Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
gallo83

I modellisti del regno

Risposte migliori

gallo83

sera a tutti....apro questa discussione perchè ho trovato alcune analogie tra alcune emissioni del regno di VEIII e dei progetti della Johnson e volevo capire se effettivamente i modellisti del regno Canonica , Calandra e Motti presero spunti da dei progetti che anni prima non avevano avuto seguito...appunto dello stabilimento milanese:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3P/9 lamina 1906 mod Canonica

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/3 prima emissione 1908

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3P/10 lamina 1906 mod Canonica

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/25 prima emissione 1908

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3P/14 progetto 1905

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/5 prima emissione 1919

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3P/25 progetto 1906 mod Boninsegna

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/9 emessa dal 1919

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3P/32 progetto 1906 mod Boninsegna

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-VE3/16 emessa dal 1919

io noto analogie...forse venne preso spunto?....o sto solo farneticando?

magari qualcuno ha qualche informazione a proposito....

grazie a tutti

marco

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

beh, penso che sia normale prendere lo spunto da precedenti lavori...i leoni ad esempio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rongom

Le analogie ci sono, ma soprattutto sono quelle con le monetazioni del passato, dai riferimenti alle monetazioni classiche della Magna Grecia a quelle della Roma Imperiale.

C'era proprio la volontà di rispolverare dopo secoli (millenni) temi e iconografia classica....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

@ gallo83

Non vi è dubbio che le idee (se non i modelli) siano state riprese. Concordo con elledi, anzi suggerisco la lettura del capitolo attinente allo stabilimento Johnson sul suo "Stato e collezionismo".

Il fatto che vi fossero concorsi sulle monete per il nascente regno (e di solito questi prevedono che il materiale presentato divenga di proprietà del committente), che lo stabilimento J venga considerato quasi una "zecca ausiliaria" e che le leggi sul diritto d'autore non fossero così ... evolute, unitamente alle "proposte" (se non "richieste") di VE III, spiegano tali circostanze.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rongom

Non dimentichiamo che S.Johnson fece parte della Commissione tecnico-artistica che guidò la preparazione dei nuovi conii; è naturale che il suo stabilimento, vuoi per buona volontà e vuoi per agganciare un buon cliente quale lo stato, abbia approntato, ufficiosamente, un certo numero di tondelli da proporre... ed da alcuni di questi poi sono state approntate le monete che circolarono..

La Commissione tecnico-artistica pei nuovi coni di monete

Martelli Achille - Bollettino di Numismatica e Arte della Medaglia - 1905 Anno III nr.1

Le nuove monete italiane Nichelio, Argento, Bronzo, Oro. La moneta Commemorativa del 50°

Gnecchi Francesco - Rivista Italiana di Numismatica - 1911 pag.351

Trattandosi di temi classici, chi era il reale detentore dei diritti?

La tradizione iconica e culturale classica nella monetazione di Vittorio Emanuele III - LINK

Caccamo Caltabiano Maria – 2010 Fascicolo 1 - EDIZIONE SPECIALE Giornate di studio per il 1° centenario della pubblicazione del Corpus Nummorum Italicorum Roma, Museo Nazionale Romano - 21-22 ottobre 2010

E diciamocelo, anche attacchi di poca fantasia spesso hanno aiutato.. La fantasiosa Italia su Prora sulle 100 Lire (1931-1933), il Littore sulle 100 Lire Impero....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×