Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Liutprand

La figura del monetarius nell'Alto Medioevo

Recommended Posts

Liutprand

Vi segnalo un articolo - che ritengo molto interessante - sulla figura del monetarius durante i secc. VIII-IX nel territorio del Regnum:

Castagnetti, A., Monetieri nei secoli VIII e IX, in «Studi storici Luigi Simeoni», 2010, pp. 19-30.

Qui è possibile scaricarlo:

http://centri.univr.it/rm/biblioteca/scaffale/Download/Autori_C/RM-Castagnetti-Monetieri.pdf

Edited by Liutprand
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

giollo2

Grazie Liutprand! E' un argomento che mi sta molto a cuore e non ero a conoscenza di questo contributo.

Spero solo che l'autore non sia piacentino in modo che non lo si possa accusare di bieco campanilismo come succede spesso a me.

Un unico appunto: non è vero che l'esistenza di monetieri piacentini nei primi decenni dell'età carolingia non era ancora stata evidenziata. Se ne parla da vent'anni! (cfr. Crocicchio Fusconi "Le monete d'oro del museo di Piacenza" pp. 11-14, Piacenza 1993; Roberta Pardi "Monete Flavie longobarde" pp. 69-70 e p. 148, Roma 2003; Crocicchi Fusconi "Zecche e monete a Piacenza" pp. 9-16, Piacenza 2007).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Utente.Anonimo3245

Grazie Liutprand! E' un argomento che mi sta molto a cuore e non ero a conoscenza di questo contributo.

Spero solo che l'autore non sia piacentino in modo che non lo si possa accusare di bieco campanilismo come succede spesso a me.

Un unico appunto: non è vero che l'esistenza di monetieri piacentini nei primi decenni dell'età carolingia non era ancora stata evidenziata. Se ne parla da vent'anni! (cfr. Crocicchio Fusconi "Le monete d'oro del museo di Piacenza" pp. 11-14, Piacenza 1993; Roberta Pardi "Monete Flavie longobarde" pp. 69-70 e p. 148, Roma 2003; Crocicchi Fusconi "Zecche e monete a Piacenza" pp. 9-16, Piacenza 2007).

Cosa c'è di male nell'essere campanilisti? Per me è un pregio amare la propria terra e volerla conoscere meglio, sopratutto se lo si fa attraverso le sue monete.

Continua ad essere campanilista Giollo, i tuoi contributi sono preziosi.

Un grazie a Liutprand per l'interessante scritto. Ciao, Giò

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.