Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

LA COSTITUENTE DELLA CULTURA

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Da circa un mese il quotidiano economico Il Sole 24 ore ha ha lanciato un manifesto programmatico chiamato " la Costituente della Cultura ", è un tam -tam incalzante ogni giorno due o tre pagine , articoli, studi, adesioni di Asssociazioni legate al mondo culturale, artistico, monumentale,storico, le adesioni anche di cittadini privati sono notevoli, si è creato un movimento di opinione forte e combattivo.

In realtà ne abbiamo parlato anche in una recente discussione nella sezione questioni legali "Qualcuno lo sta facendo, ma non siamo noi...",che però non ha avuto grande risalto.

Perchè ne parlo qui, perchè il Forum Lamoneta è comunque un forum culturale che difende e vorrebbe avere dei beni culturali e artistici migliori e meglio conservati in Italia, quindi parliamone.

Spesso gli articoli sui giornali lasciano il tempo che trovano,si dice, si, bene ma poi non si fa nulla.....normalmente è così ,però si dà il caso che questa campagna con tanto di punti programmatici è stata lanciata da un giornale non qualsiasi, che dura da un mese e continuerà ; conoscendo Il Sole 24 ore queste campagne non nascono mai a caso, sono sempre straprogrammate.

Il quotidiano segue passo per passo il Governo , ma anche le maggiori Associazioni del nostro mondo economico.

L'altro ieri il ministro Lorenzo Ornaghi , per i Beni e le Attività Culturali, sul giornale rilancia un progetto sui poli museali come azione di valorizzazzione territoriale e come attrazione di investimenti di enti,istituzioni e associazioni.

La richiesta inviata al CIPE per un finanziamento da 70 milioni di fondi europei, soldi nostri non spesi,è per nove progetti relativi al altrettanti realtà museali importanti italiane.

Vengono elencate quelle previste , tra queste c'è il progetto LA GRANDE BRERA a Milano, PALAZZO REALE E CAPODIMONTE a Napoli, le GRANDI GALLERIE dell'Accademia a Venezia, il Museo Archelogico di Reggio Calabria e altre.

Gli intenti sono stati recepiti dal Ministro Fabrizio Barca per la Coesione territoriale che ha la delega per il CIPE, ma è anche quello che coordina l'azione italiana in materia di fondi europei.

Pare si sia preso atto che c'è un bisogno di un forte rilancio di investimenti " attrattori culturali "e sembra che il Governo da quanto si apprende se ne sia preso carico.

Speriamo ovviamente che tutto evolva positivamente.

D'altronde bisogna anche rendersi conto che col termine cultura non parliamo soli di beni culturali, ma anche di concetti quali l'educazione,l'istruzione,la ricerca scientifica, le conoscenze .

La cultura in senso ampio può diventare, se opportunamente usata, un volano per uno sviluppo economico del paese ; cultura e beni culturali possono e devono andare di pari passo con l'economia, creare occupazione, aiutare a far crescere il PIL, ricostruire un paese che non ha più identità,le ha perse, un paese stanco e logoro può ripartire riscoprendo insieme alle nuove generazioni l'orgoglio della nostra storia, della sua arte, dei suoi monumenti, della nostra cultura.

Potrebbe diventare una delle nostre risorse vincenti, insieme al turismo per il futuro ,con sinergie tra il mondo pubblico e quello privato.

Concludo con una bellissima citazione che farò mia in futuro di Leonardo Ferragamo , imprenditore e Presidente dell' Associazione Partners Palazzo Strozzi :

" Perchè la Cultura è Paese ed il Paese è cultura . Ed uno non esiste senza l'altra . "

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Ottima citazione, che è tutto un programma!

Un paese è veramente civile solo se promuove la cultura e abbiamo tanta strada da fare.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buona serata

quasi un mese di battage....mmmm.

