Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
soleshine

liquidi pulizia monete

Risposte migliori

soleshine

Leggendo qua e la nel forum ho sempre letto di esperienze nell'utilizzo di prodotti per la pulizia delle monete in Ag, e ci sono pure delle immagini, nessuno ha mai utilizzato i prodotti specifici per il rame o il bronzital, o per le monete moderne in genere, le monete immerse in questi liquidi corrono il rischio di patinarsi in maniera non omogenea, é consigliabile lasciare le monete in acqua distillata per un po in modo da togliere eventuali residui di acido, a distanza di tempo tra una moneta pulita ed una da rotolino si possono vedere eventuali differenze ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Landon

Purtroppo non posso rispondere riguardo la differenza tra la moneta pulita e la moneta da rotolino.

Bolaffi vende alcuni prodotti per la pulizia, di monete in oro, argento, ed un liquido per monete Euro(nickel e altri metalli), questi prodotti professionali dovrebbero(dico dovrebbero perché non li ho provati, non perché non mi fidi)pulire la moneta senza "rovinarla"...

Personalmente ritengo che il rame non vada mai e poi mai pulito, neanche con prodotti professionali perché se non ricordo male è un metallo molto reattivo, e quindi rischi con molta facilità di rovinare il colore della moneta (come ad esempio la moneta in rame immersa nel limone, la moneta ne esce "rosa", non rossa!)

Ti rimando ad un'interessante articolo che ho letto un paio di giorni fà (Pulizia Monete)

Personalmente ritengo che un bagno in acqua distillata non possa nuocere, però non puoi sapere come si comporta la moneta "trattata" in acqua, anche se l'acqua distillata non è "cattiva"

Spero di essere stato utile, e prego gli utenti più esperti di me di correggermi eventuali castronerie...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

Perdonate: ad ogni mio intervento relativo alla pulizia delle monete mi è stato sempre risposto di non pulirle per un'infinità di ragioni diverse. Ma allora perche vengono commerciati prodotti di questo tipo?? Grazie della risposta e scusate l'OT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Perdonate: ad ogni mio intervento relativo alla pulizia delle monete mi è stato sempre risposto di non pulirle per un'infinità di ragioni diverse. Ma allora perche vengono commerciati prodotti di questo tipo?? Grazie della risposta e scusate l'OT

Probabilmente perché esiste un mercato, ovvero la gente li compera, sarei anch'io tentato di provarli, la questione è, che mentre per l'argento ormai sono tollerati, per la monete di rame, essendo il rame rosso un valore aggiunto per la moneta, molti potrebbero trattare le monete con questi prodotti anche per fini commerciali, il dilemma è : come si evolve la patina della moneta sia in rame, bronzital, ecc. dopo l'immersione in acido ? Non è che si rischia di trovarsi una moneta ossidata in pochissimo tempo? :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

Anche io sono terribilmente curioso, ma nn mi azzardo a provare perche ho paura di combinare solo disastri. . . .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Perdonate: ad ogni mio intervento relativo alla pulizia delle monete mi è stato sempre risposto di non pulirle per un'infinità di ragioni diverse. Ma allora perche vengono commerciati prodotti di questo tipo?? Grazie della risposta e scusate l'OT

Concordo con quanto scritto da soleshine: questi prodotti vengono messi in vendita perché hanno un mercato. Viceversa non ci sarebbe alcun motivo di proporre prodotti per la pulizia di monete. A riguardo esistono due pensieri contrastanti: c'è chi sostiene l'affidabilità di questi prodotti e ne consiglia l'uso e c'è chi invece è totalmente contrario ad ogni intervento di pulizia sulla moneta anche se eseguita con prodotti specifici.

