Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
vickydog

Denario "nero"

Risposte migliori

vickydog
Supporter

Un denario con una patina di colore praticamente nero. Si tratta del RIC 128

post-31626-0-58011300-1357150875_thumb.j

Io non ne ho mai visti...

Mi domando se dipenda dalla composizione dell'argento (per es. l'argento "indiano" è nerastro..) oppure dall'ambiente che ha trovato nel tempo...

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Intendi la patina nera?

Esiste eccome...anche se viene considerata meno pregiata di quelle azzurre o verde smeraldo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
skubydu

un vampiro ha morso al collo di traiano!!! :D

secondo me è possibile. Spesso purtroppo i denarii vengono puliti...

nei frazionali greco -siciliani ad esempio si trova, da bruciatura .....

ciao

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Belisarius

Intendi la patina nera?

Esiste eccome...anche se viene considerata meno pregiata di quelle azzurre o verde smeraldo...

Argento con patine azzurre o verde smeraldo? Sicuro che non ti riferissi agli assi, che sono di rame?

Un denario con patina così nera non era mai capitato neppure a me, si vede che è stato sepolto/conservato in un ambiente dicco di sostanze aggressive per l'argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

No, hai ragione, mi riferivo alle patine in generale...sesterzi hanno patine stupende.

Ne ricordo neri provenienza zona Vesuvio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vince960

Una patina così nera potrebbe essere bromuro d'argento, io ne ho visto diversi, di denari così...

Modificato da vince960

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

la patina dipende, come hai correttamente gia' detto, e dalla composizione e dalle condizioni fisico-chimiche di giacitura. I denari traianei non hanno alte percentuali di piombo e quindi la colorazione nera e' verosimilmente imputabile alle condizioni di giacitura. Essendo composta da solfuri di Ag, si puo' supporre che il terreno ne contenesse. E' per questo motivo che nell'area vesuviana i denari assumono colorazione scura.

E' altresi vero che i denari appena trovati hanno colore scuro e per motivi commerciali (risultano piu' freschi e graditi agli acquirenti specie anglosassoni) vengono ripuliti e resi con superfici argentee...

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

ne ho in mano uno in questi giorni...

R.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudio I

Una volta ne avevo uno repubblicano del 150 A.C. circa ed era completamente con patina nera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

ne ho in mano uno in questi giorni...

R.

Hai una immagine ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudio I

Mi dispiace non piu', fu' una delle mie prime monete comprate a caso e che ho ceduto da tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

qualcuno lo trovi digitando su Google "black patina denarius" e cercando le immagini...

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

Ciao,

qualcuno lo trovi digitando su Google "black patina denarius" e cercando le immagini...

Ciao

Illyricum

:)

Ottimo...

:)

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

ribadisco che dipende dalle condizioni fisico-chimiche di giacitura...

Monete d'argento più recenti, trovate in hoards britannici, talvolta sono lucide come se interrate da poco:

http://www.dayofarchaeology.com/the-bitterley-hoard-an-introduction/

O anche le stesse coeve romane:

http://mihalkam.ancients.info/giiihoards.html

Ciao

Illyricum

:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

e' strano illy che la patina nera,a volte,in giacitura,non sia uniforme.cosa puo' essere un grossolano principio di pulizia da parte dell' archeologo o condizioni ambientali?caspita ricordo di aver visto un documentario su nerone che per trovare fondi nella costruzione della sua domus faceva tagliare segretamente alla zecca i denari d' argento con un alta percentuale di rame,ma il piombo da che periodo viene introdotto?ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao,

il piombo è presente in tracce anche fin dai denari repubblicani.

Se vedi questo grafico della lega di un denario pre-imperiale, noti un alto contenuto di Antimonio (Sb) che in presenza di Piombo (Pb) conferisce alla lega stessa caratteristiche di durezza.


post-3754-0-09683500-1357680608_thumb.jp

Nel periodo imperiale è noto che il tenore d'argento calò

post-3754-0-36408000-1357680733_thumb.jp

Non so di quanto aumentò quello di Piombo, tempo fa mi venne motivata la colorazione scura di alcuni denarii di Settimio Severo con un aumento relativo di questo metallo. Ma non saprei dirti di che percentuali parliamo, in termini numerici. In un periodo di spirale inflazionistica come quella che iniziò in epoca severiana (per il mantenimento dell'esercito e la retribuzione dello stesso) non trovai niente da eccepire in merito, memore anche del calo dello zinco e l'immissione di maggiori quantità di piombo nell'oricalco dei sesterzi.

Considera inoltre che l'argento veniva estratto dalla galena, minerale composto da argento e piombo, proveniente perloppiù dalle miniere ispaniche e britanniche. Il quantitativo % di argento nel minerale dipende dalle località di estrazione. Considera che il piombo in pratica era considerato uno scarto dell'attività estrattiva dell'argento ed aveva molti utilizzi (idraulica, militare, cosmesi, farmacoterapia, cucina, etc...); i lingotti plumbei provenienti dalle zone dei Pennini (Inghilterra) riportano stampigliata la sigla EX-ARG ovvero "depurato dall'argento". In genere comunque una piccola quota di piombo rimaneva nello stesso argento (ridotto anch'esso in lingotti) per cui il suo rinvenimento nelle leghe è pressochè normale.

Ciao

Illyricum

:)

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciosky68
Supporter

in baia ho trovato anche questa...

post-11614-0-51914900-1359567868_thumb.j

post-11614-0-30021900-1359567885_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×