Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Qohelet

MG
Sognando 3 monete.

Buongiorno a tutti. Sono un neofita ultrasettantenne. Completamente ignorante di numismatica, ma innamorato perso della bellezza delle monete di Grecia e Magna Grecia.

Ci sono tre monete che sogno di possedere (e sarò grato di ogni segnalazione in proposito) insieme a quella di Taranto che ho regalato anni fa a mia moglie (‘Taras’ lei lo chiama affetuosamente ‘Tarzan’, ma visto che cavalca un delfino va bene uguale).

La prima moneta che sogno è di Taranto e mostra un uomo che abbraccia il cavallo ancora montato da un bambino (fantino?). Uomo e cavallo sono intrecciati così strettamente che diventano una cosa sola (Giacosa “ Uomo e cavallo sulla moneta greca” tavola LV in alto).

La seconda moneta che sogno è sempre di Taranto e mostra il cavaliere che ha passato la gamba destra oltre l’incollatura del cavallo e si appresta a smontare. (Giacosa tavola LX).

La terza moneta infine mostra un cavallo che si è sciolto da ogni vincolo e galoppa libero (ma, sembra anche felice) verso l’infinito.

Queste monete guardate in successione : cavallo e cavaliere vittoriosi >> uomo che abbraccia il cavallo >> uomo che scende da cavallo >> cavallo, senza più l’uomo, che galoppa libero …

queste monete guardate in successione mi sembra che rappresentino oggi una metafora visiva di quelle che saranno le prossime tappe della mia vita.

Chi sia poi io, se l’uomo che scompare oppure il cavallo che galoppa finalmente libero, rimane tutto da scoprire.

PS

I dettagli tecnici sono :

Primo sogno :

Taranto 344-334 aC – Statere argento

Secondo sogno :

Taranto 380 345 aC – Statere argento

Terzo sogno :

Entella. Mercenari Campani 370-350 aC - Litra

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda qui.

http://www.acsearch.info/search.html?search=Taras&view_mode=1&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ol=1&sort=&c=&a=&l=#0

Fai scorrere la colonna a sinistra ,clicca sulla moneta che così la vedi meglio e se vuoi una visione extralarge cliccaci ancora una volta, a destra.

ce ne sono 1200, così ti fai venire almeno un centinaio di tentazioni.

Augurie e buona visione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

benvenuto nel forum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto e buona fortuna!! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto nel forum di lamoneta!!!

borgia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto sul forum Qohelet!

Molto bello il tuo post, in cui usi l'arte degli incisori antichi come spunto per le tue riflessioni esistenziali.

Per quanto riguarda le monete che hai citato....

La prima moneta che sogno è di Taranto e mostra un uomo che abbraccia il cavallo ancora montato da un bambino (fantino?). Uomo e cavallo sono intrecciati così strettamente che diventano una cosa sola

Vlasto528.png

Calabria, Tarentum 333-330 B.C.

Ar Nomos

21mm; 7,73 g

D/ Ragazzo nudo incoronato da Nike, su cavallo rampante a d., abbracciato da un altro ragazzo. Sotto il cavallo I e simbolo incerto.

R/ Greek_Tau.gifGreek_Alpha.gifGreek_Rho.gifGreek_Alpha.gifGreeK_Sigma.gif - Taras su delfino a s., regge vaso in mano destra. K nel campo a sinistra, tavoletta nel campo a d.

Vlasto 528, Evans IV type F.4

Evans descrive questa moneta come uno dei migliori prodotti artistici della zecca tarentina.

La magnifica scena rappresentata sul D/ raffigura il vincitore di una corsa a cavallo.

La K sul R/ secondo Fishert-Bossert rappresenta la firma di KAL, un incisore macedone giunto a Tarentum con la spedizione di Alessandro il Molosso.

La seconda moneta che sogno è sempre di Taranto e mostra il cavaliere che ha passato la gamba destra oltre l’incollatura del cavallo e si appresta a smontare.

TarentumARNomosCirca281-270BCRiderdismountingf.jpg

Roma Numismatics, Asta III del 31 marzo 2012

Calabria, Tarentum AR Nomos. Circa 281-270 BC.

