Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
dabbene

QUEL MALE INGUARIBILE .......

Supporter

Inviato (modificato)

Da quali motivazioni, impulsi è spinto il collezionista numismatico nel momento in cui decide di iniziare a collezionare ?

La prima idea, il principio iniziale è quello del " progetto ", che progetto deve avere questa collezione ?

Normalmente il collezionista si orienta a collezionare una zecca, un periodo storico determinato, una regione geografica, c'è sempre a monte un ragionamento, " l'idea ", mi piace chiamarlo " il progetto ", il progetto del nostro collezionista; a volte ci possono essere anche percorsi diversi, atipici, quello che colleziona tutto, le monete belle, prendo tutte le monete che mi piacciono, scelta rispettabile, che ha dietro comunque un'idea, una linea da seguire.

Quindi il progetto e poi ? E poi lo studio, la ricerca, la lettura di testi, il collezionista tende a capire, a conoscere, a studiare quello che sta collezionando, tutto è collegato, la numismatica, la storia, la cultura, l'economia, le scienze.

Ma la fase più difficile è il reperire tutto quanto serve per cercare di completare il progetto, cioè le monete, e qui il collezionista offre il meglio, nella ricerca su aste, privati, commercianti, convegni, cerca i pezzi precisi e specifici che servono per avvicinarsi al raggiungimento del suo progetto : è la sua sfida che vuole vincere.

Il collezionista a questo punto si avvicina all'artista che crea un'opera, esalta la sua personalità, la sua vocazione, le sue tendenze culturali, deve cercare di raggiungere il suo " unicum ", quello che si era prefisso, il progetto deve avere comunque per lui una sua coerenza, deve essere rappresentativo e testimonianza delle scelta operata.

Così facendo lascia " il suo segno ", il segno per la società, un segno culturale, un segno che è quasi sempre silenzioso e che spesso rimane personale e intimo.

A volte ho sentito dire " ma quello è un collezionista....." con un accento minimalista e riduttivo, purtroppo spesso ci si dimentica di cosa c'è dietro a questo collezionare, come dicevamo un progetto, lo studio, la ricerca, il reperimento dei pezzi, la custodia e la catalogazione degli stessi fatta con amore e con cura, la disponibilità per i più di offrire informazioni e le monete stesse agli addetti ai lavori per approfondimenti scientifici.

L'importanza del collezionista a cui si deve sempre dire grazie, che aspira nella sua passione e ricerca a ottenere sempre la perfezione, a raggiungere il massimo, cioè il completamento della stessa : lui sa che è impossibile ma comunque tende a essere testimonianza, ad avere un documento coerente storico e culturale, e nel farlo cercherà in tutti i modi di accanirsi a ottenere il meglio, il meglio del suo "male inguaribile"....., il male inguaribile di una sfida e di una ricerca che non avrà fine e che sarà sempre più appassionante e difficile, solo così il collezionista potrà dire di avere alla fine terminato e raggiunto " la sua missione " che si era prefisso.

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la numismatica e una malattia a volte contagiosa (chissà perchè non per le mogli) che non compota gravi effetti collaterali solo a volte si possono riscontrare ematomi o bernoccoli dovuti al mattarello usato dalla dolce metà quando va a controllare il conto in banca

:P :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Le mie motivazioni iniziali, quando incominciai a collezionare sono:

una panoramica, più completa possibile... delle monete che possono avere circolato nel mio comune di nascita....

cioè:

pezzi rari e costosi permettendo,

le monete Italiane del 20 secolo.... Vittorio Emanuele III, Rep. Italiana, Città del Vaticano e Repubblica di San Marino, e qui non sono messo malaccio....

Tipologica di stati preunitari sempre dell'area Italiana, intendo dalla rivoluzione francese all'unità d'italia, ci stò lavorando.....

Tipologica di monete medioevali dell'emilia Romangna, e qui sono indietro.....

Tipologica della zecca di Bologna (principalmente) e Modena...... ci sto lavorando

poi sinceramente, più ci penso e più ne vorrei inserire... :D :D

è un sogno che ho fin da ragazzino, il fatto di poter collezionare le monete che ipoteticamente hanno circolato nel mio comune di nascita, guida la mia ricerca a 360° e cerco di ricostruire questa storia attraverso le nostre monete.

poi so benissimo che se concentrassi le mie ricerche in un solo di questi campi.....

