Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
atkon

SAVOIA id savoia errore di conio?

Risposte migliori

savoiardo
Supporter

qualcuno può caricare direttamente l'immagine??? a me non si apre....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Per quanto mi é parso di vedere, si tratta di coni collisi.

Citando:

"Il conio di martello manca il colpo perchè il tondello è assente andando quindi a colppire il conio di incudine. In questo modo uno dei due coni lascerà un segno sull'altro, che rimarrà inesorabilmente impresso sugli esemplari battuti con quel conio alterato. "

(Nikko, 9 XII 2009)

In questo senso l'impronta del R/ risulta sul D/. È un errore tutt'altro che infrequente.

Saluti,

N.

- mi spiace Savo, non riesco a riallegare l'immagine. Dal link, imageshack, mi chiede l'iscrizione o cmq il login.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

andrea keber

non si apre neanche a me :unknw:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Per quanto mi é parso di vedere, si tratta di coni collisi.

Citando:

"Il conio di martello manca il colpo perchè il tondello è assente andando quindi a colppire il conio di incudine. In questo modo uno dei due coni lascerà un segno sull'altro, che rimarrà inesorabilmente impresso sugli esemplari battuti con quel conio alterato. "

(Nikko, 9 XII 2009)

In questo senso l'impronta del R/ risulta sul D/. È un errore tutt'altro che infrequente.

Saluti,

N.

- mi spiace Savo, non riesco a riallegare l'immagine. Dal link, imageshack, mi chiede l'iscrizione o cmq il login.

anche a me...

strano

non c'è nessuno che può fare qualcosa?? ho la curiosità di vedere la moneta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

atkon

Mandami in MP la tua email, ti giro le foto e le posti tu

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Mandami in MP la tua email, ti giro le foto e le posti tu

Grazie

ok

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

allego io l'immagine che mi hai mandato.....

l'ho modificata per comodità....

aggiungo anche la perfetta identificazione di questa interessante moneta!!!

si tratta si di un mezzo soldo di Carlo emanuele II, ma del II tipo...

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2/5

moneta classificata rara, ma più di quanto indicano i cataloghi, il nostro compreso....

hai avuto la fortuna di trovare una moneta ribattuta, di cui si riesce a leggere poco delle legende, tutte impastate dalla ribattitura, ma si può identificare la data, sul rovescio prima della croce di inizio legenda si vede chiaramente la cifra 8 finale di data... fortuna vera e propria.....

la conservazione poi non è per niente male, questa tipologia è tutta mal curata nella coniazione e si trova in pessime condizioni.....

posso aggiungerla anche a catalogo che manca come data???

post-201-0-46415700-1330560856_thumb.jpg

post-201-0-33149200-1330560864_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

aggiungo una postilla.....

secondo me non è una ribattitura di conio, ma una moneta ribattuta su di un'altra.....

questo mezzo soldo, a mio parere, da quello che riesco a vedere dalle immagini è stato ribattuto su un mezzo soldo della reggenza....

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2REG/5

mi è stato possibile già vedere recuperate in questo periodo monete della reggenza della madre o degli zii nel periodo sucessivo......

opinioni???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Dici? Potrebbe benissimo essere, come potrebbe essere una questione di coni collisi, difficile dirlo, a mio parere.

Saluti,

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Se fosse un conio colliso la croce al D/ sarebbe in incuso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

Se fosse un conio colliso la croce al D/ sarebbe in incuso.

appunto.... ma non solo, le tracce che mi sembra di vedere mi portano alla mia ipotesi, dalla parte della testa, il diritto, a destra vedo chiaramente un CO ... dovrebbe essere una parte del CONFIDO presente sulla moneta che ho segnalato prima, il guaio è che quella legenda è riportata su altre monete di quel taglio, ma spero di poterla visionare dal vivo per studiarmenla un pochetto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

Se fosse un conio colliso la croce al D/ sarebbe in incuso.

Non è vero, perchè il conio di martello picchierebbe su quello di incudine (e non quindi sul tondello) lasciando l'impronta in incuso sul conio, che quindi sul tondello successivo risulta in rilievo. Ti invito a leggere il mio post precedente e l'intervento di nikko nella discussione. (l'ho trovata velocemente digitando 'coni collisi' su google).

La scritta confido non l'ho notata, più tardi controllo.

Saluti,

N.

Modificato da niko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Se fosse un conio colliso la croce al D/ sarebbe in incuso.

Non è vero, perchè il conio di martello picchierebbe su quello di incudine (e non quindi sul tondello) lasciando l'impronta in incuso sul conio, che quindi sul tondello successivo risulta in rilievo. Ti invito a leggere il mio post precedente e l'intervento di nikko nella discussione. (l'ho trovata velocemente digitando 'coni collisi' su google).

Il conio di incudine, in incuso, colpisce a vuoto quello di martello lasciando un'impronta in rilievo su quest'ultimo, il quale poi determinerà una impronta in incuso sul tondello.

http://www.lamoneta....__1#entry859773

http://www.lamoneta....elice-1826-t-p/

http://manuali.lamon...htm#danneggiati

Quelle in rilievo, sono da considerarsi, a mio avviso, ribattiture.

Modificato da Littore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

I coni si colpiscono, fin quinsiam d'accordo. Però il segno che rimane sulla moneta - almeno a parere - é in rilievo e non in incuso.

Nella stringa qui sopra si rimanda ad un messaggio, relativo al secondo link che hai fornito, che indica che l'impronta é in rilievo (per dovere di cronaca dico che non ho letto tutti i messaggi ma solo la prima pagina).

