Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
gpittini

La Felicità.

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Cercando l'argomento in "Rovesci imperiali", mi sono accorto che non abbiamo mai discusso della FELICITAS, in quanto divinità o personificazione. Per ora non ne so molto, ma mi pare utile approfondire il tema; la FELICITAS è prevalentemente "augusta" oppure "publica", mentre solo nel IV secolo compare la ben nota FEL TEMP REPARATIO interpretabile in vario modo (felicitatis temporum reparatio, o felicium temporum reparatio). La FELICITAS AUGUSTA credo si riferisca proprio alla gioia, alla contentezza, insomma all'essere felice dell'augusto (o della famiglia augusta), quindi è un omaggio al benessere dell'imperatore, alla sua serenità, che ovviamente si immagina (per estensione e identificazione) essere anche quella dello stato e dei cittadini.

Quando si parla di FELICITAS PUBLICA, credo si intenda direttamente il benessere di questi ultimi.Mi sembra che il rovescio compaia coi Flavi (me lo confermate?) e vien da pensare che esprima il sollievo per la fine della guerra civile del 69 d.C., e forse anche per la vittoria sulla rivolta ebraica del 66-70.

L'unica moneta che per ora vi presento è un dupondio di Tito da Cesare, coniato sotto Vespasiano. Sono interessanti i due oggetti attribuiti alla FELICITAS: naturalmente la cornucopia, ma anche il caduceo. Al D: T CAESAR IMP COS III CENS, Tito con corona radiata.Al R: FELICITA-S-PUBLICA. Credo sia la 818 del RIC II (Vespasiano).

post-4948-0-99191900-1330118828_thumb.jp

Modificato da gpittini
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Nella mia discussione sulle allegorie nei rovesci (Link) avevo postato un dupondio di Domiziano che rappresentava appunto la Felicitas.

Secondo il prospetto contenuto nel volumetto di Gnecchi "I tipi monetari di Roma imperiale" il primo imperatore a proporre il soggetto è stato Galba, seguito da Vespasiano.

Per quanto riguarda i Flavii, il soggetto è stato proposto solo durante il regno di Vespasiano e solo su dupondi; con la particolarità che quelli di Vespasiano e Tito hanno la testa radiata, mentre quelli di Domiziano l'hanno sempre laureata.

La moneta di Tito che hai postato l'ho anch'io ed è abbastanza comune. Devo peraltro correggerne la classificazione, in quanto si tratta del RIC 742 della nuova edizione (665 della vecchia), non del RIC 818, che è invece di Vespasiano ed è questo:

post-22231-0-62191300-1330122947_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao Gianfranco,

il tuo prologo è condivisibile nei contenuti.

La Felicità appare dalla metà del I secolo a.C. e si perpetua sino al IV d.C. Le legende più comini sono quelle propizatorie alla prosperità dell’imperatore (FELICITAS AVGVSTI), a quella dello Stato (F. REIPVBLICAE), a quella del periodo specifico (F. SAECVLI) o più generalmente dei tempi (F. TEMPORVM).

Felicitas era una divinità dell'abbondanza, della ricchezza e del successo e presiedeva alla buona sorte; la sua festa veniva celebrata il 9 ottobre. A volte il termine "felicitas" era un epiteto riferito a Giunone Felicitas, personificazione della Felicità. A Roma aveva molti templi, fra cui uno sul Campidoglio, ed era raffigurata con il caduceo e la cornucopia. Altro suo accessorio era lo scettro lungo.

post-3754-0-25822200-1330167906_thumb.jppost-3754-0-32479000-1330167923_thumb.jp

LEGENDE PIU’ COMUNI

Fausta Felicitas

Felicitas Augusta

Felicitas Deorum

Felicitas Perpetua

Felicitas Republicae

Felicitas Romanorum

Felicitas Saeculi

Felicitas Temporum

(non tutte queste trovate nella ricerca che segue)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Due esempi di FELICITAS AVGVSTI analoghe al Tito già presentato da Flavius:

post-3754-0-26746100-1330163682_thumb.jp

Traianus 98-117

Sesterz (24,29 g), Rom 112/7. Av.: IMP CAES NERVAE TRAIANO AVG GER DAC PM TRP COS VI PP, belorbeerte Büste mit Ägis rechts. Rv.: FELICITAS AVGVST, Felicitas steht links, hält Caduceus und Füllhorn, S-C. RIC:624, C:143: z.T. korrodiert, grüne Patina s.sch./f.s.sch.

post-3754-0-56931800-1330163695_thumb.jp

Hadrianus 117-138

Denar (3,43 g), Rom 134/8. Av.: HADRIANVS AVG COS III PP, belorbeerte Büste rechts. Rv.: FELICITAS AVG, Hadrian und Felicitas reichen einander die Hand. RIC:237d, C:630; min. Schrötlingsfehler s.sch.

