Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
gpittini

M.Aurelio

Inviato (modificato)

DE GREGE EPICURI

Possiedo questo sesterzio di M.Aurelio Cesare da molti anni, e mi ha sempre incuriosito. Pesa 28,6 g. e misura 32,5 mm. Non per il rovescio, che è abbastanza comune (Marte andante a dx., con un trofeo ed una lancia), ma per lo stato di conservazione della moneta, che è un misto insolito di aspetti diversi. Infatti:

- alcune parti della moneta sono decisamente ben conservate, in particolare alcune legende, ma anche settori del ritratto. Diciamo che normalmente i miei sesterzi sono in condizioni peggiori...

- la parte più sporgente del ritratto, ed anche al R la figura di Marte, sono però molto lisciati e appiattiti, come se ci fosse stato un attrito molto intenso con altre monete, o peggio (colpi di martello?)

-infine, qua e là ci sono dei crateri (ad es. dietro alla bocca), che sembrano testimoniare zone di cancro del bronzo, peraltro trattate e attualmente abbastanza "ferme".

Questo insieme di cose mi sembra strano, non riesco bene a spiegarmelo. Dimenticavo di riportare le legende: al D si legge AURELIUS-CAES AUG PII F. Al R invece: TR POT XIIII-COS II Dovrebbe essere la C 755 e RIC 1352c. Aggiungo che il ritratto è barbuto, mentre molti ritratti da Cesare sono imberbi o con un accenno lieve di barba.

post-4948-0-23658200-1318099850_thumb.jp

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rovescio.

post-4948-0-50145600-1318099977_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Salve Gianfranco.

Secondo me, hai ragione quando affermi che quei "crateri" sono stati causati dalla repressione di focolai di cancro del bronzo: anche a me danno la stessa impressione. Per quanto riguarda le zone sporgenti appiattite, per me non sono state causate da fenomeni "normali e naturali" come lo sfregamento delle superfici con altre monete, ma sono stati resi intenzionalmente con altri strumenti. Lo posso affermare perchè lo stesso fenomeno di appiattimento volontario, oltre che sulle immagini, è presente allo stesso modo anche sulle lettere che compongono le legende, per non dire che queste zone sono evidentemente spatinate. Tenderi, quindi, ad escludere i colpi di martello. Conclusione: levigatura artificiale e volontaria. Per quale motivo? Per nascondere qualche potenziale difetto del tondello? Non te lo so dire con precisione. Per il resto la moneta rientra nella normalità, anche a livello di iconografia: il ritratto è stato inciso sotto il regno di Antonino Pio e l'ho confrontato con altri esemplari dello stesso tipo. Tutti hanno una piccola barbetta, proprio come il tuo. :)

Modificato da Caio Ottavio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con quanto scritto da Caio Ottavio :)

La moneta appare autentica e penso che sia stata per lo più spatinata anche se sono stati risparmiati i punti di cuprite. I settori intaccati dal cancro del bronzo sono stati trattati ed il tutto è stato poi ripatinato. La patina posticcia successivamente è venuta a mancare nei punti più esposti della moneta, quelli più elevati e quindi a contatto con le mani che hanno riportato l'oricalco lucido.

Enrico :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?