D/ Cavaliere che smonta da cavallo a s., regge scudo e giavellotto con braccio s., E[Y] nel campo a d., [NIK]ΩΝ in basso

R/ Taras su delfino a s., regge spiga di grano nella mano d., API nel campo a s., TAPAΣ in alto a d., punta di giavellotto in basso.

Vlasto 701; HN Italy 969; SNG ANS 1078. 7.75g, 21mm

Di seguito alcune informazioni sulla scena rappresentata al D/, tratte da un altro post di questa sezione:

http://www.lamoneta....63#entry1052763

La città di Taranto era rinomata in tutto il mondo antico per la qualità dei suoi cavalieri, che combatterono come mercenari per molti Re del mediterraneo, tra cui Antigonos I, Demetrio I e Alessandro di Epiro. I cavalieri di Taranto combattevano come "Hippokontistai" (giavellottieri a cavallo), nel caso specifico, come "Elaphroi" (cavalleria leggera, che lanciava giavellotti a distanza, per poi avvicinarsi al nemico e smontare per il combattimento corpo a corpo).

Tale era la loro fama che il termine "Tarantinoi" venne usato in tutto il mondo ellenico per indicare le unità di cavalleria leggera. Asklepiodotos menziona "Tarantinarchos" come un grado militare del comandante di cavalleria nella Atene ellenistica.

La scena sul D/ della moneta raffigura un evento equestre durante i Hyakinthia (giochi cerimoniali in onore di Apollo), piuttosto che un combattimento vero e proprio. Durante i giochi il cavaliere armato doveva smontare al galoppo, correre a fianco del suo cavallo, e poi rimontare in corsa.

La terza moneta infine mostra un cavallo che si è sciolto da ogni vincolo e galoppa libero (ma, sembra anche felice) verso l’infinito.

EntellaCampanianMercenaries.jpg

Foto tratta da http://www.edgarlowen.com/

SICILIA, Entella, Mercenari Campani, c. 370-350 aC. AE Litra.

D/ Testa laureata virile a s. con elmo corinzio.

R/ Cavallo bardato al galoppo a d., elmo corinzio in basso.

Su questa moneta non saprei dare informazioni, si tratta di un'area numismatica da me poco conosciuta, magari qualche appassionato di monetazione siceliota potrebbe aiutarci a saperne qualcosa in più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il cavallo che galloppa verso l'infinito, talvolta con briglie sciolte, è un tipo che ricorre con una discreta frequenza soprattutto su monete siceliote più che magnogreche, ma anche nel resto del mondo greco.

E' sufficiente postare su una banca dati numismatica come acsearch e digitare parole chiave, tipo "free horse Sicily" (cavallo libero in Sicilia), per ricavare un certo numero di esemplari passati in asta:

http://www.acsearch.info/search.html?search=free+horse+Sicily&view_mode=1&en=1&de=1&fr=1&it=1&es=1&ol=1&sort=&c=&a=&l=#0

Dal momento che si è innamorati dell'arte del mondo greco, o si cerca di gustare la sua bellezza osservando e scaricando buone immagini a colori da adegiati siti oppure si fa l'impegnativo passo a raccogliere qualche moneta "rappresentativa".

Per fare questo, muovendosi nei primi passi, è bene essere attenti e rivolgersi inizialmente solo a commercianti professionisti, preferibilmente iscritti alla NIP, dove si può cogiere qualche opportunità e acquistare con regolare fattura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Alberto, è un piacere ritrovarti sul forum dopo la pausa estiva! :)

...

Riguardo il tipo del cavallo libero al galoppo, in effetti fu coniato anche dalla zecca tarentina, si tratta di un diobolo piuttosto raro, qui posto la foto dalla collezione privata di un amico statunitense:

DioboloPeter.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione, se si vuole rimanere nell'ambito tarentino.

Purtroppo si tratta di una emissione molto rara e ringrazio Taras per avere trovato un'adeguata immagine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a Voi ho imparato qualche nuova cosa su Taranto e le sue monete.

Noto con disappunto che il sognatore che ha aperto la discussione non si è più fatto vivo.

(Si sarà nuovamente addormentato sognando forse un deca di Siracusa?)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione, se si vuole rimanere nell'ambito tarentino.

