venezia per 49 anni ed è lui nel 1768 a preparare i disegni e conii del nuovo tallero del Levante, moneta che possiamo notare non è più battuta a martello ma al torchio. Valente medaglista muore nel 1806 nella città lagunare.

Ha visto che siamo riusciti a dire qualcosa anche sul quarto ?!

Sei un "gigante" ....hai un caffè pagato, grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

.... hai un caffè pagato, grazie

Grazie, dove lo prendiamo ? Genova, Venezia, Milano o come tradizione vuole Napoli ?

Ho una medaglia rara di A S del periodo rivoluzionario, se la trovo la posto, molto bella come incisione. meno come esecuzione.

Ho controllato i miei talleri per il Levante hanno tutti il bordo in rilievo con foglie trinate, mentre il quarto del 1790 ha il bordo un leggermente "martoriato" ma direi cordonato obliquo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dizzeta

.... hai un caffè pagato, grazie

Grazie, dove lo prendiamo ? Genova, Venezia, Milano o come tradizione vuole Napoli ?

So che numismatici preferiscono al Bar Anowsky di Roma ..........

P.S. .....è bruttissima ......ma spero vivamente che ci possa essere un'occasione .....presto se no si raffredda

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Se la rilegge è anche peggio !!!! :D

Spero di si, ci sarà certamente l'occasione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

... e allora, visto che ho molto gradito i vostri interventi, vi presento il fratellino, un quarto di tallero 1790 variante bordo "cordonato verticale" (siamo sicuri, vero, che è lo stesso che il CNI descrive come "bordo rigato"?), direi che il bordo è della stessa serie ....

...ora mi tocca cercare il "mezzo" e l''"ottavo" che abbia lo stesso bordo ... è bello riunire le famiglie .... che voi sappiate ce ne sono?

...se poi mi raccontate qualche notizia anche di questo .... sarebbe il massimo ...

Saluti

Puo' qualcuno spiegarmi come si puo' meccanicamente ottenere sul bordo un disegno come questo dove la cordonatura e obliqua e lo spazio intermedio e' chiuso da un lato ed aperto dall'altro? oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

come promesso posto il mio 1/4 di Tallero di Paolo Renier.

Il bordo è parte "cordonato" (righe di traverso) e parte "rigato" (righe perpendicolari al bordo), temo che si tratti di una pecca in fase di coniatura. :)

2r5xekx.jpg

339isck.jpg

Saluti

Luciano

Modificato da 417sonia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Sembra una decentraura piacevole. Bell'errore di conio. Bella moneta.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

Controllati i miei talleri 1794 e 1797 ma sono regolarmente a fogliette ;)

Che sappiate è una caratteristica che si trova per tutti gli anni o solo per alcuni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×