Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
piccolo72

vi sembra un riconio?tallero

buonasera a tutti,

volevo un parere su questo tallero di maria teresa,

secondo voi è un falso o riconio?

il peso e il diametro combaciano perfettamente con quello del gigante,

sono dubbioso,mi serve un'aiutino ;)

grazieee

post-13413-0-22167800-1305666533_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

al verso

post-13413-0-56716600-1305666620_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Non è il mio campo, ma direi che si tratta di un riconio moderno. Oltre al bordo quasi inesistente e piccole differenze stilistiche, specie sulle piume della coda dell' 'aquila bicipite, i due particolari più evidenti sono:

- La legenda al verso

originale: AUST.DUX

riconio: AVST.DUX

- La spilla di Maria Teresa

originale: senza perline (a parte le ultime emissioni della zecca di Vienna 1780, dove sono presenti ma più piccole)

riconio: perlinato

Altre differenze meno evidenti sono ad esempio la forma della X dopo la data e la forma del 7, le lettere S.F. sotto il collo, sugli originali non ci sono (si trovano oltre che sui riconii, anche su esemplari della zecca di Guenzburg del 1781, ma non è questo il caso).

Se dici che peso e diametro corrispondono perfettamente, allora dovrebbe essere un autentico riconio moderno, credo del XX secolo, le facevano fino a pochi anni fa.

Ciao, Exergus :)

Modificato da Exergus
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se dici che peso e diametro corrispondono perfettamente, allora dovrebbe essere un autentico riconio moderno, credo del XX secolo, le facevano fino a pochi anni fa.

Ciao, Exergus :)

Non vorrei spararla grossa, ma l'Austria non conia ancora adesso il tallero di Maria Teresa? Mi sembrava di averlo visto sul sito della loro zecca mentre controllavo le emissioni euro (quindi potrei sbagliarmi alla grande, perchè non mi interessava e ho chiuso la scheda quasi subito).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...ma l'Austria non conia ancora adesso il tallero di Maria Teresa? Mi sembrava di averlo visto sul sito della loro zecca mentre controllavo le emissioni euro...

Potrebbe essere benissimo, me lo chiedevo anch'io... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buonasera,

io l'ho confrontata con la foto sul gigante a pag.282 e sinceramente riguardando proprio ora le differrenze che mi hai detto tu exergus,non ci sono,

se per caso ti capita prova a guardare,

forse è il tipo coniato a venezia che viene riportato appunto la diversita' delle ali e per la scritta s.f. piu' piccola.

che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le differenze che ti ho detto sono tra un originale del 1780 e i riconii.

L'inesistenza del bordo mi fa pensare ad un riconio moderno della zecca di Vienna. Quelli emessi dalla zecca di Venezia (1817-1833) hanno il bordo ben più visibile, la corona al verso è diversa, lo spazio tra la A di ARCHID. ed il nastro sopra la testa di destra è minore, la posizione delle perline della spilla è diversa, i capelli ed il vestito sono diversi in più punti, ecc.ecc.

Per capire di quale riconio si tratta ci vorrebbe un esperto di questi talleri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Assolutamente coniato tutt'ora dalla zecca di Vienna. Il disegno complessivo del tuo esemplare identifica chiaramente un tallero coniato dopo il 1850 ma molto piú probabilmente nel 1900. Un'immagine ben dettagliata del rovescio potrebbe aiutare a risolvere il problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ok,capito tutto,

grazie :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?