Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
gasuzi

dupondio Antonia Augusta: peso

Risposte migliori

gasuzi

Salve a tutti, chiedo agli esperti de lamoneta se è possibile che un dupondio di Antonia Augusta possa pesare circa 7.7g visto che normalmente si va da un peso minimo di 10-12g... c'è una moneta praticamente uguale che però non è un dupondio? Questo sottopeso aggiunge rarità alla moneta o la svaluta? Quali sono i limiti di peso? Grazie in anticipo, saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Servirebbe una fotografia per meglio giudicare.

Per quanto riguarda il peso il RIC da una forchetta che va da 13 a 15 grammi. Si possono, però, trovare monete che superano questa soglia.

Per quanto ne so non esistono altri nominali con Antonia.

In rete, cercando con Acsearch, difficilmente si trovano esemplari sotto i 13 grammi e comunque, quelli, sono consunti, come questo, che comunque con i suoi 9,90 grammi circa non raggiunge i tuoi 7,7

426979.jpg

Pegasi Numismatics Auction XXIII (23.11.2010) 442

368976.jpg

oppure questo, con 9,66 grammi Kunker 158 - 524

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim

Servirebbe una fotografia per meglio giudicare.

Per quanto riguarda il peso il RIC da una forchetta che va da 13 a 15 grammi. Si possono, però, trovare monete che superano questa soglia.

Per quanto ne so non esistono altri nominali con Antonia.

In rete, cercando con Acsearch, difficilmente si trovano esemplari sotto i 13 grammi e comunque, quelli, sono consunti, come questo, che comunque con i suoi 9,90 grammi circa non raggiunge i tuoi 7,7

426979.jpg

Pegasi Numismatics Auction XXIII (23.11.2010) 442

368976.jpg

oppure questo, con 9,66 grammi Kunker 158 - 524

il mio dubbio è che sia una provinciale, mi pare che vi siano monete più leggere dei dupondi imperiali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Potrebbe essere di zecca provinciale, monete imitative coniate ai confini dell'impero sono frequenti al tempo di Claudio. In genere sono di peso inferiore rispetto alle emissioni di Roma, lo stile è inconfondibile, perché è strano, difforme dal solito.

Eccone un esempio (venduto da Gemini) del peso di 10 grammi (quindi fortemente sottopeso rispetto agli standards della zecca di Roma del epriodo) , anche la seconda moneta postata da Mirko ha tutto l'aspetto di emissione provinciale.

post-705-0-90826800-1353938178_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

La foto non è disponibile al momento, il diametro pare sia così circa 2,8cm e la forma non proprio rotonda (ovoidale)... propenderei quindi per moneta provinciale... se così fosse(appena potrò posto cmq la foto) ha valore / rarità diversa? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

La foto non è disponibile al momento, il diametro pare sia così circa 2,8cm e la forma non proprio rotonda (ovoidale)... propenderei quindi per moneta provinciale... se così fosse(appena potrò posto cmq la foto) ha valore / rarità diversa? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

La foto non è disponibile al momento, il diametro pare sia così circa 2,8cm e la forma non proprio rotonda (ovoidale)... propenderei quindi per moneta provinciale... se così fosse(appena potrò posto cmq la foto) ha valore / rarità diversa? Grazie

Dipende dalle condizioni ma normalmente le imitazioni provinciali sono quotate molto meno per lo stile non bellissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

Capisco... la Sicilia poteva essere provincia dove si coniavano questa moneta ? ( non è campanilismo il mio...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Capisco... la Sicilia poteva essere provincia dove si coniavano questa moneta ? ( non è campanilismo il mio...)

Si che poteva, tempo addietro ho aperto una discussione si una provinciale di Augusto coniata a Marsala (Trapani) http://www.lamoneta.it/user/21547-ggpp-the-top/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Capisco... la Sicilia poteva essere provincia dove si coniavano questa moneta ? ( non è campanilismo il mio...)