Purtroppo si tratta di una emissione molto rara e ringrazio Taras per avere trovato un'adeguata immagine.

Ne ho trovata un'altra! :)

vlasto1229.jpg

Calabria. Tarentum. Ar diobol. 380-334 BC. Ex Vlasto collection. Rare type.

Obv; Horse right.

Rev; Taras riding dolphin.

Vlasto 1229.

Dark tone with clear detail. Rare type.

0.83g. 13mm.

http://www.vcoins.co...?idProduct=1152

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

post-7204-0-75999900-1347987894_thumb.jp

Dal confronto con le tavole di Ravel della collezione Vlasto, sembra che questo esemplare sia effettivamente appartenuto a quella vecchia collezione (ex Vlasto 1229). Un'opportunitò per lo specialista di monete tarentine, nonostante la bassa conservazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

post-7204-0-75999900-1347987894_thumb.jp

Dal confronto con le tavole di Ravel della collezione Vlasto, sembra che questo esemplare sia effettivamente appartenuto a quella vecchia collezione (ex Vlasto 1229). Un'opportunitò per lo specialista di monete tarentine, nonostante la bassa conservazione.

...proprio così, peccato non essercene accorti prima.

Guardate quante monete della collezione Vlasto aveva in vendita... e i prezzi non erano neanche eccessivi, considerando il pedigree!

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=724

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1116

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1146

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1147

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1149

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1151

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1107

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1115

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1508

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1150

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1148

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1158

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=1159

http://www.vcoins.com/ancient/denofantiquity/store/viewItem.asp?idProduct=89

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per avere scovato queste monetine e spero che tu abbia provveduto a conservare le rispettive immagini, ancora più importanti cosiderando appunto il pedigree.

Ritornando sul sito del venditore mi sembrano ora tutte sparite....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per avere scovato queste monetine e spero che tu abbia provveduto a conservare le rispettive immagini, ancora più importanti cosiderando appunto il pedigree.

Ritornando sul sito del venditore mi sembrano ora tutte sparite....

Non solo ho conservato le foto, ma ho anche chiesto e ottenuto dal rivenditore il copyright per pubblicarle nel repertorio che ho in cantiere :)

E' proprio cercando le foto per il mio progetto che le ho scovate. 8)

Come hai notato, le monetine sono state tutte vendute, e ho anche scoperto chi le ha acquistate... guarda la galleria della collezione di questo utente di ancients.info...

http://www.ancients.info/gallery/showgallery.php/cat/3381/page/2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo marsmike (non conosco il suo vero nome) è un vero "arraffatore" di monetine magnogreche (e anche siceliote), molto attento ai vari siti online, specie di VCoins.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo uno dei temi iniziali di questa discussione, le monete con il tipo del cavallo libero al galoppo... ho trovato su acsearch la foto di questa interessante moneta, apparentemente inedita, coniata a Crotone.

KrotonLeu83lot40214g.jpg

http://www.acsearch.....html?id=132246

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Riguardo uno dei temi iniziali di questa discussione, le monete con il tipo del cavallo libero al galoppo... ho trovato su acsearch la foto di questa interessante moneta, apparentemente inedita, coniata a Crotone.

KrotonLeu83lot40214g.jpg

http://www.acsearch.....html?id=132246

ciao relativamente a questa moneta, leggendo l' articolo di G.Manganaro "il Paesaggio di Panormos: in Atti II, Quarte giornate internazionali di studi sull area elima" e scaricato dalla rete, parlando di Kerma a pag.848, riporta " Un fenomeno simile si verifica per la zecca di Crotone che ha emesso piccole monete con il tipo del pegaso (Corinto).." con nota: Cf. C. KRAAY, A propos des monnaies divisionnaires de Crotone, SM, VIII, 1958, Heft 32, 99-102 (BÉREND, o. c ., 18).

