Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
attila650

Legge 109 del 2005 - collezioni numismatiche.

Inviato (modificato)

Leggo nella legge 109 del 2005:

Art. 2-decies

Collezioni numismatiche

1. Alla lettera A, numero 13, dell'allegato A al codice dei beni culturali e del passaggio, la lettera

b) e' sostituita dalla seguente:

«b) Collezioni aventi interesse storico, paleontologico, etnografico o numismatico, ad eccezione

delle monete antiche e moderne di modesto valore o ripetitive, o conosciute in molti esemplari o

non considerate rarissime, ovvero di cui esiste un notevole numero di esemplari tutti uguali».

2. Per le monete di modesto valore o ripetitive, ovvero di cui esiste un notevole numero di

esemplari tutti uguali, non rientranti nelle collezioni di cui alla lettera b) della lettera A, numero

13, dell'allegato A al codice dei beni culturali e del paesaggio, come sostituita dal comma 1 del

presente articolo, e' escluso l'obbligo di denuncia di cui all'articolo 59 del medesimo codice,

nonche' ogni altro obbligo di notificazione alle competenti autorita'.

Nota: il grassetto l'ho messo io

Modificato da attila650

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

L'art. 2-decies non è più in vigore, essendo stato abrogato dall'art. 6, lettera d) del Decreto legislativo 24 marzo 2006 nr. 156.

http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/06156dl.htm

Saluti.

Michele

OPS, ok grazie non sapevo fosse stato abrogato. Dopotutto non era poi così male.

Chissà perché questo ripensamento.

Alessandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

"OPS, ok grazie non sapevo fosse stato abrogato. Dopotutto non era poi così male.

Chissà perché questo ripensamento."

Non è proprio un "ripensamento".

Diciamo che la maggioranza parlamentare che aveva introdotto l'art. 2-decies nel 2005 non era la stessa che nel 2006 lo ha poi abrogato........

Più che un ripensamento direi quindi che si è trattato di una diversa valutazione della materia, operata in momenti successivi da opposte maggioranze parlamentari.

M..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe interessante conoscere le motivazioni scritte che hanno portato all'abrogazione. Ci sarà stata una relazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Interessante, ringrazio Bizerba per la sua risposta, la cosa si chiarisce abbastanza. Infatti omettere o meno questo passo della legge è, tutto sommato, una questione di impostazione e quindi di carattere politico.

In questo senso la motivazione potrebbe anche essere generica se esiste.

Alessandro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se è una questione politica e non giuridica si potrebbe ancora metterla in discussione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti.

"Se è una questione politica e non giuridica si potrebbe ancora metterla in discussione..."

E' normale che certe problematiche giuridiche si uniformino innanzitutto al "clima" politico del momento.

Basti pensare alle materia dei "condoni", o a quella sull'immigrazione, tanto per fare i primi due esempi che mi vengono in mente.

Nel caso dell'art. 2-decies, all'indomani della sua introduzione ci fu una veemente contestazione da parte di ambienti accedemici, che ne pretesero a gran voce l'abrogazione.

E infatti, dopo meno di un anno il 2-decies venne abrogato.

Ripensare ad una reintroduzione della norma, seppure tecnicamente possibile, richiederebbe innanzitutto l'adesione di quella parte dissenziente che all'epoca protestò.

E non mi pare che, a distanza di cinque anni, ci siano le condizioni per riprovarci .

O meglio, per riprovarci ci si può anche riprovare.......bisogna vedere però quanto durerebbe........ ;)

Ma ho come l'impressione che la politica abbia attualmente ben altre priorità............ :( .

Saluti.

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?