Si che poteva, tempo addietro ho aperto una discussione si una provinciale di Augusto coniata a Marsala (Trapani) http://www.lamoneta....7-ggpp-the-top/

In realta' non credo, le imitative provinciali del periodo di Claudio solitamente si riconducono all'area gallico/tedesca. Non ci sono indicazioni di zecca in queste monetazioni, anche perche' lo scopo primario era imitare le emissioni ufficiali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Capisco... la Sicilia poteva essere provincia dove si coniavano questa moneta ? ( non è campanilismo il mio...)

Si che poteva, tempo addietro ho aperto una discussione si una provinciale di Augusto coniata a Marsala (Trapani) http://www.lamoneta....7-ggpp-the-top/

In realta' non credo, le imitative provinciali del periodo di Claudio solitamente si riconducono all'area gallico/tedesca. Non ci sono indicazioni di zecca in queste monetazioni, anche perche' lo scopo primario era imitare le emissioni ufficiali.

Ops, non avevo capito si parlasse di imitative :pardon:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

In realta' non credo, le imitative provinciali del periodo di Claudio solitamente si riconducono all'area gallico/tedesca.

Non esclusivamente. Si trovano anche in Spagna (molto abbondanti) e in Inghilterra (abbastanza comuni). Quelle britanniche probabilmente sono di origine gallica francese, quelle spagnole da 1-2 zecche locali.

Poi trovi riferimento a generiche "zecche balcaniche" ma sui testi non trovi riferimenti in merito.

Di più non posso dirvi... sto raccogliendo dati e bibliografia in merito!:D

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

Ho trovato questo sito sulle monete romane che se non ho interpretato male giustificherebbe il sottopeso in questione (se dico sciocchezze perdonatemi, sono un novizio :pleasantry: ...)

il sito è questo http://www.monete-romane.com/asse.html

La spiegazione del sottopeso starebbe nella tabella dell'ultimo paragrafo dedicato al periodo imperiale...

<<...Data la difficoltà di reperimento di informazioni sulle monete delle province orientali nell'ultima parte dell'impero e le differenze esistenti da provincia a provincia, si è diffusa la metodologia di classificare delle monete in bronzo su quattro livelli, secondo la scala riportata nella seguente tabella:

Moneta Diametro Peso Æ1 28mm 8-9g Æ2 22-25mm 4-5g Æ3 15-18mm 1,5-2,5g Æ4 8-12mm 1,15g

>>

Sono fuoristrada? Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

secondo me la risposta la puoi trovare qui:

http://manuali.lamon...it/MANUALI.html

o per comparazione anche qui:

http://www.wildwinds.../antonia/i.html

se però metti la foto della TUA moneta gli esperti potranno dirti di più

saluti

Ecco finalmente le foto della moneta in questione che conserva la patina verde, anche se mancante in alcuni punti...se può servire vi dico che per ottenere che la figura al rovescio sia dritta come nella foto bisogna ruotare la moneta di circa 125° rispetto al dritto...attendo notizie!! Saluti

@caiuspliniussecundus

@cliff

@ggpp The Top

@Illyricum65

post-30799-0-76736400-1354139233_thumb.j

post-30799-0-70989600-1354139245_thumb.j

Modificato da gasuzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Si sembra molto lisa. Ci puo' stare una perdita di peso importante, a livello di stile il rovescio potrebbe ricordare una provinciale mentre il dritto con questa conservazione potrebbe sembrare sia di stile provinciale che di stile classico zecca di Roma. Il tondello sembra abbastanza piccolo sicuro che è 28mm? Sembra un po' ovale, qual'è la dimensione minima nel diametro piu' stretto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

Poco meno di 25mm nel diametro più stretto, confermo i 28mm per quello più lungo

Modificato da gasuzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

Nessuna altra indicazione? Qualcuno ha idea di quanto possa valere? Grazie:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Valore storico tantissimo. Come vedi ti ha fatto sapere un sacco di cose.

Valore economico, nessuno. La moneta è a fatica leggibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gasuzi

Se fosse ripulita si vedrebbe tutto!!! Dalle foto non si vedono i rilievi delle scritte sotto la patina...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

La moneta è praticamente piatta, non capisco. Se ci fosse la legenda dovrebbe essere come sulla parte sinistra della testa. Togliere la patina è pulire? Togliere la patina è uccidere la moneta e se possibile varrebbe ancora di meno di quello che vale adesso. Mi spiace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×