Queste iniziative difficilmente nascono per caso; se stanno spingendo l'argomento ci saranno motivi ed interessi che premono....speriamo che vadano nel senso che speriamo :)

grazie Mario dell'informazione

saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Veramente interessante. La cultura andrebbe sempre valorizzata, non si fa mai abbastanza :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Qualche ulteriore commento autorevole dal Sole 24 ore : "Il settore pubblico apra il confronto e le porte a quello privato ,come prevede il codice dei beni culturali, e insieme si possano creare le sinergie ,nel rispetto delle competenze reciproche, per raggiungere alti livelli di gestione. Solo così l'Italia può essere all'avanguardia sui modelli gestionali del bene culturale e rappresentare un motore di idee e di esempio per gli altri. "

Gianluca De Felice - Opera della Primaziale Pisana

" La cultura non è una digressione, la cultura crea opportunità e lavoro. Occorre bene spiegare che cos'è e che non si tratta di un corpo estraneo, ma fa parte della civiltà di un popolo. E un popolo senza civiltà, non può progredire, anche se ha il bilancio in pareggio ."

Francesco Ascolo -Museo della Scrittura Abbiategrasso

Collegato a tutto questo il 24 e 25 marzo c'è la giornata del FAI : il Fai in questi giorni organizza visite e l'apertura straordinaria di luoghi e beni artistici che normalmente non si possono vedere , questo in molte località italiane.

Il FAI ( Fondo per l'ambiente italiano ) è una fondazione privata nata nel 1975 sul modello dell'inglese National Trust .

Il suo scopo è presevare e rendere accessibili al pubblico beni storici, artistici e paesaggistici che riceve in donazione o che gli vengono affidati da privati.

Vengono restaurati e messi in sicurezza con i contributi dei privati soci e non soci.

Altro esempio virtuoso e riuscitissimo in Italia di come un'Associazione privata e non pubblica possa autosostenersi e rendersi utilissima per la gestione di beni culturali, è forse da qui, da questi esempi che hanno funzionato che si deve partire e ispirarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Collegato a tutto questo il 24 e 25 marzo c'è la giornata del FAI : il Fai in questi giorni organizza visite e l'apertura straordinaria di luoghi e beni artistici che normalmente non si possono vedere , questo in molte località italiane.

Quella della giornata del FAI è un'ottima iniziativa. Parlo della mia piccola realtà locale. E' grazie ad essa che la gente ha potuto visitare posti che normalmente sono chiusi o dove non è permesso l'accesso al pubblico.

E credetemi è frustrante passare ogni giorno davanti ad un castello o altro sito archeologico, o peggio abitarci a due passi, e non poterlo visitare.

Benvengano queste iniziative!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Sono contento che Fedafa conosca e apprezzi il Fai , tra l'altro le visite che saranno fatte ai vari beni culturali verranno eseguite da ben 15.000 giovani " apprendisti Ciceroni ", scelti nelle varie scolaresche e questo è un segno importante di speranza e fiducia accordato alle giovani generazioni.

Giulia Maria Mozzoni Crespi , Presidente Onorario Fai dichiara nel giornale dell'Associazione : " La giornata del Fai può generare ottimismo , comunicando al visitatore l'orgoglio di vivere in un contesto di pregio e qualità, considerato e apprezzato dal mondo intero.......se curato e gestito con saggezza può generare occupazione nonchè portare l'Italia all'apice di un turismo di qualità .......perchè una nazione come l'Italia, così ricca di Bellezza come nessun altro paese al mondo, così carica di storia e così pregna di antica e recente cultura, non può che essere conscia di come tutto questo non possa e non debba dileguarsi, cadere nell'oblio e scomparire ! "

Nell'articolo 9 della Costituzione si legge : " La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione ".

Si può ben dire che il Fai assolve degnamente in modo virtuoso quanto sopra.

Credo, e non so se tutti sono d'accordo su questo, che un Forum come Lamoneta , un forum che parla di monete, storia, archeologia,scienze, debba accogliere anche qualche discussione come questa sul valore della nostra cultura, della nostra storia , dei nostri beni artistici, musei, opere d'arte, anche questa è informazione e divulgazione, fatemelo sapere se lo ritenete giusto e opportuno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Sarebbe un sogno...

E' decenni che attendo questo momento, ma la situazione attuale non penso possa dare certe priorità..

