Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
piotr

restauro monete di rame

Recommended Posts

piotr

avrei una domanda da sottoporvi: una moneta di rame che presenti una superficie "opaca", con zone di microporosità dovute verosimilmente alla permanenza nella terra potrebbe essere trattata con qualche prodotto (olio, grasso, vernici ecc.) al fine di ravvivarne e rendere più leggibili i rilievi senza che questi incentivino ulteriormente la corrosione?

potreste consigliarmi qualche prodotto “sicuro”?

grazie

saluti

piotr

Share this post


Link to post
Share on other sites

piotr

il problema è proprio questo, non c'è alcuna traccia di patina, è rame nudo, opaco e senza tracce di ossido, come se fosse stata in un ambiente aggressivo a lungo

grazie

@piotr

Share this post


Link to post
Share on other sites

bavastro

ciao piotr, concordo con gianluca. Una foto o almeno precisare di che epoca parliamo e di quale grado di rarità.

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

piotr

ecco la foto...riuscite anche a vedere cosa sto cercando di individuare?

saluti

piotr

post-695-1143541716_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

piotr

nessuno riesce proprio a notare qualcosa di strano nella leggenda della moneta e a consigliarmi qualche trattamento innocuo per evidenziarlo?

riguardo la rarità che chiede Bavastro saremmo RRRR ;

@+piotr

Share this post


Link to post
Share on other sites

danielealberti

a me non sembra completamente priva di patina, comunque con la pasta per monete tipo " Reinascence"( si scrive così) o con un po' d'olio di vasellina dovrasti migliorare la situazione.

Ti sconsiglio altri trattamenti

lele

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto

Ciao Piotr,

se, come penso proprio, la moneta è stata già immersa in acqua demineralizzata e non di rubinetto, allora concordo con Gianluca e Daniele: olio di vaselina per togliere l'opacità della moneta senza innestare nessuna reazione chimica pericolosa. In caso contrario, prima immergi in acqua demineralizzata per un po'.

Tu che la vedi bene, sei sicuro che si tratti della variante imperaPore?

In tal caso, complimenti.

Un salutone a tutti,

Edited by toto

Share this post


Link to post
Share on other sites

piotr

grazie a tutti per i suggerimenti e complimenti a Toto per l'individuazione della variante della quale, anche se dal vivo si percepisce un po' meglio, non ne ho la certezza; appena posso cercherò di andare da un numismatico per periziarla;

l'ho avuta così, solo lavata e spazzolata con acqua del rubinetto; quanto tempo dovrei lasciarla nell'acqua demineralizzata prima di procedere con l'olio di vaselina?

saluti

@piotr

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto
grazie a tutti ...

quanto tempo dovrei lasciarla nell'acqua demineralizzata prima di procedere con l'olio di vaselina?

saluti

@piotr

111712[/snapback]

Ciao Piotr, lasciala un tre giorni da subito, non tardare cioè ad immergerla, e poi asciugala con l'aria calda di un asciugacapelli subito prima di dare l'olio. Per il futuro ricorda che il rame non donrebbe mai essere lavato con l'acqua del rubinetto, ma solo quella demineralizzata, soprattutto in casi come questo perché la superficie è diventata porosa... L'acqua del rubinetto contiene il cloro.

Facci sapere,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giovenaledavetralla

Ma il cloro può far scatenare il cancro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

william
Ma il cloro può far scatenare il cancro?

111823[/snapback]

è proprio quello che fa scatenare il cancro. :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

toto

Ciao Giovenale, come va?

Il cancro del bronzo deve essere complesso, ma (come scritto anche su Lamonetapedia) si sa che

È dovuto all'azione di sali (in particolare di sali di cloro)
. Quidi meglio non rischiare di avviare il processo chimico/fisico complesso proprio col il cloro contenuto nell'acqua del rubinetto, soprattutto se la moneta è porosa ma direi che è sempre meglio evitare.

Un salutone,

Edited by toto

Share this post


Link to post
Share on other sites

medioman

E' un'escrescenza di metallo quella che si vede tra "E" e "RE" e la testa? Se è così credo che si tratti effettivamente della variante/errore "Imperapore" (anche la posizione della stanghetta della P penso sia inequivocabile).

Sull'eventuale restauro non mi saprei pronunciare.

Qualcuno mi può illuminare sull'effettivo grado di rarità di questa moneta? Alfa e Krause non la considerano così rara e danno quotazioni normalissime, Montenegro e Gigante invece la danno come R4 senza valutazione. :huh: ???

Share this post


Link to post
Share on other sites

piotr

grazie della conferma medioman;

si, si tratta proprio di un rilievo (conio rotto?): è tipico della variante?;

posso chiederti dove hai recuperato queste interessanti informazioni?

riguardo alla rarità: non avendo cataloghi di monetazione moderna mi sono riferito all'unico pezzo che sono riuscito a rintracciare nei cataloghi d'asta che possiedo (collezione Mantegaza 1997), dove viene classificato RRRR e quotato 500k£; non è peraltro riportato nemmeno nella collezione Verri di Bancaintesa, che pure contempla la variante "a rovescio" del Dieci centesimi

grazie ancora

@piotr

Share this post


Link to post
Share on other sites

medioman

ciao piotr, proprio quella escrescenza di metallo a forma di rombo (che effettivamente sembra una frattura di conio) mi porta a pensare che sia da considerare tipica della variante, infatti osservando questo esemplare si notano le stesse fratture di conio e il tondello abbastanza "deformato" come il tuo (la mia è stata pure pesantemente spatinata/lucidata, purtroppo :angry: :aug:):

1c1808mimperapored0oq.th.jpg1c1808mimperaporer6ex.th.jpg

Ho provato a editare la foto della tua:

post-199-1144453346_thumb.jpg

spero che ora si vedano meglio le "analogie".

Tornando ai cataloghi, ho controllato meglio e Montenegro 2004 la dà come R3; sempre Montenegro ma anche Alfa e Krause (mi pare) indicano una "tiratura" di 20000 pezzi con quest'errore, ma purtroppo non dicono in base a cosa scrivono questo.

Il Gigante indica 3 errori simili: 1 Lira e 5 Soldi "Imperarore" (rispettivamente coll. Mantegazza, unico esemplare noto - e coll. Curatolo) e un 10 centesimi "Imperapore", tutti dati come R5.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.