Purtroppo non ho il lavoro del Kraay, sarebbe utile verificare se si discute di questo Tipo.

ciaoo

skuby

Modificato da skubydu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi pare si tratti di un pegaso skuby, ma di un cavallo a briglia sciolta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi pare si tratti di un pegaso skuby, ma di un cavallo a briglia sciolta.

ciao, si lo so, siccome però il tipo con cavallo a briglie sciolte ricorre su monete (siciliane) del periodo timoleonteo (corinzio), forse qualche informazione in piu....è solo un idea...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Innanzi tutto il riferimento di Manganaro non c'entra con la monetina postata da Taras. Si riferisce ad altri trioboli (o emidramme) con il tipo del Pegaso, come questo:

post-7204-0-00587000-1353887449_thumb.jp

Tengo a precisare che il triobolo o emidramma (sono la stessa cosa) postato da Taras è finora noto in tre esemplari. Quello di Leu era il primo e più bello. Poi a distanza di uno-due anni l'uno dall'altro sono comparsi altri due. Quindi sospetto che intorno al 2000 sia avvenuto un piccolo ritrovamento con questi inediti:

1) Leu nel 2002

post-7204-0-48517100-1353887600_thumb.jp

2) CNG nel 2003

post-7204-0-20084300-1353887665_thumb.jp

3) CNG nel 2005

post-7204-0-50320400-1353887693_thumb.jp

Sembrano tutti autentici e provengono da un solo conio per il diritto e apparentemente da due conii per il rovescio.

Circa la datazione sembra più verosimile intorno al 350-330 a.C. (non ricordo bene le vicende di Crotone nella seconda metà del IV secolo) e il tipo del cavallo libero con briglie sciolte sembra collegato all'impiego di mercenari, che spesso hanno adottato questo tipo anche al tempo di Timoleonte in Sicilia.

Credo che sia noto ad Attianese, al suo n. 170.

Modificato da acraf
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'avevo premesso scrivendo "sono un neofita ultrasettantenne". Non posso che confermarlo oggi, affetto da acclarato rimbambimento senile.
Era il 18 agosto 2012 quando vi confessavo  il mio sogno di 3 monete con cavallo e cavaliere proitagonisti e me ne ricordo solo oggi, 16 giugno 2017, perchè costretto all'ennesimo trasloco (da Milano > Siena > Venezia > ? ignoro la prossima meta) mi accingo ad imballare i libri ... mi capita in mano "Uomo e cavallo sulla moneta greca" di Giorgio Giacosa ... mi incanto vedendo esattamente le stesse monete che sognavo 5 anni fa e scopro,
scopro solo oggi i preziosi e generosissimi suggerimenti e links che mi avevato offerto. Dedicherò tutto il week-end a leggervi e vedere le foto suggerite, ma devo già da subito scusarmi per avere come argutamente suggerisce "Rorey 36 - Marchese" così a lungo sonnecchiato e per dire un grande grandissimo "GRAZIE !" a tutti voi. Quandoque bonus dormitat Homerus. Si parva licet ... of course (di corsa :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 ora fa, Qohelet dice:

L'avevo premesso scrivendo "sono un neofita ultrasettantenne". Non posso che confermarlo oggi, affetto da acclarato rimbambimento senile.
Era il 18 agosto 2012 quando vi confessavo  il mio sogno di 3 monete con cavallo e cavaliere proitagonisti e me ne ricordo solo oggi, 16 giugno 2017, perchè costretto all'ennesimo trasloco (da Milano > Siena > Venezia > ? ignoro la prossima meta) mi accingo ad imballare i libri ... mi capita in mano "Uomo e cavallo sulla moneta greca" di Giorgio Giacosa ... mi incanto vedendo esattamente le stesse monete che sognavo 5 anni fa e scopro,
scopro solo oggi i preziosi e generosissimi suggerimenti e links che mi avevato offerto. Dedicherò tutto il week-end a leggervi e vedere le foto suggerite, ma devo già da subito scusarmi per avere come argutamente suggerisce "Rorey 36 - Marchese" così a lungo sonnecchiato e per dire un grande grandissimo "GRAZIE !" a tutti voi. Quandoque bonus dormitat Homerus. Si parva licet ... of course (di corsa :-)

Per qualsiasi altra richiesta,  siamo sempre a disposizione. 

Cordialmente, 

Skuby 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un'occhiata anche qui non guasta

594525cf59414_Giovenalefirmaconingleseok.jpg.a7598e95159f1140d4899994daf921df.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?