ma è più forte di me.... anche del mattarello di mia moglie... :P :P

Modificato da maxxi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Diciamo in sintesi che ho voluto tratteggiare la figura del collezionista numismatico col suo " ruolo sociale e civico " rapportato ai giorni nostri, ruolo che rispetto al passato è cambiato diventando una figura più aperta, propositiva, collaborativa e preziosa per tutto quello che fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quando sono partito non avevo un progetto... Forse perchè ho cominciato da giovane, ma soprattutto perchè all'inizio non sapevo quanto vasto fosse il ''mare numismatico''. Solo dopo aver cominciato a navigare ho capito che bisognava prefiggersi una meta, un approdo, altrimenti si rischia il naufragio. Da allora di progetti e di idee ne ho avuti tanti. Ogni volta che approdo in un porto mi viene subito voglia di ripartire, perchè in ogni approdo ho imparato qualcosa e ogni volta ho trovato un nuovo orizzonte da raggiungere.

In ogni approdo ho comunque lasciato qualcosa della mia conoscenza ad altri navigatori, così come ne ho ricevuta da loro. E' un viaggio bellissimo e diventa ancora più bello se ad accompagnarti ci sono degli altri numismatici...

Arka

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Arka in tutto e per tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka mi ha tolto le parole di bocca ... ehm di tastiera.

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Quel male INGUARIBILE"

Credo che mai aggettivo fu più azzeccato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

A volte scusatemi ,sembrerò ad alcuni un tantino ossessivo su questo punto " del ruolo del collezionista numismatico " oggi, nella società odierna, si forse un pò esagero , è vero ; nel contempo vedo che non a tutti questi concetti ,che nel primo post ho evidenziato in modo un pò forbito, nel secondo invece riassunti in pillole,sono poi così chiari ed evidenti.

E allora ogni tanto parliamone pure, riparliamone ancora...., qualcosa vedo anche personalmente sta cambiando in senso positivo, questo grazie a Lamoneta e a tutto quello che viene espresso e mostrato con grande passione sul forum ogni giorno, ci leggono tutti da altissimi livelli in giù, quindi insisto, insistiamo , qualcosa poi alla fine viene recepito da tutti......

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fa sempre piacere leggere certi commenti, specie se scritti da collezionisti piu esperti di me :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il collezionista a questo punto si avvicina all'artista che crea un'opera, esalta la sua personalità, la sua vocazione, le sue tendenze culturali.

Caro Mario, questo pensiero esaltante, mi piace…..

L’immagine che si scorge fra innumerevoli nummi, mette in risalto una figura poliedrica ricca di qualità e sensibilità mista a una forte carica emotiva.

Il vagare nel tempo l’ha reso unico, portavoce di mille e più verità volutamente dimenticate…

La scienza l’ha fatto suo, incline al sapere e alla continua e ossessionate ricerca..

La mia storia come ben sai corre all'unisono alla creatività, ogni tondello equivale a una voce e come tale deve rispettosamente esser udito….

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Sicuramente nel collezionista, caro Eros, c'è creatività , tensione, sensibilità non solo di tipo culturale, devo anche dire che grazie al forum Lamoneta queste qualità del collezionista, rispetto al passato vengono in luce , e questo è positivo sia per il collezionista, sia per tutti ; quante voci del collezionismo sono uscite sul forum ? Tante, ricordo tra le tanti l'utente che ha postato tutta la sua collezione di Piacenza in un articolo apposito, ricordo in medaglie ed exomunia un altro che sta postando a tema pezzi prestigiosi, un altro che dice sono disponibile a mostrare i miei grossi, nel medievale è normale vedere monete interessanti, alcune finiranno probabilmente in pubblicazioni da studio, l'attenzione verso gli altri e verso le tematiche da studio è sempre presente e ora più che mai ; a queste persone che lo fanno per passione, volontariato e per spirito di proselitismo , va il nostro grazie indiscusso e per sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho cominciato tardi a collezionare monete, e mi sono interessato sia di monete siciliane della Magna Grecia, sia di monete romane imperiali. L'entusiasmo si è rapidamente scontrato con le considerazioni di natura economica e con le mie disponibilità limitate, e questo, anzichè scoraggiarmi mi ha spinto a restringere il campo di mio interesse ai sesterzi del I secolo, acquistando due-tre monete l'anno; sono soddisfatto così, anche perchè integro la mia passione con l'approfondimento culturale sullo stesso periodo. Certo, se non avessi conosciuto "La Moneta" mi sarebbe mancato un supporto fondamentale per portare avanti la collezione.

Credo che il collezionismo di monete abbia in questo momento storico un importante ruolo sociale: rappresenta un modo di opporsi al materialismo e all'ignoranza oggi diffusi, e testimonia contro il vuoto della cultura dell'apparire, del successo e del casting oggi imperanti.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?