[...] il dilemma è : come si evolve la patina della moneta sia in rame, bronzital, ecc. dopo l'immersione in acido ? Non è che si rischia di trovarsi una moneta ossidata in pochissimo tempo? :unsure:

Non ho idea di quali sostanze siano composti i liquidi per la pulizia delle monete ma se usi un comune acido, il rischio di provocare dei danni irreversibili alla moneta è alto. Personalmente sono contrario alla pulizia delle monete (a meno che ciò non sia strettamente necessario) tuttavia consiglio di informarsi sempre sulle proprietà e sulle possibili reazioni della sostanza che si vuole mettere a contatto con la moneta. Meglio ancora poi se è possibile fare prima qualche esperimento su una moneta di poco conto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maumo

da anni uso il liquido specifico per l'argento e non ho mai avuto problemi. Colleziono denari romani, ne ho alcuni con una patina omogenea grigio molto scuro quasi nero e quelli non li pulisco, non sono un fautore della patina dell'argento tranne quando sia estremamente omogenea e su monete antiche non sulle moderne che a mio parre vanno sempre ripulite dall'ossidazione; per gli altri uso questo metodo: 7-8 minuti nel liquido poi tolgo l'ossidazione che si è sciolta con un panno di cotone sotto l'acqua ed in seguito li faccio stare per alcune ore in acqua demineralizzata, infine li ripongo in bustine plastificate senza PVC. Il tutto lo ripeto una volta ogni 1-2 anni e le monete stanno benissimo.

Saluti Maumo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Perdonate: ad ogni mio intervento relativo alla pulizia delle monete mi è stato sempre risposto di non pulirle per un'infinità di ragioni diverse. Ma allora perche vengono commerciati prodotti di questo tipo?? Grazie della risposta e scusate l'OT

Concordo con quanto scritto da soleshine: questi prodotti vengono messi in vendita perché hanno un mercato. Viceversa non ci sarebbe alcun motivo di proporre prodotti per la pulizia di monete. A riguardo esistono due pensieri contrastanti: c'è chi sostiene l'affidabilità di questi prodotti e ne consiglia l'uso e c'è chi invece è totalmente contrario ad ogni intervento di pulizia sulla moneta anche se eseguita con prodotti specifici.

[...] il dilemma è : come si evolve la patina della moneta sia in rame, bronzital, ecc. dopo l'immersione in acido ? Non è che si rischia di trovarsi una moneta ossidata in pochissimo tempo? :unsure:

Non ho idea di quali sostanze siano composti i liquidi per la pulizia delle monete ma se usi un comune acido, il rischio di provocare dei danni irreversibili alla moneta è alto. Personalmente sono contrario alla pulizia delle monete (a meno che ciò non sia strettamente necessario) tuttavia consiglio di informarsi sempre sulle proprietà e sulle possibili reazioni della sostanza che si vuole mettere a contatto con la moneta. Meglio ancora poi se è possibile fare prima qualche esperimento su una moneta di poco conto.

Per acidi intendevo i prodotti "specifici" per la pulizia delle monete in rame e bronzital e bimetalliche, mi sembra di aver capito che questi prodotti siano composti da acidi :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Per acidi intendevo i prodotti "specifici" per la pulizia delle monete in rame e bronzital e bimetalliche, mi sembra di aver capito che questi prodotti siano composti da acidi :huh:

Si, presumo anche io che questi prodotti siano composti da acidi (o sostanze simili) forse con un'azione meno aggressiva sulle monete rispetto ad altri tipi di acidi (non specifici). Personalmente non ne ho mai fatto uso e pertanto non posso né consigliare né sconsigliare l'uso di questi prodotti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirkino

Ragazzi, mi dovete aiutare: ho combinato un macello!

Ieri ho preso tutte le mie monete ( circa 250 ) e le ho immerse nel viakal perchè volevo pulirle un pó. Il risultato sembrava buono. Il problema è che le ho lasciate umide tutte in una scatola di metallo e stamattina mi sono trovato monete verdi, rosa e ci sono i segni delle monete che erano una sopra l'altra!

Ho provato con lo sgrassatore, candeggina, cilit bang ma il risultato cambia poco o niente; pensate che mi sono trovato 1€ tutto completamente rosa.

