Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
L. Licinio Lucullo

Denario con "EID MAR"

Recommended Posts

L. Licinio Lucullo
Supporter
http://numismatica-classica.lamoneta.it/moneta/R-I3/15

post-13865-0-36219600-1357600467_thumb.j

Edited by L. Licinio Lucullo

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Di questa emissione esiste anche un rarissimo aureo: http://www.lamoneta.it/topic/104934-aureo-con-eid-mar/

post-13865-0-31248000-1357600570_thumb.j

Edited by L. Licinio Lucullo
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Questa moneta è citata persino da Dione Cassio (XLVII, 25): Bruto “coniò delle monete sulle quali era raffigurato un pileo tra due pugnali per dichiarare, attraverso le figure e anche la scritta, che egli, d’accordo con Cassio, aveva dato la libertà alla Patria”.

I due soli pugnali sono quindi chiara allusione a Bruto e Cassio, come capi del colpo di Stato. Gli unici ritratti sicuri di Bruto sono quelli presenti sulle monete che lo qualificano imperator: questi denarî di Plaetorio Cestiano e gli aurei di Servilio Casca e Pedanio Costa; tutti gli altri ritratti vengono identificati grazie a queste tre immagini.

Belloni, che riteneva questa moneta probabilmente coniata per pagare il soldo alle truppe (onde la scelta di qualificarsi come imperator), osserva che è l’unica emissione repubblicana in cui l’antagonista politico venga dileggiato e infamato, per affermare che Bruto, pur avendo tradito la fiducia di Cesare, aveva agito per il bene superiore della Patria.

Nodelman ha eseguito uno studio accurato del denario dal punto di vista storico-artistico, suddividendo i ritratti di Bruto in tre stili: "barocco" sugli aurei di Casca, "neoclassico" su quelli di Costa e "realistico" sui denarî di Cestiano, "il più sobrio e più preciso", a sua volta suddiviso in due categorie, una 'plastica' e una 'lineare', suggerendo che entrambi siano stati ottenuti da un medesimo prototipo.

Non si esclude comunque che il ritratto non sia di Marco, il cesaricida, ma di Lucio, il fondatore della Repubblica, per via della barba (come nel cosiddetto "Bruto Capitolino"). Marco si vantava di conservare un'immagine di Lucio; sembra quindi compiere una trasfigurazione dalla rappresentazione del presunto avo a quella inquietante, inaccettabile nella vecchia cultura romana, del vivo congiurato.

Cahn ("EIDibus MARtiiis", in Numismatica e antichità classiche, XVIII, 1989) ha censito 56 esemplari del denario ritenuti autentici.

Un esemplare in ottimo stato di conservazione (3,82 gr per 19 mm di diametro) è stato scoperto nel 1996 a Petres, nella Macedonia greca (numero di inventario 3629), entro un contenitore presente in una delle abitazioni poste sull'acropoli, assieme ad altri 124 denari che vanno dal 105 al 43-42 (P. Adam-Veleni in Οβολός 4, Tο νόμισμα στο μακεδονικό χώρο, University Studio Press, 2000).

Il Portable Antiquities Scheme britannico riporta la registrazione, effettuata da un privato, di un secondo rinvenimento, avvenuto nell’Oxfordshire (i.d. FAPJW-E8D710).

Bruto a Filippi aveva la possibilità di contare su vicine miniere in grado di dare oro e argento (situate nei Monti Lekani e sfruttate sino all’epoca ottomana, come risulta dagli atti del simposio “Old World archaeometallurgy", Heidelberg 1987) e questa potrebbe essere una delle ragioni per avere stabilito il quartiere generale proprio in questa località, oltre alla sua buona posizione strategica fra Grecia e Asia Minore.

Edited by L. Licinio Lucullo
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Le foto del rinvenimento e il riassunto in Inglese dell'articolo:

post-13865-0-10878900-1382026036_thumb.p

post-13865-0-62683300-1382026042_thumb.p

post-13865-0-37419800-1382026050_thumb.j

Edited by L. Licinio Lucullo

Share this post


Link to post
Share on other sites

L. Licinio Lucullo
Supporter

Share this post


Link to post
Share on other sites

albertone85

Premetto che non ci capisco nulla... mi sono iscritto per capire se la moneta che ho vale qualcosa...
ho una moneta eid mar ma non so' se e' un falso o se vale veramente qualcosa... qualcuno puo' aiutarmi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

TIBERIVS

Premetto che non ci capisco nulla... mi sono iscritto per capire se la moneta che ho vale qualcosa...

ho una moneta eid mar ma non so' se e' un falso o se vale veramente qualcosa... qualcuno puo' aiutarmi?

Ciao,

dovresti postare una bella foto, ma sento già da lontano il "profumo degli Amici del Mattino"

saluti

TIBERIVS

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

aemilianus253

Di questa moneta si è tanto dibattuto nel forum. Si sa di esemplari autentici (o quantomeno ritenuti tali dalla maggior parte dei numismatici), di imitazioni più o meno antiche o vecchie, realizzate in epoche posteriori (anch'esse variamente dibattute) e riproduzioni più o meno moderne fatte per frodare i collezionisti. Una foto e i dati ponderali permetterebbero di capirci di più, anche se solo dalle immagini non è possibile dare giudizi di autenticità e di relativi valori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

dovresti postare una bella foto, ma sento già da lontano il "profumo degli Amici del Mattino"

simpatica come definizione ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

aemilianus253

Amici del mattino con dopobarba, allora.... Bella la definizione. Non ci ero arrivato prima. Comunque a scopo di mera curiosità intellettuale qualche foto si può sempre guardare. In fondo potrebbe essere più esaustiva di quelle che si vedono ogni tanto nei cataloghi d'asta pubblicati online o negli archivi disponibili sul web.

Share this post


Link to post
Share on other sites

acraf

Ma quante discussioni ci sono su Bruto con EID MAR….! Sarebbe bello provare a riunirle insieme.

Intanto al giovane albertone85 conviene fare una fotografia. Intanto bisognerebbe escludere che non sia il solito gettone che si metteva nelle confezioni di biscotti Misyer Day della Parmalat negli anni '80….

post-7204-0-40967900-1415664486_thumb.pn

Share this post


Link to post
Share on other sites

aemilianus253

Le foto del rinvenimento e il riassunto in Inglese dell'articolo:

Scusate se torno per un attimo su questa vecchia discussione, ma sapete dirmi se la foto di insieme del ritrovamento ufficiale greco e quella di singole monete subito sotto riguardano le stesse monete? Nel mucchietto si nota infatti un "eid mar" con rovescio perfettamente centrato, mentre nella tavola sotto la moneta illustrata è decentrata al rovescio. Non è lo stesso esemplare, vero? Edited by aemilianus253

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.