In questa cambia l'iconografia, con l'Imperatore che stringe la mano alla personificazione.

Esistono tuttavia rovesci con Felicitas e legenda non inerente. Il significato comunque è lo stesso:

post-3754-0-08862700-1330163816_thumb.jp

Traianus 98-117

Dupondius (13,40 g), Roma 114/7. Obv.: IMP CAES TRAIANO OPTIMO AVG GER DAC PM TRP COS VI PP, drapierte Büste mit Strahlenkrone rechts. Rv.: SENATVS POPVLVS QVE ROMANVS, Felicitas steht links. RIC:-(671 aber Sesterz). R f.s.sch.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

C'è poi l'augurio di TEMPI FELICI dalla monetazione di Faustina II, collegata alla nascita di quattro figli visibili al rovescio (ne ebbe ben 13, molti dei quali deceduti in età infantile o di sesso femminile)

post-3754-0-44285800-1330163977_thumb.jp

FAUSTINA II

As, no date; 13.79 g.

Obv. FAVSTINA - AVGVSTA Draped bust r., hair coiled up in a chignon at back of head.

Rev. TEMPOR - FELIC / S-C Felicitas, draped and diademed, standing facing, head turned l., holding child on each arm, star above their heads; at her feet, four more children, two at each side, raising their hands.

In questo caso pertanto non c'è coinvolgimento diretto della Felicità, che può esser stata complice (con Fecunditas... ;)) nella proliferazione della dinastia. Leggerei la felicità, in questo caso, solo come augurio e non come divinità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

C'è la promessa dell'usurpatore Clodius Albinus di una prosperità sotto la sua reggenza, che poi non si verificherà:

post-3754-0-22832700-1330164219_thumb.jp

Clodius Albinus as Caesar. (193-195 AD). Orichalcum dupondius (12.98 gm). Rome, 194 AD. D CLOD SEPT ALBIN CAES, head bare right / FELICITAS COS II S—C, Felicitas standing left, holding caduceus and scepter. BMCRE 545, pl. 23.6 (same obverse die). RIC 58. Cohen 17 (15 Fr.). With an attractive portrait in high relief. Green patina with touches of red. Extremely fine. All middle bronzes of Albinus struck from this obverse die appear to be dupondii rather than asses, although the actual color of the metal on our patinated specimen cannot be discerned.

Felicità, nel senso di prosperità, che assicura anche il suo rivale, Septimius Severus, una volta Imperatore, promettendo SECOLI FELICI, grazie alla sua dinastia:

post-3754-0-45462800-1330164301_thumb.jp

Septimius Severus, 193 – 211

d=21 mm

Aureus circa 202, AV 7.36 g. SEVERVS PIVS – AVG P M TR P X Laureate, draped and cuirassed bust r. Rev. FELICITAS / SAECVLI Draped bust of Julia Domna facing, between, on l., laureate and draped bust of Caracalla facing r. and on r., bare-headed, draped and cuirassed bust of Geta facing l. RIC 181b. BMC 380 var. (bust of Caracalla draped and cuirassed). C 4. Calicó 2590. Kent-Hirmer pl. 112, 389 var.

E in cuor suo, manco se la sentisse, invoca la Felicità (nel senso di prosperità ma forse anche di Concordia) il figlio Geta.

post-3754-0-10236100-1330164389_thumb.jp

Geta, AD 209-211

Denarius (3.89g), contemporary eastern imitation (or Emesa mint?), prototype AD 198-200. Av.: L SCPTIMIVS GCTA CA (sic), draped bust r. Rv.: PELICI-TAS AVGG (sic), Felicitas with caduceus and cornucopiae stg. front, hd. l. -- Some minor roughness. Interesting coin of unusual style, most likely a contemporary imitation of an issue of Laodicea mint combining an obverse of Geta with a reverse type of Caracalla (cf RIC 339), but style of lettering and fabric also resembles the style of Emesa mint (of which no issues for Geta are recorded). Cf RIC 5

Un augurio di prosperità raggiunta grazie agli Augusti.