Potesserò mai rinascere certe emozioni, la Milano che insegna.., che scrive.., che espone..., che recita.., che vive nei famosi caffè tipo il Jamaica, certe sensazioni sono indescrivibili ( una forte emozione mi assale..), il nostro paese potrebbe avere un rilancio mondiale in questo senso, ridando lustro e ristabilendo ranghi a un popolo che è sempre stato d'esempio per la sua cultura..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Si, Eros sarebbe bello , oggi sempre il sole 24 ore ci offre due nuove notizie :

1) Grazie all'iniziativa del sole 24 ore , è la prima volta che tre ministri sottoscrivono congiuntamente un testo programmatico nel quale riconoscono nella cultura la centralità della questione rilanciando su investimenti e promozione, vi terrò aggiornati su questo

2) Il 10 maggio nella Sala Rossa del Lingotto a Torino, grande dibattito sulle tematiche del Manifesto della Cultura, si cercherà di mettere concretamente una road map da seguire ( Organizzazione Salone Internazione del Libro )

Mentre continuano ad arrivare attestati,interventi, adesioni sia sul giornale, sul FAI, si muove in pratica un movimento di opinione in favore dei beni culturali italiani ,cosa mai capitata in modo così organizzato in Italia .

RIPORTO qualche intervento particolarmente significativo dal giornale, ogni giorno ne arrivano e vengono pubblicati :

" Noi italiani siamo parte cardine della storia e della cultura del mondo. Un popolo che non comunica o peggio non sa comunicare la sua storia non ha futuro. Dobbiamo pianificare come comunicare la nostra cultura in tutti i modi e luoghi possibili. Il brand cultura Italia è un brand di per sè forte e consolidato. E' il momento di comunicarlo appieno e farlo diventare volano economico ".

Considerazione personale l'Italia , paese del brand moda, della buona cucina, del vino, di un turismo importante, deve diventare paese col brand dei beni culturali.

" Sono di Nola. Qui siamo non seduti, addormentati, e da 4 mila anni, su un tesoro : un villaggio del duemila a.c.. due anfiteatri, mausolei, strade sotterrate a tre metri, templi vari sparsi sotto la città.

Più colti, più liberi ".

Questo messaggio di questo signore di Nola è a dir poco straordinario, altro che brand , diciamo pure super-brand.

Mi piacerebbe che chi del forum approva tutto questo disse anche solo concordo, come sugli altri giornali, che qualche addetto ai lavori dei Beni Culturali Italiano esprimesse un parere qui, usiamo anche Lamoneta come piattaforma per lanciare un messaggio positivo, che gli Ammistratori e Curatori del Forum mi dessero un'opinione se sto facendo una cosa giusta a parlarne sul forum, magari non approvano, non so, che questo forse è il momento in cui si apre uno spiraglio di speranza .

Forza italiani, questa può essere un motivo tra tanti brutti ,di speranza,diffondiamo il gusto del bello,e se siete d'accordo, aderite anche inviando un messaggio al Sole 24 ore, alle altre Associazioni tra cui il Fai che si stanno muovendo , ma se volete dite si anche qui, VOGLIO IL BRAND CULTURA ITALIA.

Dabbene

Modificato da dabbene
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Ci mancherebbe che un argomento del genere non fosse rilevante per il forum!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Ci mancherebbe che un argomento del genere non fosse rilevante per il forum!

La tua adesione è veramente importante ovviamente,qualcuno mi ha fatto notare che l'argomento potrebbe essere spostato in " storia e archelogia ",lascio a voi questa eventualità.

Mi piacerebbe leggere qualche altra adesione o qualche slogan come quelli postati magari di effetto sui nostri beni culturali e archeologici, tra cui ricordo ci sono anche le nostre amate monete.

