Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
pinky

SAVOIA
Ducato D'oro Savoia Carlos I

Inviato (modificato)

Ciao Ragazzi !! ho appena acquistato questa bellissima moneta ....la unica informazione di questa variante del ducato, che ho potuto trovare al rispetto e' stata nel catalogo dell'asta 37 Inasta del 2010....mi potete aiutare con piu informazioni......

salutoni

Modificato da pinky

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una moneta come questa meriterebbe delle foto migliori.

Si tratta di un ducato di Carlo I

Al D/ + KAROLVS DVX SABAVDIE PC- Semibusto del duca con berretto e corazza, volto a destra, entro cordoncino liscio

Al R/ + SIT NOMEN DOMINE BENEDICTVM - Scudetto sabaudo inclinato con elmo cimiero e lambrecchini tra due nodi in palo, ento cordoncino liscio.

AU mm 23 g 3,45

CNI 13

Biaggi n196

Cudazzo 224

R 10

PC è la sigla del maestro Pierre Baligny, operante a Chambèry.

Questa tipologia riinisce in sè tre caratteristiche: lo scudo crociato di Amedeo V, il cimiero con testa leonina di Amedeo VI e la legenda dei grossi di Amedeo VII.

Secondo Promis i ducati con ritratto hanno sostituito quelli con il duca a cavallo a partire dal 1485, quando variò il rapporto tra oro e argento.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie....ho avuto alcune difficolta per caricare la foto....

salutoni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monetina interessante.ma sei in america?vorrei solo capire se devo trasferirmi li.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti pezzi sono usciti negli ultimi 100 anni di questa tipologia ??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

monetina interessante.ma sei in america?vorrei solo capire se devo trasferirmi li.

si vivo in america ( houston )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai altre monete dei savoia cosi interessanti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai altre monete dei savoia cosi interessanti?

si ...ne ho una che e' una bomba....Carlo Emanuele II....unica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai altre monete dei savoia cosi interessanti?

si ...ne ho una che e' una bomba....Carlo Emanuele II....unica

puoi dire almeno l'anno o il metallo?o meglio di che si tratta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

:blink: :unsure: <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

hai altre monete dei savoia cosi interessanti?

si ...ne ho una che e' una bomba....Carlo Emanuele II....unica

puoi dire almeno l'anno o il metallo?o meglio di che si tratta?

ravegnani morosini III pag. 206 n.32 , un regalo di mio nonno....piccolo collezionista

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chissà se il nonno era un grosso collezionista che cosa ci presentavi! :)

Moneta di estrema rarità questo ducato (R10 secondo il Cudazzo), pochissimi i passaggi in asta negli ultimi 40 anni.

Congratulazioni e una punta di sana invidia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rimango a bocca aperta davanti alla 'foto' di certe MONETE... Figuriamoci ad averla in mano :o Sarebbe possibile caricare una foto più grande e un pò più dettagliata dello splendido DUCATO di CARLO I ??? Dai pinky facci felici, metti anche l'altra moneta dei Savoia che hai nominato. :rolleyes:

Questa l'avrai acquistata a poco :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guardando la base d'asta di 55.000 euro di Inasta numero 37 si può capire la rarità estrema del pezzo... Complimenti ancora per l'acquisto pinky , veramente un pezzo di storia dei Savoia e Italiana del '400... Che tutto il mondo ci invidia oo)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Quanti pezzi sono usciti negli ultimi 100 anni di questa tipologia ??

Del ducato di Carlo I con ritratto direi sicuramente diversi. E' il primo ducato dei Savoia con ritratto (piuttosto tardo e un pò rozzo se paragonato a quello che avevano sfornato, già decenni precedenti zecche come Milano, Ferrara, Mantova etc., ma una moneta affascinante. Ne esistono diverse tipologie che si distinguono pe ril rovescio - alcuni esemplari presentano lo scudo dei Savoia con la scritta FERT a tutto campo - per i caratteri che possono essere sia di tipo gotico (come nell'esemplare in questione, quindi precedenti a quelli con caratteri latini) e infine per la tipologia del ritratto (il tipo del ducato presentato nella discussione è piuttosto insolito e differisce dalle tipologie riportate nei testi del Biaggi, Morosini etc.). L'esemplare più bello della tipologia con caratteri gotici della legenda fu venduto in un asta Hess-Divo del 1993 e fece l'astronomica somma (per l'epoca) di 100.000CHF, era in conservazione FDC. La stessa moneta è passata in asta sempre da Hess-Divo ma 15 anni dopo, nel 2009 (vendita 315 lotto 1235) ma allora fu stimata "solo" 50.000CHF (non so quanto realizzò ma so che fu descritta con un peso completamente sbagliato : 13,28gr :blink: )Inoltre , a differenza di quanto descritto nel catalogo non è affatto una moneta inedita..