Quindi se nel primo e terzo caso si invoca la protezione della divinità, nel secondo si auspica un buon futuro grazie alla successione dinastica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

La FELICITA' (Prosperità) PERPETUA (infinita) la augura/promette anche Iulia Mamaea su un medaglione, probabilmente sotto la reggenza del figlio Severus Alexander:

post-3754-0-10657500-1330164623_thumb.jp

IULIA MAMAEA

d=39 mm

Bimetallisches Bronze- und Messingmedaillon, 228, unter Severus Alexander. IVLIA MAMAEA - AVGVSTA. Drapiertes Brustbild der Iulia Mamaea mit Flügeln am Rücken und Mondsichel über der linken Schulter rechts, in den Haaren ein Diadem, das mit ähren verziert ist und in einer Lotusblüte endet, im rechten Arm ein Füllhorn mit Früchten und ähren und in der Linken eine Fackel haltend, die mit ähren geschmückt ist. Rs: FELICITAS PERPETVA. Iulia Mamaea in langem Gewand nach links sitzend, die Füße auf niedrigen Schemel gesetzt, in der Linken Szepter haltend und mit der Rechten einen Globus (oder Apfel?) von einer vor ihr stehenden weiblichen Gestalt (Venus?) in langem Gewand empfangend; hinter der Kaiserin Felicitas in langem Gewand en face stehend, den Kopf nach links gewandt, in der Rechten langen Caduceus haltend, (= dietro l'Imperatrice la Felicità in veste lunga reggente un caduceo nella mano destra) im Hintergrund eine weitere weibliche Gestalt en face stehend. C. 15 var. BMC 537 (ebenfalls bimetallisch) und Taf. 18, 537 (stempelgleich). Gnecchi II, S. 83, 2 und Taf. 100, 8 (stempelgleich). 69,10g.

Qui la Felicitas c'è quindi, dietro l'Imperatrice, con una veste lunga e il caduceo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Salto in avanti nel tempo ed arriviamo alla Felicitas sul rovescio del doppio sesterzio di Traiano Decio:

post-3754-0-40000400-1330165050_thumb.jp

Traianus Decius, 249-251.

Doppelsesterz. Drap., gep. Büste mit Strk. n. r. Rv. FELICITAS SAECVLI / S-C Felicitas mit Füllhorn und langem Caduceus n. l. stehend. 36,05 g. RIC 135, 115. C. 39.

Ma la Prosperità la promettono al popolo anche gli Imperatori Gallici:

post-3754-0-00480300-1330165111_thumb.jp

Postumus, 260 – 269

Aureus, Cologne January-June 266, 6.20 g. POSTVMVS PIVS FELIX AVG Jugate busts of Postumus and Hercules r. Rev. FELICITAS AVG Jugate busts r. of Victory, holding wreath and palm, and Pax, holding olive branch. C 45. RIC 267. Jameson 271 (this coin). Schulte 109d (this coin). Calicó 3720 (this coin). Biaggi 1516 (this coin).

Qui però non compare la personificazione, pur in una folla di persobaggi: Postumo stesso, Ercole, la Vittoria e la Pace. Il significato è chiaro: Postumo, aiutato dal semidio Ercole, garantisce la Vittoria in caso di aggressione e la Pax (intesa come Pace ma anche come "livello di vita elevato", analogo alla Pax Romana) nei suoi territori. Quindi, la prosperità.

post-3754-0-40334800-1330165333_thumb.jp

Claudius II Gothicus, 268-270.

Heavy aureus 268/270, Mediolanum.

Obv. IMP CLAVDIVS P F – AVG Laureate bust to l., cuirassed, in imperial mantle and carrying spear on r. shoulder.

Rev. FELI – C – T – D N P C Felicitas standing to l. holding caduceus and sceptre. T in exergue. 6,54 g. Calico -, cf. identical averse 3953. Cohen -. RIC -.

In un periodo turbolento (invasioni, usurpazioni, epidemie...) Claudio II auspica il ritorno a TEMPI PROSPERI sotto la sua guida.

post-3754-0-01730600-1330165498_thumb.jp

Tetricus I. (270-273 AD). Billon denarius from aureus dies (2.81 gm). . IMP TETRI - CVS P F AVG, laureate head right / FELICITAS PVBLICA, Felicitas standing left, leaning on column and crossing legs, holding caduceus in right hand. Unpublished bronze denarius, corresponding to the aureus RIC 11 corr., Cohen 36, and Calico 3867 (same obverse die). From the same dies as the aureus B. Schulte, Goldpragung der gallischen Kaiser, p. 162, 54, dies Av 33 and Rv 36, pl. 26. Extremely fine.

E Tetrico I augura la felicità, la prosperità per tutti sotto il suo comando... si noti la rassomiglianza con la SECVRITAS appoggiata alla colonna, indicante la stabilità, la solidità del regno.