Nell'ultimo link non viene specificato nulla in merito alle impronte, incuso o rilievo che siano.

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

allora mettiamo un poco di ordine.....

se i due coni si colpiscono "a vuoto" lasceranno sull'altro una impronta come quella che lasciano sulle monete, in rilievo, quindi sul prossimo tondello quella parte sarà in incuso come quando capita di una moneta rimasta "incollata" al conio e ribattuta su di un'altra....le due impronte in rilievo capitano quando una moneta viene battuta e poi per svariati e incompresi motivi viene rimessa sul conio o nello stesso senso o girata e ribattuta.....

non vi sono altre motivazioni per avere due impronte in rilievo..... oppure come in questo caso, penso, una moneta viene ribattuta su un'altra tipologia (vedasi anche 6 soldi di Carlo Emanuele I ribattuto a freddo sui due fiorini dello stesso duca)....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

sono andato a riguardarmi il Promis per vedere cosa diceva a proposito di questa battitura e ho avuto la conferma della mia ipotesi....

sul Promis è scritto

"Terminata la reggenza della madre, Carlo Emanuele II ordinò il 14 luglio 1648 che si recassero in zecca tutti i mezzi soldi sin'allora battuti: di scegliervi i buoni dai falsi, e quelli marcarsi con un nuovo impronto, ciò che assai male riuscì, e di tagliare i falsi."

questo si può notare anche sullesemplare raffigurato sul nostro catalogo

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2/5

Anche sul Biaggi vi è l'immagine di un esemplare attribuito alla reggenza degli zii (il 659C a pag 934) che risulta ribattuto su di un mezzo soldo della reggenza, questo non è possibile essendo quelli della reggenza della madre del 1647 e invece quelli degli zii del 1641 (ancora da me da visionare però con quella data....)

non so se a qualcuno possa interessare tutto questo, ma questo periodo delle zecche sabaude, cioè Vittorio Amedeo I, le reggenze di Carlo Emanuele II e i primi anni da duca, la poca cura nella coniazione, i metalli sviliti e i recuperi dei coni precedenti presentano la possibilità di studi interessanti sulla monetazione e su come venivano gestite le zecche.....

spero di essere stato utile in qualcosa.....

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

niko

sono andato a riguardarmi il Promis per vedere cosa diceva a proposito di questa battitura e ho avuto la conferma della mia ipotesi....

sul Promis è scritto

"Terminata la reggenza della madre, Carlo Emanuele II ordinò il 14 luglio 1648 che si recassero in zecca tutti i mezzi soldi sin'allora battuti: di scegliervi i buoni dai falsi, e quelli marcarsi con un nuovo impronto, ciò che assai male riuscì, e di tagliare i falsi."

questo si può notare anche sullesemplare raffigurato sul nostro catalogo

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CE2/5

Anche sul Biaggi vi è l'immagine di un esemplare attribuito alla reggenza degli zii (il 659C a pag 934) che risulta ribattuto su di un mezzo soldo della reggenza, questo non è possibile essendo quelli della reggenza della madre del 1647 e invece quelli degli zii del 1641 (ancora da me da visionare però con quella data....)

non so se a qualcuno possa interessare tutto questo, ma questo periodo delle zecche sabaude, cioè Vittorio Amedeo I, le reggenze di Carlo Emanuele II e i primi anni da duca, la poca cura nella coniazione, i metalli sviliti e i recuperi dei coni precedenti presentano la possibilità di studi interessanti sulla monetazione e su come venivano gestite le zecche.....

spero di essere stato utile in qualcosa.....

Grazie Savo.

(Andrò un po' a studiare la questione dei coni.)

Saluti,

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Confermo quanto scrivono Littore e Savoiardo, un conio colliso produce sulla monete una battitura in incuso, non in rilievo (conio di martello in incuso produce una impronta in rilievo sul conio di incuidine, che poi andrà a produrre una nuova impronta in incuso sul tondello).

In questo caso si tratta, come correttamente specificato da savoiardo, di un tondello ribattuto su di un altro che aveva già un'impronta diversa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

adesso ho la moneta in mano e posso confermare quello da me detto prima.....

si tratta di un mezzo soldo del secondo tipo coniato su di un mezzo soldo della reggenza....

al diritto sulla destra il conio ha "battuto" meno ed è rimasta la parte della croce mauriziana del soldo precedente e un traccia della legenda, si vede chiaramente il CO di CONFIDO mentre al rovescio girando di 90° la moneta in senso orario ad ore due la traccia di SAB P P della legenda precedente, la prima cifra della data 1 con il punto precedente ed altre tracce dell'impronta...

la fortuna è che si vede chiaramente l'ultima cifra della data l'otto a fine legenda del rovescio che permette la completa identificazione della moneta....

post-201-0-72041400-1331032993_thumb.jpg

post-201-0-68676800-1331033012_thumb.jpg

Modificato da savoiardo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

riprendo questa discussione perchè ho aggiunto un altro esemplare e mi sembra utile farlo vedere... anche qui si vedono le tracce della moneta precedente ma in questo caso la data del mezzo soldo è "una favola"... che ne pensate??

post-201-0-38494800-1352806197_thumb.jpg

post-201-0-09490600-1352806210_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Il mondo dei collezionisti e' proprio piccolo .....

Giusto oggi ho inserito in collezione questo esemplare che mi pareva gia' di aver visto nel forum

post-116-0-25980500-1358080631_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

sono contento che dopo diverse mani sia finito a te... e le foto che gli hai fatto fanno risaltare meglio la moneta!!!

perfetto pier....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×