Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
rick2

imitativa di Quintillo

Risposte migliori

rick2

trovata nella ciotola da 2 sterline........

sembrerebbe che sia l imitazione della ric 80 con la vittoria AVG

pareri ?

post-8662-0-34783600-1329002820_thumb.jp

post-8662-0-95953900-1329002825_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Ciao

Per me se è imitativa, lo è di questa

quin008.jpg

RIC 33, C 70 antoniniano Dritto: IMPCMAVRCLQVINTILLVSAVG - radiale, busto drappeggiato.

Rev: VICTORIAAVG - Vittoria avanza a destra, con ghirlanda e una palma.

Modificato da profausto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

dici che sia la 33 invece della 80 ?

http://www.wildwinds.com/coins/ric/quintillus/RIC_0080.jpg

ma pensi che sia ufficiale ?

l attribuzione come imitativa l ho fatta sulla base della legenda errata NTILVS ?V invece di NTILLVS AVG e sulla base dei caratteri al rovescio che sembrano quasi greci.

la 33 e` di roma mentre l 80 e` di siscia , quindi vista la vicinanza di questa zecca al confine e il fatto che ci son varie imitazioni delle costantiniane con zecca di siscia (vedi altra discussione) e` piu` facile che l imitazione sia stata fatta al di fuori magari da qualche tribu barbara (anche se in questo periodo ci son molte imitative galliche)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Non sono neanche io convinto che sia imitativa.

Saluti,

Ff.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Il ritratto sembra ben fatto, ma le legende sono troppo anomale, i caratteri prima di ...NTILUS (con una L sola) non riesco a capirli, manca la G di AVG, se non è imitativa, gli operatori della zecca erano degli illetterati.

Propenderei per l'imitativa, quanto pesa?

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

a mio avviso è un'imitativa, nonostante l'accuratezza del ritratto, le legende sono alquanto anomale, con alcuni caratteri non decifrabili e un palese errore nel nome dell'imperatore.

davvero una bella moneta! complimenti per il fiuto e per l'acquisto!

propendo anch'io per il ric 33.

di imitative di quintillo non ne ho mai viste prima d'ora, di certo tra i radiati è uno degli imperatori meno imitati! complimenti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

i caratteri della legenda sono molto somiglianti a questa, (var.1) nonostante cio' anche io sono per l'imitativa, anche in virtu' di qell'errore pacchiano nel nome dell' Imperatore..

RIC_0033.1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

pesa ben 3 grammi , piu o meno come un antoniniano normale

questo e la fattezza dei conii mi fan pensare ad un origine diversa rispetto alle varie imitative di tetrico o le consecratio di claudio.

propenderei quasi nel pensare che possa essere un imitativa che origina di la dal danubio simile a quelle di costantino che avevo postato.

quando l ho presa sinceramente pensavo a probo o aureliano, invece a casa con calma ho visto che dalla legenda poteva esser solo quintillo.

in collezione ho anche un imitativa di Gallieno (o almeno credo perche` non son riuscito a classificarla definitivamente)

inoltre vi posto anche un altra di Gallieno che viene dal FAC

post-8662-0-98216100-1329061173_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

una nota tecnica

la ric 33 e la ric 80 hanno tutte e 2 la vittoria

1 pero e` roma e l altra Siscia , se e` imitativa secondo me potrebbe essersi ispirata piu` ad un emissione di siscia

ma alla fine e` piu` o meno la stessa cosa , non cambia la sostanza della moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

la mia è solo un'opinione personale:

per la tipicità del busto dell'imperatore e della vittoria, direi zecca di Roma.

la moneta mi sembrerebbe ufficiale (non solo per il peso , ma anche lo stile secondo me c'è) con un errore nella legenda da parte dell'incisore, per Roma errori di incisione in quel periodo non erano infrequenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Ci sono alcuni elementi che fanno propendere la moneta come ufficiale (il ritratto, per esempio) ed altri come barbarica (le legende), ma più che altro mi chiedo perchè imitare una moneta di un imperatore che ha regnato a malapena qualche mese, aveva più senso farlo con un regnante più "stabile". Secondo me in quei due-tre mesi le monete ufficiali non arrivavano nemmeno alla frontiera che già Aureliano saliva al potere, non c'era tempo per copiarla.

Saluti,

Ff.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

ma ci sono monete di quintillo emessa dalla zecca di Siscia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Ci sono alcuni elementi che fanno propendere la moneta come ufficiale (il ritratto, per esempio) ed altri come barbarica (le legende), ma più che altro mi chiedo perchè imitare una moneta di un imperatore che ha regnato a malapena qualche mese, aveva più senso farlo con un regnante più "stabile". Secondo me in quei due-tre mesi le monete ufficiali non arrivavano nemmeno alla frontiera che già Aureliano saliva al potere, non c'era tempo per copiarla.

Saluti,

Ff.

vero, ma fino a un certo punto.

è abbastanza consolidato che le imitative dell'impero gallico non riguardavano soltanto gli imperatori regnanti, ma anche i precedenti. anzi, il grosso del fenomeno si ha con il regno dei tetrici e in questo periodo continuavano a essere imitate le monete dei precedenti sovrani gallici ma anche quelle dei regnanti dell'impero centrale.

le stesse imitazioni della serie divo claudio sono quasi certamente successive alla coniazione degli originali. certo, la loro produzione potrà aver avuto origine anche in un periodo coevo o vicino, ma si è poi protratta nel tempo.

il fatto che quintillo venisse rappresentato con un ritratto molto simile a quello di claudio, può far inserire questa imitativa di rick nel filone delle produzioni "barbariche" della serie divo claudio e non è da escludere che questa particolare imitativa sia di origine italica battuta magari da quelle stesse maestranze di zecca ufficiale romana che, ormai è cosa quasi certa, si erano messe a produrre imitative della serie divo claudio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×