E vari Imperatori del III secolo emetteranno antoniniani con rovesci rappresentanti Felicitas: Gallieno, Tacito, Floriano, Probo ...

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Altro salto temporale in avanti:

post-3754-0-93429800-1330165759_thumb.jp

Diocletian, 284-305

d=34 mm

Medallion of 5 aurei, Trier circa 303, AV 26.05 g. DIOCLETIANVS P F AVG COS VIII Laureate bust l., wearing imperial mantle and holding eagle-tipped sceptre in r. hand. Rev. FELICITAS TEMPORVM Two Emperors, togate, sacrificing over altar from paterae; behind, half-figure of Felicitas head l., holding caduceus and cornucopiae. In exergue, P T R. C –. Gnecchi –. Lukanc p. 122, 15 (this coin). RIC 27 (this coin). Pink p. 35. Sir A. J. Evans, Some Notes on the Arras Hoard etc, NC 1930, pl. XVI, 4 (this coin). Donativa p. 67, j and pl. 3, 3 (this coin). Toynbee pl. 6, 8 (this coin). Depeyrot p. 151. P. Bastien and C. Metzger, Les Trésor de Beaurains, 284 (this coin). Jameson IV, 523 (this coin).

Diocleziano promette TEMPI FELICI probabilmente alludendo con ciò alla Tetrarchia da lui imposta. La Felicità, simile ad una Vittoriola, assiste alla stretta di mano tra i due Imperatori (a questo punto Augusti? O forse un Augusto e il suo Cesare?) garantendo la messa in pratica dell'auspicio.

E spunta colui che la farà cadere, la Tetrarchia, portando anni di guerre civili:

post-3754-0-01048800-1330166051_thumb.jp

Constantius I, as Caesar, 293 - 306

Medallion of 4 aurei, Trier circa 305, 20.86 g. FL VAL CONSTANTIVS NOBIL CAES Laureate bust l., wearing imperial mantle and holding eagle-tipped sceptre. Rev. TEMPO - RVM FEL - ICITAS Two emperors, both nimbate, sacrificing from paterae over tripod-altar before tetrastyle temple with wreath in pediment; to r. of altar, forepart of sacrificed bull; behind flute-player; on either side of emperors, two attendants. In exergue, CAESS XIII COSS V / PTR. RIC 35 (this coin). W. Seston, Dioclétien et la Tétrarchie, p. 366, note 18 (this coin cited). Pink. NZ 1931, p. 37 (this coin). Depeyrot p. 151 (this coin). Bastien, Donativa, p. 67, note m and pl. IV, 2 (this coin). Sir. A. J. Evans, Some Notes on the Arras Hoard etc., NC 1930, pl. XVI, 5 (this coin). P. Bastien and C. Metzger, Le trésor de Beaurains, 394 (this coin). Gnecchi -. Toynbee pl. VIII, 7 (this coin).

Costantino e un altro personaggio (un Augusto?) sacrificante in un tempio pagano agli dei per chiedere buoni auspici alla prosperità del popolo. Qui la Felicità è presente nella legenda e nell'auspicarne l'azione benefica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ci prova pure Massenzio a chiedere TEMPI FELICI/PROSPERI grazie al NOSTRO AVGVSTO. Comandando su Roma e l'Italia, si rifà al simbolo romano per eccellenza: i gemelli e la lupa. Non verrà ascoltato...

post-3754-0-08792600-1330166606_thumb.jp

Maxentius augustus, 307 – 312

d=20 mm

Argenteus, Ostia circa 308-309, AR 2.91 g. MAXENTI – VS P F AVG Laureate head r. Rev. TEMPORVM FELICITAS AVG N She-wolf l., suckling twins; in exergue, M OSTA. RIC 13. C 107.

Ancora Costantino:

post-3754-0-61255700-1330166376_thumb.jp

Constantine I, ‘the Great’, 307-337

Solidus (Gold, 4.53 g 6), Trier, 312-313.

Obverse: CONSTANTINVS P F AVG Laureate head of Constantine I to right.

Reverse: FELICITAS REIPVBLICAE / PTR Constantine, in military dress, seated left on a curule chair between two officers, all on a platform adorned with garlands; below left, three suppliant figures, kneeling to right.

Rarity: Very rare.