Questo sarebbe tanto, in teoria si potrebbero fare tante cose anche un'adesione al giornale come forum ricordando l'importanza dei beni numismatici poco considerati o non considerati del tutto,che darebbe lustro tra l'altro al forum stesso,( tutte le associazioni culturali o vicine hanno partecipato in questi giorni )

A volte uno legge e preso dalla stanchezza e dall'apatia, ormai dilagante nel nostro paese dice , ma cosa serve, serve tutto ,anche un semplice si lo voglio,una piccola goccia per cambiare la mentalità di un paese che ha perso la propria identità, sta perdendo la propria storia, i propri beni, in questo momento ci sono italiani che rivendicano la nostra cultura, uniamoci a loro con coraggio, a volte bisogna urlarlo il nostro bene per il nostro paese, prima che arrivi il peggio.....

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

417sonia
Supporter

Buon pomeriggio

non credo che l'Amministratore del forum abbia bisogno del nostro consenso per scrivere due righe di approvazione all'iniziativa del giornale. ;)

Magari le scrivesse; :good: non solo il forum avrebbe un ritorno di immagine, e un po' di curiosità da parte dei lettori del giornale, ma potrebbe far conoscere questa realtà che da anni fa cultura, senza avere riflettori e senza contributi degli Enti pubblici e "appoggi" istituzionali.

Saluti

Luciano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Buon pomeriggio

non credo che l'Amministratore del forum abbia bisogno del nostro consenso per scrivere due righe di approvazione all'iniziativa del giornale. ;)

Magari le scrivesse; :good: non solo il forum avrebbe un ritorno di immagine, e un po' di curiosità da parte dei lettori del giornale, ma potrebbe far conoscere questa realtà che da anni fa cultura, senza avere riflettori e senza contributi degli Enti pubblici e "appoggi" istituzionali.

Saluti

Luciano

Si Luciano, solo se Reficul o Paleo autorizzano si possono mettere giù due righe a nome del forum,magari col tuo aiuto, siamo abituati ormai, e rivisto il testo e approvato si può mandare la mail ,posso farlo tranquillamente, darebbe rilevanza al forum ,porterebbe un'adesione culturale in più, magari potrebbe anche servire per smuovere qualche Ente ,volendo, se si vuole, si può fare tutto, sempre però con un consenso chiaro dello Staff .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

sono molto contento che qualcun altro legga il Sole 24 Ore... devo ammettere che questa attenzione particolare alla cultura che stanno portando avanti da circa 1 mese e mezzo mi ha sorpreso positivamente, il 5 Febbraio scorso ci fu un passo molto bello e di impatto che copiai su facebook e raccolse molti "mi piace" << La cultura è l'unica cosa che dura nel tempo, non è un problema, non è un costo, ma un investimento. Ti rendi conto che il patrimonio artistico della sola Firenze vale quanto quello di tutta la Spagna? ... Hai idea di cosa significa questo patrimonio nella storia di questo paese? è il capitale più importante che ha l'Italia, tutti lo studiano, lo imitano, ma appartiene a noi, è la nostra carta d'identità, ci ricorda che l'Italia è fondata sulla cultura e ogni cambiamento può partire solo da qui. Pensa al Rinascimento: splendevano le arti, ma anche la scienza il pensiero e l'Economia.>> bisogna assolutamente sfatare la leggenda metropolitana che vede la cultura morta, perchè non è così... le statistiche parlano chiaro: la cultura è in crescita... tanto per citare un altro dato del sole, dato recentissimo (ieri o l'altro ieri) ogni giorno entrano in rete nel mondo 1 Miliardo e 900 Milioni di utenti, ogni giorno, i giornalai vendono 2 miliardi e 300 milioni!!! questo è un indice chiaro che la gente non si è dimenticata del mondo che gli sta intorno, questa non è scuola obbligatoria, questa è cultura che le persone decidono di acquistare pagando, se questa non è una dimostrazione che la gente è interessata.... adesso è il momento di agire! quando la fiamma è labile ci vuole un secondo a spegnerla e altrettanto poco a farle riprendere vigore; credo che iniziative come questa siano degne di ogni lode... purtroppo le P.A. oggi non hanno molto da investire, e quello che hanno preferiscono (legittimamente e giustamente) spenderlo nel sociale... c'è da ricordarsi, però, che se al barbone che si presenta oggi alla mensa dai il pasto caldo , il suo problema è risolto oggi ma si ripresenta domani, se gli dai la cultura e conseguentemente un lavoro, gli risolvi la vita, PER SEMPRE! . C'è un'altra frase importante che mi ha colpito, mi pare fosse nella scorsa domenica del sole, c'era scritto "la cultura sarà tutto ciò di cui avrai bisogno quando ti sarai dimenticato tutto"... insomma, la cultura, credo, è il punto di partenza su cui costruire una nuova società migliore e in questo momento ne abbiamo tanto bisogno!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi

per quanto riguarda l'adesione del forum ad una simile iniziativa, io sono senz'altro favorevole, spero che i "vertici" accettino, perchè, oltre a dare notorietà al sito, ci metterebbe in contatto un movimento culturale importante... quando il Sole si muove, significa che dei motivi ci sono!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Caro Magdi mi fa piacere che tu legga molto, informarsi è importante, poi bisogna sempre decidere con la propria testa.

Premetto che non ho interessi personali col giornale Sole 24 ore, lo leggo perchè sono obbligato per motivi lavorativi,ci possono essere scelte giuste o meno condivisibili ,di certo è un giornale di riferimento italiano economico e culturale.

Oggi alla domenica c'è sempre un bell'inserto sulla cultura, oggi ovviamente è dedicato tutto a questo tema.

Le adesioni raccolte ormai superano le tremila, sono cittadini comuni,ma quello che conta sono le grandi firme della cultura, le importanti e disparate associazioni della cultura, i direttori di musei, le Soprintendenze addirittura, gli Assessorati al Turismo e alla Cultura,il mondo universitario, il mondo dell'archeologia, ma importantissima è la presenza dei responsabili cultura delle grandi Banche , da Monte dei Paschi di Siena, a Intesa-S.Paolo,alle piccole realtà bancarie che contano molto per aiutare l'identità e la salvaguardia nei piccoli centri.In poche parole sta nascendo un movimento di opinione in Italia a favore della cultura e dei suoi beni (tra questi ricordo sempre che ci sono anche le nostre care monete ).

Chi volesse aderire per conto proprio e sarebbe già lodevole può mandare una mail a :fermoposta@ilsole 24ore.com, per adesioni collettive ovviamente ci vuole un consenso , ma già un io ci sono può contare.

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

MA COSA DICE QUESTO MANIFESTO PER LA CULTURA IN PILLOLE :

1) UNA COSTITUNTE PER LA CULTURA

Niente cultura,niente sviluppo.Cultura e ricerca, secondo l'articolo 9 della Costituzione sono i capisaldi che vanno salvaguardati e procedono insieme

2)STRATEGIA DI LUNGO PERIODO

Pensare a un'ottica di medio lungo-periodo, simile alla ricostruzione economica che sancì la svolta del Dopoguerra.

3)COOPERAZIONE TRA MINISTERI

La funzione dello sviluppo sia al centro dell'azione di Governo. Collaborazione tra i Ministeri competenti.

4)L'ARTE A SCUOLA E LA CULTURA SCIENTIFICA

A tutti i livelli educativi

5) PUBBLICO-PRIVATO ,SGRAVI ED EQUITA' FISCALE

Pratica e cultura del merito,intervento dei privati nel patrimonio per una cultura diffusa.

Il Manifesto per la Cultura è stato firmato congiuntamente e qui siamo al punto della collegialità da tre ministri competenti : Lorenzo Ornaghi,Corrado Passera, Francesco Profumo, che vogliono su questo una guida unitaria ( è importante sottolineare il curriculum in particolare dei primi due ).

Certo la partita non la si gioca solo in Italia,va giocata molto in Europa dove ci sono fondi da anni per la cultura italiana non utilizzati.

Per ultimo i sondaggi italiani, nonostante i problemi che stanno passando gli italiani mettono il punto paesaggio/patrimonio culturale come interesse e priorità da un 76% a un 89 % percentuali elevate in crescita, in particolare l'adesione arriva dalla fascia giovanile e questo fa ben sperare per il futuro.

Per le eventuali adesioni personali al Manifesto, per chi volesse,leggere il post precedente con la mail specifica del Sole 24 Ore

Buona Domenica,

Mario

Modificato da dabbene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×