Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gpittini

Contromarche imperiali.

Risposte migliori

gpittini

DE GREGE EPICURI

Vorrei capire qualcosa di più sulle contromarche imperiali, e vi chiedo indicazioni bibliografiche ; ho letto e possiedo solo i due volumi di R.Martini sulle contromarche degli assi di Augusto, e l'Howgego (che ho letto solo in parte). I dubbi mi sono venuti dopo aver presentato e discusso (25 aprile 2012) quel sesterzio molto strano ("Nuovo indovinello 1° secolo") con la contromarca TIB. Infatti, tutte le ipotesi più verosimili riguardavano sesterzi coniati DOPO Tiberio. Perciò le domande sono:

1. Le contromarche venivano apposte all'interno delle zecche ufficiali, o anche (come credo) in officine mobili e luoghi di fortuna?

2. E' possibile che i punzoni delle contromarche potessero restare in funzione, o essere recuperati ed usati, molti anni dopo la loro preparazione? In ogni caso, vista la loro fattura approssimativa, penso che chiunque potesse fabbricarli.

Grazie in anticipo a chiunque potrà darmi un consiglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

Ciao..

Ti posto una precedente vecchia discussione , si parla di contromarche e potrebbe esserci qualcosa che ti interessa...

http://www.lamoneta.it/topic/4851-asse-legionario/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Ti ringrazio, forse nel link di Agrippa c'è qualcosina che non ho letto; temo però che non riguardi i quesiti che mi interessano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Oggi in biblioteca ho trovato due articoli: uno è di Konrad Kraft ("Zu den Schlagmarken des Tiberius und Germanicus", in Jahrb. fuer Numism. und Geldgeschichte, 1950/51): mi toccherà tradurmelo e ci metterò un po'. L'altro è in inglese, quindi un po' più semplice: T.D. Buttrey, in Museum Notes 16 (1970):"Observations on the behavior of Tiberian counterstamps". Ad un certo punto dice: "d'altra parte le nostre contromarche devono essere di Tiberio, perchè difficilmente possono essere interpretate come attribuibili a Caligola. " E in nota: "a meno che non siano proprio di Caligola, come Grant afferma". Il tutto si riferisce ad una contromarca TIB IMP. Quindi, qualcuno aveva già avanzato l'ipotesi che queste contromarche a nome di Tiberio fossero state apposte anche successivamente... Spero di capirci di più leggendo il tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Dall'articolo di T.Buttrey una cosa è chiara: le contromarche del periodo augusteo-tiberiano venivano apposte non nelle normali zecche, bensì nei campi legionari (Vindonissa, Strasburgo, Maguntiacum, forse altri campi siti nel basso Reno).

Le contromarche studiate sono: CAES, IMP AUG,TIB, TIB AUG, TIB IM, più alcune loro varianti retrograde. Alcune di queste sono state anche localizzate, almeno ipoteticamente, in base alle percentuali dei ritrovamenti: TIB AUG (Vindonissa), TIB (Strasburgo),TIB IM (Maguntiacum). Già questo depone per una accuratezza ed una precisione d'uso infinitamente minore, rispetto alla normale attività di zecca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×