Qui sotto la descrizione riportata nel catalogo Hess-Divo

Non riesco purtroppo a caricare la foto ma se qualcuno ha il catalogo e uno scanner ...potrete vedere quanto rimarcavo sulle differenze di stile con il ritratto dell'esemplare ex-Inasta

Carlo I, 1482-1490. Ducato s.d. (1484-1488), Torino. Zecchiere Bartolomeo Caccia (1484-1488). +

KAROLVS. DVX. SABAVDIC. MA'. CT. Busto con beretto a destra // SIT. NOMEN.

DOMINI. BENEDITVM. Stemma inclinato a sinistra con elmo, cimiero e lambrecchini, tra due

nodi in palo. Biaggi I, 195 A var. (D/MA'); CNI I 18 var. (scudo tra due nodi); M.I.R. Savoia 223

var. (D/MA'); Morosini III 1 var. (D/MA'); Simonetti 3/3 var. (D/MA'); Fr. 1027; Coll. Gnecchi -;

Coll. Stroehlin -. 13.28 g. Oro. Della massima rarità - pare inedito.

Primo ritratto ducale su una moneta di Savoia. Splendido CHF 50´000.-

Modificato da numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti pezzi sono usciti negli ultimi 100 anni di questa tipologia ??

Del ducato di Carlo I con ritratto direi sicuramente diversi. E' il primo ducato dei Savoia con ritratto (piuttosto tardo e un pò rozzo se paragonato a quello che avevano sfornato, già decenni precedenti zecche come Milano, Ferrara, Mantova etc., ma una moneta affascinante. Ne esistono diverse tipologie che si distinguono pe ril rovescio - alcuni esemplari presentano lo scudo dei Savoia con la scritta FERT a tutto campo - per i caratteri che possono essere sia di tipo gotico (come nell'esemplare in questione, quindi precedenti a quelli con caratteri latini) e infine per la tipologia del ritratto (il tipo del ducato presentato nella discussione è piuttosto insolito e differisce dalle tipologie riportate nei testi del Biaggi, Morosini etc.). L'esemplare più bello della tipologia con caratteri gotici della legenda fu venduto in un asta Hess-Divo del 1993 e fece l'astronomica somma (per l'epoca) di 100.000CHF, era in conservazione FDC. La stessa moneta è passata in asta sempre da Hess-Divo ma 15 anni dopo, nel 2009 (vendita 315 lotto 1235) ma allora fu stimata "solo" 50.000CHF (non so quanto realizzò ma so che fu descritta con un peso completamente sbagliato : 13,28gr :blink: )Inoltre , a differenza di quanto descritto nel catalogo non è affatto una moneta inedita..

Qui sotto la descrizione riportata nel catalogo Hess-Divo

Non riesco purtroppo a caricare la foto ma se qualcuno ha il catalogo e uno scanner ...potrete vedere quanto rimarcavo sulle differenze di stile con il ritratto dell'esemplare ex-Inasta

Carlo I, 1482-1490. Ducato s.d. (1484-1488), Torino. Zecchiere Bartolomeo Caccia (1484-1488). +

KAROLVS. DVX. SABAVDIC. MA'. CT. Busto con beretto a destra // SIT. NOMEN.

DOMINI. BENEDITVM. Stemma inclinato a sinistra con elmo, cimiero e lambrecchini, tra due

nodi in palo. Biaggi I, 195 A var. (D/MA'); CNI I 18 var. (scudo tra due nodi); M.I.R. Savoia 223

var. (D/MA'); Morosini III 1 var. (D/MA'); Simonetti 3/3 var. (D/MA'); Fr. 1027; Coll. Gnecchi -;

Coll. Stroehlin -. 13.28 g. Oro. Della massima rarità - pare inedito.

