Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
piergi00

SAVOIA Mezzo Grosso Filiberto I (1472-1482)

Risposte migliori

piergi00

Come promesso ecco l'esemplare che stavo attendendo :

Mezzo Grosso Filiberto I (1472-1482)

D/ PhILIB DVX SABAVD BS Scudo sabaudo inclinato con elmo cimiero e lambrecchini

R/ + PRICEPS Z MAR I ITALIA Croce mauriziana in doppia cornice quadrilobata

Mistura , 22 mm. , gr. 1,40

Mir Savoia 202 , Simonetti 5 , Biaggi 179

Rarita' R7

Moneta piuttosto rara a vedersi ,esistono solo altri due esemplari noti ,fotografati nel Biaggi,presenti nelle collezioni private di due miei amici torinesi oltre ovviamente a quelli in collezioni pubbliche

Questo esemplare inoltre presenta la sigla BS inedita per questa tipologia di mezzo grosso , invece tale sigla era fino ad ora conosciuta per il grosso

post-116-0-99706100-1335961787_thumb.jpg

Modificato da piergi00
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Che dire...

Una perla per un collezionista di monete sabaude. :wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

..... :crazy: .....

.... tu sai la mia passione per gli elmi cimieri.... questo poi è rarissimo...

penso che sia uno (se non l'unico) che avrò la possibilità di "toccare"

i miei più vivi complimenti.... ultimamente ci stai facendo vedere veramente delle meraviglie!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

ho inserito le sigle sul catalogo...

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-FILI/21

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

zema88

Altro esemplare notevole, complimenti!!!

Mi sembra anche piuttosto ben conservato per la tipologia di moneta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

questa la voglio vedere, non mi capiterà mai più di vederne una dal vivo.

Grazie Piergi di farci condividere i tuoi preziosi acquisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

questa la voglio vedere, non mi capiterà mai più di vederne una dal vivo.

Grazie Piergi di farci condividere i tuoi preziosi acquisti.

è quello che penso anche io!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

Pezzo interessante, sia per la rarità che per la presenza di sigle inedite per questo nominale.

Il mezzo grosso di Filiberto I mi ha sempre colpito. Il dato ponderale degli esemplari conosciuti corrisponde ottimamente a quello previsto nelle ordinanze dell'epoca, ma nei registri di coniazione (piuttosto completi per l'epoca) non c'è un minimo accenno alla sua battitura. Niente a Bourg-en-Bresse, niente a Chambéry, niente a Torino, niente a Cornavin. Sono citati i pochi marchi dei viennesi - anche questa una tipologia non proprio comune - ma niente per quello che riguarda i mezzi grossi.

E poi c'è il problema delle sigle. E' con Filiberto I che si comincia ad abbandonare l'uso dei simboli e dei segni diacritici per passare all'uso di lettere, idealmente espressione più diretta della zecca di realizzazione e del maestro di zecca. Ma anche qui sono gran mal di testa, perché l'identificazione tanto dell'officina come della maestranze è spesso e volentieri empirica, complice anche le molte mancanze e spesso la cattiva lettura di certi simboli.

Ben vengano quindi le segnalazioni di esemplari con sigle nuove come questo, perché aggiungono un tassello mancante a quel complicatissimo puzzle di monete, sigle, zecchieri (e luoghi comuni, ahimé) che è la monetazione sabauda.

E.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

4 Luglio 1474 Lettera patente della Duchessa Reggente , parte relativa al mezzo grosso di Filiberto I

post-116-0-99027500-1336145443_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Segue una ordinanza luglio 1474 che ripete in miglior forma e con alcune variazioni di poco rilievo le disposizioni date con le lettere patenti del 4 luglio 1474 ,ecco il testo relativo al mezzo grosso di Filiberto I

post-116-0-61372700-1336145513_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Spulciando il Duboin ho trovato :

Conti (estratto di ) del mastro della zecca di Borgo nella Bressa Perronetto Guillod delle monete coniatevi dall' anno 1482 al 1485

Riferibile quindi la battitura dei mezzi grossi per l' anno 1482 a Filiberto I essendo morto il 22 settembre 1482

post-116-0-75186300-1336145598_thumb.jpg

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

Spulciando il Duboin ho trovato :

Conti (estratto di ) del mastro della zecca di Borgo nella Bressa Perronetto Guillod delle monete coniatevi dall' anno 1482 al 1485

Riferibile quindi la battitura dei mezzi grossi per l' anno 1482 a Filiberto I essendo morto il 22 settembre 1482

Grazie della segnalazione dal sempre prezioso Duboin. Dovrebbe esistere anche un'ordinanza della fine del 1478 con la quale vengono modificate leggermente le caratteristiche intrinseche delle monete. La riporta di sicuro il Promis, però non ho mai capito se effettivamente abbia avuto applicazione, perché ancora nei conti degli anni 1483-85 si fa riferimento all'ordinanza del 1474

Il problema, però, è che il conto di Peronetto Guillod a cui fa riferimento il testo riporta il totale delle battiture realizzate durante la sua conduzione tra il 1482 e il 1485, quindi comprensivo anche delle abbondanti battiture realizzate a nome di Carlo I.

Io ho trovato i conti delle singole conduzioni (quelle che il Duboin somma nei quantitativi) e per Bourg-en-Bresse non trovo alcuna menzione quello del 1482, ma solo a partire dal conto del 1483-84, ossia riferito al ducato di Carlo I.

In compenso, riflettendo meglio su alcune carte, ho trovato la citazione di mezzi grossi nel regesto dei conti di Pierre Balligny per Chambéry del 1482-84 (non ho l'indicazione del periodo preciso). Ciò non basta ovviamente per affermare che sotto Filiberto I ci fu sicuramente emissione di mezzi grossi almeno in questa zecca, ma costituisce un dato su cui meditare.

E.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

In compenso, riflettendo meglio su alcune carte, ho trovato la citazione di mezzi grossi nel regesto dei conti di Pierre Balligny per Chambéry del 1482-84 (non ho l'indicazione del periodo preciso). Ciò non basta ovviamente per affermare che sotto Filiberto I ci fu sicuramente emissione di mezzi grossi almeno in questa zecca, ma costituisce un dato su cui meditare.

E.

Questi conti purtroppo iniziano da dicembre 1482, se ricordo bene, e riguardano quindi solo il periodo di Carlo I

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

. Dovrebbe esistere anche un'ordinanza della fine del 1478 con la quale vengono modificate leggermente le caratteristiche intrinseche delle monete. La riporta di sicuro il Promis, però non ho mai capito se effettivamente abbia avuto applicazione, perché ancora nei conti degli anni 1483-85 si fa riferimento all'ordinanza del 1474

Trovata ,anche presente sul Duboin

Ordinanza 28 dicembre 1478

post-116-0-88638200-1336197665_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eligio

In compenso, riflettendo meglio su alcune carte, ho trovato la citazione di mezzi grossi nel regesto dei conti di Pierre Balligny per Chambéry del 1482-84 (non ho l'indicazione del periodo preciso). Ciò non basta ovviamente per affermare che sotto Filiberto I ci fu sicuramente emissione di mezzi grossi almeno in questa zecca, ma costituisce un dato su cui meditare.

E.

Questi conti purtroppo iniziano da dicembre 1482, se ricordo bene, e riguardano quindi solo il periodo di Carlo I

Bene (cioè, male), si conferma quindi l'assenza di attestazioni per la battitura di mezzi grossi sotto Filiberto I.

E.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×