Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Arcadius

Moneta o medaglia veneziana?

Risposte migliori

Arcadius

Ecco un pezzo di moneta o medaglia che presumo veneziana.

Recto: PAULUS RAINERIUS DEI GRA. DUX VENETIA

Verso: a destra una figura in piedi (o un vescovo o un doge) che tiene in mano un bastone (pastorale?). A sinistra una figura non bene identificata a causa dell'usura della moneta. Tra le due figure vi è una X contornata da due puntini.

Presumo che sia stata emessa sotto il dogato di Paolo Renier (1779-1789), ma non so cosa sia. Qualcuno ha qualche idea?

vereinr.jpgvereinv.jpg

Uploaded with ImageShack.us

Uploaded with ImageShack.us

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uncledear

Dalla foto sembra una bolla plumbea.

Ti allego la foto di un esemplare a nome di Marco Foscarini per un raffronto.

Davide

426c.th.jpg[/img]

Uploaded with ImageShack.us

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arcadius

Molto interessante. Penso che sia proprio così, il che spiegherebbe anche la mancanza di alcune parti ai lati del pezzo.

Per cosa erano usate? Sigillare documenti ufficiali? Sigilli di dogana?

Grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

Assolutamente si; si tratta di una bolla in piombo a nome del doge Paolo Renier.

Le bolle plumbee accompagnavano solitamente (e non solamente quelle di Venezia) i documenti amministrativi che concedevano grazie (benefici) a comunità di cittadini, artigiani, ecc. (ad es. concessioni di pesca in un dato braccio di mare, oppure esenzioni di tasse in particolari annate sfavorevoli per una categoria di commercianti o artigiani.....).

C'erano anche bolle plumbee foderate da una lamina in argento e/o oro se accompagnavano documenti relativi a trattati internazionali, richieste di accreditamento presso Governi stranieri di ambasciatori veneziani, residenti o non, privilegio di cittadinanza veneziana a nobili, oppure a cittadini di Città suddite.

Solitamente le bolle d'oro (con il cordino in seta) erano qualificanti di documenti e rapporti da svolgersi in prima persona, tra i Dogi e i Papi od i potentati benemeriti.

Complimenti comunque per la tua; un bel pezzo di storia.

Saluti

Luciano

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×