Primo ritratto ducale su una moneta di Savoia. Splendido CHF 50´000.-

Il ducato nell'asta Hess Divo 315 ha fatto 110,000 CHF + diritti ( 17.5% ) 84600 euro +/- ...... il ducato dell'asta Inasta con base in 55000 euro e' stato venduto in 57000 euro + diritti ( 15.45% ) 66000 euro +/- .... poi facendo un po di numeri , fino adesso sembra che ne esistano 3 pezzi , una nella collezione reale , quello dell'asta Inasta e il mio.....non sono riuscito a trovarne altri....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una moneta come questa meriterebbe delle foto migliori.

Si tratta di un ducato di Carlo I

Al D/ + KAROLVS DVX SABAVDIE PC- Semibusto del duca con berretto e corazza, volto a destra, entro cordoncino liscio

Al R/ + SIT NOMEN DOMINE BENEDICTVM - Scudetto sabaudo inclinato con elmo cimiero e lambrecchini tra due nodi in palo, ento cordoncino liscio.

AU mm 23 g 3,45

CNI 13

Biaggi n196

Cudazzo 224

R 10

PC è la sigla del maestro Pierre Baligny, operante a Chambèry.

Questa tipologia riinisce in sè tre caratteristiche: lo scudo crociato di Amedeo V, il cimiero con testa leonina di Amedeo VI e la legenda dei grossi di Amedeo VII.

Secondo Promis i ducati con ritratto hanno sostituito quelli con il duca a cavallo a partire dal 1485, quando variò il rapporto tra oro e argento.

Molte grazie per la informazione..davvero gentile da parte tua....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti pezzi sono usciti negli ultimi 100 anni di questa tipologia ??

Del ducato di Carlo I con ritratto direi sicuramente diversi. E' il primo ducato dei Savoia con ritratto (piuttosto tardo e un pò rozzo se paragonato a quello che avevano sfornato, già decenni precedenti zecche come Milano, Ferrara, Mantova etc., ma una moneta affascinante. Ne esistono diverse tipologie che si distinguono pe ril rovescio - alcuni esemplari presentano lo scudo dei Savoia con la scritta FERT a tutto campo - per i caratteri che possono essere sia di tipo gotico (come nell'esemplare in questione, quindi precedenti a quelli con caratteri latini) e infine per la tipologia del ritratto (il tipo del ducato presentato nella discussione è piuttosto insolito e differisce dalle tipologie riportate nei testi del Biaggi, Morosini etc.). L'esemplare più bello della tipologia con caratteri gotici della legenda fu venduto in un asta Hess-Divo del 1993 e fece l'astronomica somma (per l'epoca) di 100.000CHF, era in conservazione FDC. La stessa moneta è passata in asta sempre da Hess-Divo ma 15 anni dopo, nel 2009 (vendita 315 lotto 1235) ma allora fu stimata "solo" 50.000CHF (non so quanto realizzò ma so che fu descritta con un peso completamente sbagliato : 13,28gr :blink: )Inoltre , a differenza di quanto descritto nel catalogo non è affatto una moneta inedita..

Qui sotto la descrizione riportata nel catalogo Hess-Divo

Non riesco purtroppo a caricare la foto ma se qualcuno ha il catalogo e uno scanner ...potrete vedere quanto rimarcavo sulle differenze di stile con il ritratto dell'esemplare ex-Inasta

Carlo I, 1482-1490. Ducato s.d. (1484-1488), Torino. Zecchiere Bartolomeo Caccia (1484-1488). +

KAROLVS. DVX. SABAVDIC. MA'. CT. Busto con beretto a destra // SIT. NOMEN.

DOMINI. BENEDITVM. Stemma inclinato a sinistra con elmo, cimiero e lambrecchini, tra due

nodi in palo. Biaggi I, 195 A var. (D/MA'); CNI I 18 var. (scudo tra due nodi); M.I.R. Savoia 223

var. (D/MA'); Morosini III 1 var. (D/MA'); Simonetti 3/3 var. (D/MA'); Fr. 1027; Coll. Gnecchi -;

Coll. Stroehlin -. 13.28 g. Oro. Della massima rarità - pare inedito.

Primo ritratto ducale su una moneta di Savoia. Splendido CHF 50´000.-

Molte grazie per la super informazione....sei davvero una persona gentile...e ti ringrazio per il tempo che hai invertito nella ricerca...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?