Cosa mi consigliate di fare? Sono nel panico!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Se parliamo di monete Euro, non c'è più nulla che tu possa fare. Anche aspettando che si riformi una patina per avere la moneta per lo meno somigliante ad una normale circolata ti ritroverai con monete molto scure e dalla patina non omogenea. Se sono tutte monete comuni e sempre se parliamo di monete Euro, l'unico consiglio che mi sento di darti è di spendere tutto e aspettare che ti ricapitino altri esemplari in mano. Spero non ci fossero delle rarità tra le 250 monete. Per il futuro ti consiglierei di evitare assolutamente liquidi anticalcare, liquidi sgrassanti e quant'altro hai usato. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

Prima di ogni cosa occorre dire che tutti i prodotti definiti "pulitori specifici per metalli" sono adatti alle monete moderne e non a quelle antiche e, in ogni caso, agiscono, anche se in maniera delicata, sullo strato superficiale che ricopre la moneta e quindi anche sull'eventuale patina rimuovendola.

I pulitori in genere contengono anche una certa quantità di protettivo che rallenta il riformarsi della patina stessa. Un pulitore per argento può andar bene per monete d'argento ma non per quelle in mistura che potrebbero subire qualche danno.

Sui metalli di provenienza archeologia e per i quali si presuppone una giacitura in ambiente ricco di cloruri, bromuri, etc. è essenziale la rimozione dei sali insoluti e la conseguente stabilizzazione del manufatto.

Sulle monete moderne si presuppone una provenienza meno tormentata ma una stabilizzazione a carattere precauzionale certamente non guasterebbe e quindi anche i bagni in acqua demineralizzata vanno e bene e non fanno male.

Anche l'utilizzo di alcuni prodotti per la casa sulle monete al fine di rimuovere le patine non è consigliabile poichè gli acidi contenuti in tali prodotti, una volta terminata la pulizia, andrebbero eliminati e resi innocui altrimenti abbiamo creato una moneta con caratteristiche tanto simili ad un manufatto metallico di provenienza archeologica e pertanto instabile e soggetto a fenomeni di corrosione.

E' quello che è accaduto alle monete di Mirkino al quale risulta difficile offrire una soluzione adatta a tutti i metalli senza vederne lo stato attuale. Un consiglio che posso darti è di lavarle prima con acqua e sapone (per questa operazione va bene anche acqua normale) e poi di immergerle (non una sopra l'altra) ciclicamente e cambiando spesso l'acqua in una soluzione di acqua demineralizzata e bicarbonato di sodio; in questo modo dovresti neutralizzare i cloruri apportati in precedenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirkino

Grazie per le risposte,

ho risolto tutto con la gomma e tanto ma tanto olio di gomito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Grazie per le risposte,

ho risolto tutto con la gomma e tanto ma tanto olio di gomito.

La gomma striscia le monete :( NON VA USATA NELLA MANIERA PIÙ ASSOLUTA ) :angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MassyGiovy7577

Grazie per le risposte,

ho risolto tutto con la gomma e tanto ma tanto olio di gomito.

La gomma striscia le monete :( NON VA USATA NELLA MANIERA PIÙ ASSOLUTA ) :angry:

Pensa che il metodo della Gomma l'ho visto usare in un Negozio di Numismatica per Pulire le Caravelle......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

Grazie per le risposte,

ho risolto tutto con la gomma e tanto ma tanto olio di gomito.

La gomma striscia le monete :( NON VA USATA NELLA MANIERA PIÙ ASSOLUTA ) :angry:

La gomma dopo il viakal è come trattarle con i guanti di velluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Sinceramente non è la prima volta che sento parlare dell'uso della gomma per la pulizia delle monete. Ma siamo sicuri che apporti benefici alla moneta? Se si, quali? E siamo sicuri che i benefici apportati rimangano "stabili" nel tempo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirkino

Con la gomma perdono la lucentezza, rimangono leggermente opache.

Sempre meglio che vederle ossidate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soleshine

Io avevo rovinato un 500 lire 1967 con i fondi lucidi grazie a uno che mi aveva consigliato di usare la gomma, quando scrivi in un forum dando consigli inappropriati, potresti far si che qualche utente inesperto li prenda per buoni, dunque tu sei libero di fare quello che vuoi, MA RIPETO LA GOMMA CREA MICRO STRISCETTI E ROVINA IRRIMEDIABILMENTE LE MONETE, DUNQUE A MIO PARERE NON VA USATA ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico

La gomma è un abrasivo (seppur debole) e come tale può essere dannoso, su questo non ci sono dubbi; dipende su cosa la si vuole utilizzare, certamente non fa bene alle patine sugli argenti o ai fondo specchio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×