Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
FlaviusDomitianus

Dracme di Alessandria d'Egitto

Risposte migliori

FlaviusDomitianus

Essendo al tempo stesso collezionista di Domiziano e appassionato di architetture romane, le due monete che maggiormente desideravo avere in collezione erano quelle con al rovescio l'arco di trionfo, e precisamente:

- il sesterzio RIC 796 coniato nel 95-96 e visto finora solo in fotografia (mai apparso recentemente sul mercato stando a acsearch).

- le dracme alessandrine RPCII 2697, 2708 e 2728, coniate rispettivamente nel 93-94, 94-95 e 95-96, anch'esse piuttosto rare (due soli esempi in acsearch).

Per il sesterzio nutro poche speranze, ma sulle dracme sono stato più fortunato, grazie al collezionista che oggi tramite Art Coins Roma ha messo in vendita la sua splendida collezione di monete provinciali, che comprendeva anche le dracme 2708 e 2728.

Circa l'identità dell'arco ivi raffigurato, uno studio di Fred S. Kleiner, pubblicato nel 1989 su Numismatic Chronicles, ha affermato che non si tratterebbe - come in precedenza ritenuto - di un monumento eretto ad Alessandria, bensì nella capitale.

Sarebbe cioè l'arco di trionfo fatto erigere a Roma da Domiziano per celebrare le vittorie sulla tribù germana dei Chatti, che gli valsero nell'anno 85 l'appellativo di "Germanicus".

L'arco sarebbe stato distrutto dopo la morte dell'imperatore, come effetto della damnatio memoriae decretata nei suoi confronti dal Senato, a differenza di quello - diverso - raffigurato sui sesterzi, che invece sopravvisse come Porta Trionfale essendo dedicato anche ai congiunti Vespasiano e Tito.

La sua architettura a tre fornici con timpano richiama il famoso arco di Orange (Francia) dedicato a Germanico.

post-22231-0-88553600-1323108363_thumb.j post-22231-0-32620400-1323108644_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Splendide monete, complimenti! E in bocca al lupo per il sesterzio (si fa per dire...) A questo punto non posso evitare di mostrare questa dracma di Traiano, con un monumento che a me pare molto simile, anche se forse non identico. La cosa triste è che allora non collezionavo provinciali e ahimè...l'ho "alienata"! Mi mordo ancora le dita. :angry: :angry: :angry:

post-4948-0-07547900-1323114731_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Effettivamente la somiglianza è notevolissima.

Bella moneta e anche rara, da quanto ho visto.

Sicuramente l'avrai rimpiazzata con qualche altro bel pezzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Certo che la moneta di Traiano mette in discussione la tesi di Kleiner: se si tratta, come pare, dello stesso arco, non penso che Traiano avrebbe posto sulle sue monete un monumento dedicato ad un predecessore così inviso al Senato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

In effetti, se l'arco è lo stesso, quella tesi non quadra. Ma, a parte la moneta di Traiano, è verosimile che a causa di una damnatio memoriae venisse demolito un intero arco? Esiste qualche testimonianza antica su eventi del genere? Io avevo sentito parlare solo della "decapitazione" delle statue.

Modificato da gpittini

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×