Auspica la felicità/prosperità dello Stato. E' comunque vestito in abiti militari, per cui è una Prosperità dovuta alla conquista, alla Vittoria (se questa esista in realtà...). E il popolo lo omaggia, lo onora...

post-3754-0-44342000-1330166395_thumb.jp

Constantine I, 307-337. Light Miliarense (Silver, 3.68 g 12) Sirmium, c. 317. COSTANTINVS MAX AVG Laureate and cuirassed bust of Constantine I to right. Rev. FELICITAS ROMANORVM / SIRM Constantine standing left between Crispus, to his left, and Constantine II, to his right, all are in military dress and each holds a long scepter in his right hand, and rests his left hand on his waist; all under a curved arch supported by two columns. Bastien, Donativa, p. 76, i. C. 149. Gnecchi I, pl. 29, 1 var. RIC 15. Extremely rare. Some remains of horn silver around the edge, otherwise, extremely fine.

Moneta analoga la emetterà Crispus (non gli portò fortuna...) auspicando la FELICITA'/PROSPERITA' DEI ROMANI ottenuta sotto la guida di Costantino e dei due Cesari Crispo e Costantino II, quest'ultimo in età infantile e quindi riitratto molto più basso. Ecco quella di suo figlio:

post-3754-0-94465000-1330166409_thumb.jp

CRISPUS Cesare

d=24 mm

C. Flavius Iulius (Valerius) Crispus, geb. ca. 300 n. Chr. als Sohn des Constantinus I. und seiner ersten Gemahlin Minervina, Caesar 317-326 n. Chr., im Frühjahr 326 n. Chr. von Constantinus I. hingerichtet.

Miliarense, 325, Thessalonica. FL IVL CRISPVS NOB CAES. Brustbild des Crispus mit Lorbeerkranz und Panzer von vorne gesehen rechts, die Pteryges an den Schultern erhoben. Rs: FELICITAS ROMANORVM / THES. Constantinus I. zwischen Constantinus II. auf der linken und Crispus auf der rechten Seiten en face stehend, den Kopf nach links bzw. rechts gewandt, alle in Feldtracht und in der Rechten ein Szepter haltend; über ihnen wölbt sich ein von zwei Säulen getragener Bogen. RIC S. 718 (Addenda), 140B (dieses Exemplar). C. -. Gnecchi -. 4,04g.

In seguito verranno le serie FEL TEMP dove Felicitas non compare come divinità/personificazione ma solo nel suo effetto di apportatrice di prosperità, richiamando i tempi passati (torneranno i tempi felici...).

Ciao

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

La Felicità... ne avremmo bisogno di questi tempi...

Aggiungo questa FELICITAS TEMPORVM di Gordiano III (devo averla già postata da qualche parte) non è un gran che, ma è la moneta che mi è più cara, è la mia n.1 :wub:

post-18735-0-47045700-1330168163_thumb.jpost-18735-0-60574100-1330168174_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

... rilancio con un'altra costantiniana:

post-3754-0-04605800-1330169046_thumb.jp

Bronze follis, RIC VI 246, VF, London mint, 4.133g, 21.7mm, 0°, 312 - 313 A.D.; obverse CONSTANTINVS P F AVG, laureate and cuirassed bust right; reverse FELICITAS AVGG NN, Roma, helmeted, seated left, branch in raised right, star in left field, PLN in ex; very rare reverse type.

Legenda dedicatoria alla FELICITA' DEI NOSTRI AVGVSTI (FELICITAS AVGG NN), iconografia con Roma seduta, elmata (come le si confà), reggente un ramoscello.

E ancora con uno splendido solido, questo sì con Felicitas seduta su un trono:

post-3754-0-57785100-1330169564_thumb.jp

Constantinus I. 306-337

Solidus (4,21g), Ticinum (Pavia) 320-321 n.Chr. Av.: CONSTANT-INVS PF AVG, Kopf mit Lor-beerkranz n.r. Rv.: CONCOR-D-I-A AVGG NN / SMT (im Abschnitt), Concordia-Felicitas mit Ca-duceus und Füllhorn auf Thron n.l. -- Winzige Randkerben, winzige Kratzer, feines Exemplar aus fri­schen Stempeln mit leichtem Stempelglanz. RIC 101, C 65 (120 Fr.).

dove la figura seduta sul trono, seppure con legenda CONCORDIA AVGG NN (LA CONCORDIA DEI NOSTRI AVGVSTI), presenta gli attributi classici di Felicitas.

Ciao

Illyicum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

caspita,non ci avevo mai fatto caso,ma tranne qualche FEL TEMP non ho nessuna FELICITAS...

discussione degna di nota.

saluti R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Evidentemente la felicità dei romani era intesa prosaicamente solo come prosperità del commercio, rappresentata dal caduceo di Hermes, e dall'abbondanza materiale, come auspica la cornucopia, nulla di spirituale dunque, probabilmente per loro il detto "i soldi non fanno la felicità" non aveva un gran senso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×