Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Costi92

Parpagliola 1813

Risposte migliori

Costi92

Vi sottopongo una variante di conio che riguarda il 10 centesimi del 1813. Si tratta di variante non catalogata e che non mi risulta sia mai stata segnalata.

Tipo A: la I di centesimi è immediatamente sovrapposta al punto di abbreviazione

Tipo B: la I di centesimi rimane a destra rispetto al punto di abbreviazione

Si tratta di una variante abbastanza evidente e che riguarda per quanto ne so il 1813. E' curioso che non sia stata mai rilevata e che invece siano segnalate talvolta varianti assai meno evidenti (quando non addirittura discutibili). Negli altri millesimi invece mi è noto solo il tipo A (ma è opportuno verificare!)

Quanto alla rarità (ovviamente per il 1813) la variante di tipo B è leggermente più comune (classificherei C) di quella di tipo A (classificherei NC).

post-4770-0-26725900-1352671175_thumb.jp

post-4770-0-55036800-1352671183_thumb.jp

Modificato da Costi92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucadesign85

Complimenti Costi, l'altro offerente ero io :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter

È vero. Mi sembra inoltre che esistano differenze anche su quanto la I e il punto possano essere spostati.

10centesimi1813Rm.jpg10centesimi_1813_36916.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Costi92

Luca l'ho presa (quella del tipo B) solo perché è in buone condizioni e ne avevo una più brutta.

Quello che volevo però segnalare è che del 1813 esistono due diverse varianti di conio, cosa che, ripeto, non è stata mai segnalata a quanto mi risulta.

Modificato da Costi92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Costi92

È vero. Mi sembra inoltre che esistano differenze anche su quanto la I e il punto possano essere spostati.

10centesimi1813Rm.jpg10centesimi_1813_36916.jpg

Sì incuso, ma avendone viste davvero molte riterrei di poter dire che le tipologie sono essenzialmente le due che dicevo. Piuttosto sarebbe da verificare se le due tipologie esistono per gli algtri millesimi. Per i primi anni lo escluderei. Ho solo qualche dubbio per il 1812. Immagini nella memoria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucadesign85

Io avevo letto di questa variante in una passata discussione, mi pare ad opera di Picchio.

Ho notato un'altra particolarità nel dritto di questa moneta che mi aveva incuriosito quando l'ho vista, il melagrano spostato verso il bordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Costi92

Io avevo letto di questa variante in una passata discussione, mi pare ad opera di Picchio.

Ho notato un'altra particolarità nel dritto di questa moneta che mi aveva incuriosito quando l'ho vista, il melagrano spostato verso il bordo.

Vero Luca sono andato a controllare e la variante era stata segnalata in una discussione da Favaldar e da Picchio. Mi era proprio sfuggita la discussione.

Comunque la questione è interessante e va approfondita. Non sono infatti del tutto certo che il 1813 sia l'unico millesimo in cui la variante esiste.

Modificato da Costi92

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucadesign85

Io per ora l'ho riscontrata solo in questo millesimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Allora per quanto ricordo nel 1813 è quella più riscontrata ma dovrebbe esserci anche in altri anni. Domani controllo bene.

Se notate anche la coppa e il melagrano sono leggermenti differenti,più "tozzi" o grandi.

Anche nella monetazione di Napoleone , come in molte altre, le piccole varianti di questo tipo non sono mai state catalogate.

Prima dell'entrata della Numismatica in internet non c'era un grande scambio d'informazioni,solo nei raduni,fra qualche Circolo e da alcuni libri scritti dai pochi potevano permetterselo.Ora è tutto diverso ma ancora c'è il grande contrasto tra i "vecchi" numismatici e le giovani leve ma tra pochi anni si riuscira ad avere delle catalogazioni enormi su ogni tipo monetazione e quasto grazie al computer dove si possono inserire milioni di dati con pochissimo costo rispetto al cartaceo. Sicuramente i libri sono e restaranno fondomantali ed anche (a volte) più belli da consultare ma vuoi mettere avere un'intera libreria con migliaia di libri in tasca?!?! Io a volte sono costretto a buttare dei magnifici cataloghi solo perche non so più dove metterli e se non li tieni bene se li mangiano gli animaletti o l'umidità!!!!!!

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×