Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Graccanvs

Esistono davvero i sesterzi spatinati "di natura"?

Risposte migliori

Graccanvs

Talvolta mi è capitato di vedere in vari cataloghi sesterzi che avrei detto spatinati, color ottone per intenderci.

Sul catlogo li indicano spesso come "yellowish patina" - patina giallognola - ma la foto non lascia dubbi: sono color "naturale", cioè ottone.

Naturalmene non sono tra i più ambiti, sui cataloghi che ho visto quelli accettabili di solito vengono valutati sui 300-500 (per un tipo o imp comuni), non di più.

Quello che però vorrei sapere è se si tratta di monete che magari sono state spatinate artificialmente in passato, oppure se effettivamente sono rimasti così di "natura" non acquisendo quella patina particolare che tanto seduce i collezionisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla

Abbiamo discusso qualche giorno fà a proposito , cerca una discussione dove nel titolo c'è Tiber Patina perchè credo che la Yellow e la Tiber siano la stessa cosa .

Aspetto eventuali smentite in proposito :rolleyes:

Modificato da Silla

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla

Questo è il Link della discussione http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=8713

Incredibile non è tanto che è stata fatta , e già era in 5°-6° pagina è normale non averla vista , questo sottolinea l'enormità del "materiale" che passa dalla Sez. Romane e conferma che sia Lecito fare qualcosa per snellirne la forma , i primi ad avere un atteggiamento più "sano" credo dovremo essere Noi che ne facciamo uso , io stò diventando "Bulimico" o per meglio spiegare , comincio a soffrire di "Sindrome di Sthendal" per tanta carne al fuoco. :silly:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

Ciao :D

io ho una specie di teoria :ph34r:

Il sesterzio quando nasce è color ottone in quanto la tipologia di metallo con cui viene coniato è quella, il nominato oricalco. Per imbrunire necessita dell'ossidazione dovuta a secoli di aria, acidi, contatto con altri metalli o reagenti chimici presenti nella terra, nei fanghi, mei laghi nei fiumi ecc dove la moneta ha riposato. La nobiltà di questo metallo consente una minore aggressione rispetto ad esempio al rame degli assi.

L'assenza di questi agenti, la manipolazione che frequentemente queste monete (soprattutto quelle classiche del 1 e 2 secolo) hanno subito, e spesso la lucidatura che in tempi antichi veniva eseguita sui sesterzi ce ne hanno consegnati una buona quantità "al naturale" :) :)

Fai caso, se mai ti è capitato di vederlo, al piedino di S.Pietro in Vaticano, o al musetto del porcellino a Firenze, o anche alla statua di M.Aurelio in Campidolio :D :D

Attendo lapidazione :lol:

PS: la patina-tevere è un'altra cosa

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graccanvs

Eheh Claudius, allora anche tu propendi per quello che sospettavo...

;-D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius

...in effetti sospetto assai di molte patine troppo belle, uniformi, lineari e morbide.

Molte sono vere ma molte.... :ph34r: :ph34r:

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Graccanvs

Certo che non dovremmo collezionare più...

tra monete spatinate nei tempi antichi fatte passare per aventi una speciale "tiber patina" che non esiste, tra patine stupende ma costruite artificialmente, tra solidi e aurei ricostruiti ex novo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
Certo che non dovremmo collezionare più...

tra monete spatinate nei tempi antichi fatte passare per aventi una speciale "tiber patina" che non esiste, tra patine stupende ma costruite artificialmente, tra solidi e aurei ricostruiti ex novo...

101174[/snapback]

No..non ti abbattere...non e' solo per le romane...

E' un problema di tutte le monete..d'altronde fanno gli euro falsi...per cui....

Un esempio...mio fratello anni fa e' stato in Cina per lavoro.Volevo farmi comprare alcune di quelle monete a forma di rasoio, zappa o coltello...

Ebbene..si e' informato da un suo collega cinese ed e' andato in giro per mercati. Gli hanno detto chiaramente che queste monete...con patina stupenda e sedimenti terrosi...sono false...praticamente tutte quelle che escono dalla Cina sono false. Sono molto rare e quelle originali se le tengono...quindi anche quelle dei cataloghi sono dubbie. Questo e' quello che avevano detto a mio fratello....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius
Certo che non dovremmo collezionare più...

tra monete spatinate nei tempi antichi fatte passare per aventi una speciale "tiber patina" che non esiste, tra patine stupende ma costruite artificialmente, tra solidi e aurei ricostruiti ex novo...

ma no, non è così drammatica la situazione :)

Anzi tutto la patina-tevere esiste, ma non è l'assenza di patina, sono due cose diverse :D

La crescente quantità di sesterzi con patine meravigliose è probabilmente proporzionale alla richiesta di questo genere di monete da parte dei collezionisti con la C maiuscola, ma questo non significa che questo genere di monete non esistano, anzi, averne :rolleyes:

Quello che voglio dire, e per carità non vorrei essere frainteso, è che forse dovremmo cercare di essere più "studiosi" che "collezionisti".

Chiaramente investendo cifre molto ingenti in questa passione il collezionista vuole acquistare pezzi che gli possano consentire di ritornare in possesso del proprio denaro o magari aumentare il capitale.

Mentre lo studioso o il semplice appassionato si accontenta di pezzi anche a bassa conservazione, spatinati, classicamente definiti "da studio" e non si vergogna a mostrarli :D :D

Modificato da Claudius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

io non sona ffatto d'accordo sul fatto che la patina chiara sia meno pregiata. Io personalmente compro solo sesterzi verde chiaro o color nocciola, (tevere o arno o trebbia non so), che considero più desiderabili di altri. Non mis embra che i prezzi soiano inferiori per i sesterzi nocciola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

crivoz
io non sona ffatto d'accordo sul fatto che la patina chiara sia meno pregiata. Io personalmente compro solo sesterzi verde chiaro o color nocciola, (tevere o arno o trebbia non so), che considero più desiderabili di altri. Non mis embra che i prezzi soiano inferiori per i sesterzi nocciola.

101178[/snapback]

Concordo...quando si parla di vera patina Tevere e non sesterzi spatinati la quotazione sale vertiginosamente... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudius
io non sona ffatto d'accordo sul fatto che la patina chiara sia meno pregiata

...ma nessuno ha detto che la patina chiara è meno pregiata, anzi :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

una cosa che è rimasta in sospeso anche dalla precedente discussione, è come fare a distinguere una patina Tevere da una moneta spatinata con l'oricalco esposto. Nel senso che a occhio lo so dire, (se è ottone rilucente è spatinata, se è nocciola o marrone vuol dire che è patinata). Ma mi manca una prova per così dire "scientifica" o una regola da applicare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×