Jump to content
IGNORED

Friuli Venezia Giulia 1 Soldo 1765 Gorizia


Recommended Posts

Buonasera a tutti!

Premetto che la moneta non è mia e che mi è stato chiesto di cercare delle informazioni, la rarità, qual'è il suo stato di conservazione e l'eventuale valore monetario che possa avere...

A proposito di quest'ultimo, immagino che alcuni di voi storceranno un po' il naso per la richiesta e vorrei sottolineare che questa mia passione è un po' secondaria ad altre, sono sicuro che potrete capirmi :)

Ma passiamo ora alla moneta!

Come da titolo si tratta di 1 soldo del 1765, diametro di 21 mm e spessore di 1 mm. Il peso purtroppo non lo posso indicare dato che non ho una bilancia così precisa a disposizione...

Sul dritto è rappresentato lo stemma della città di Gorizia (la ricerca mi ha presentato non poche difficoltà!) e sul rovescio il valore, l'anno e la sigla della zecca, G (avevo trovato il nome della zecca ma non lo ricordo più...)

Infine, in basso, un asterisco... cosa potrebbe significare?

Ecco le immagini, due al "naturale" e due leggermente modificate per aumentare il contrasto e vedere meglio i dettagli.

post-37814-0-23265600-1380468661_thumb.jpost-37814-0-95678400-1380468669_thumb.j

123wdao.jpg72u2vt.jpg

Grazie in anticipo per le risposte ;)

Saluti!

Nathan

Edited by dabbene
Link to post
Share on other sites

dabbene

Da profano di questa monetazione, in attesa di qualche esperto della stessa, posso dirti che per la monetazione dal 1733 al 1766 il segno G di zecca indicava la zecca di Graz ( Stiria ), che coniò la moneta da 1 soldo nel 1765 col solo segno di zecca G, ma anche col segno G e il simbolo della rosetta.

La rosetta è un simbolo ricorrente in questa monetazione anche per altre annate, non tutte però, presumo volesse essere un segno identificativo di una emissione, almeno in altre monetazioni è stato così.

Per il resto è una moneta in rame, del peso di circa 2,8 grammi e un diametro di 20 mm., vediamo se ci sono altri che vogliono parlare comunque di questa moneta.

Link to post
Share on other sites

Da profano di questa monetazione, in attesa di qualche esperto della stessa, posso dirti che per la monetazione dal 1733 al 1766 il segno G di zecca indicava la zecca di Graz ( Stiria ), che coniò la moneta da 1 soldo nel 1765 col solo segno di zecca G, ma anche col segno G e il simbolo della rosetta.

La rosetta è un simbolo ricorrente in questa monetazione anche per altre annate, non tutte però, presumo volesse essere un segno identificativo di una emissione, almeno in altre monetazioni è stato così.

Per il resto è una moneta in rame, del peso di circa 2,8 grammi e un diametro di 20 mm., vediamo se ci sono altri che vogliono parlare comunque di questa moneta.

Ti ringrazio per la risposta e l'interessamento!

Nathan

Link to post
Share on other sites

dabbene

Ti allego il link di una interessante discussione apparsa su Lamoneta su un soldo del 1758 W, all'interno di questa troverai anche un link con molti riferimenti e dati su questa monetazione negli anni che ritengo possa esserti molto utile,

Mario

http://www.lamoneta.it/topic/83838-soldo-di-gorizia-1758-w/

Link to post
Share on other sites

Ti allego il link di una interessante discussione apparsa su Lamoneta su un soldo del 1758 W, all'interno di questa troverai anche un link con molti riferimenti e dati su questa monetazione negli anni che ritengo possa esserti molto utile,

Mario

http://www.lamoneta.it/topic/83838-soldo-di-gorizia-1758-w/

Grazie! Per quanto riguarda il valore, al link da te indicato c'è scritto "3 5 10 20". A cosa si riferiscono che tu sappia? Euro? E immagino che siano in un ordine dalla "peggio" alla meglio conservata... Dove potrei collocare l'esemplare delle mie foto?

Grazie ancora,

Nathan

Link to post
Share on other sites

E' la scala per gradi conservazione del tipo anglosassone messi in ordine, quindi i valori non sono in euro.

Aah, ho capito... e per quanto riguarda l'ultima domanda, in che stato si potrebbe collocare?

Nathan

Link to post
Share on other sites

dabbene

Aah, ho capito... e per quanto riguarda l'ultima domanda, in che stato si potrebbe collocare?

Nathan

Sono monete difficilmente in buona conservazione, io mi orienterei dal basso verso il secondo grade, opinione personale ovviamente,

Mario

Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
dabbene

Continuo questa discussione che si era fermata su queste monete i soldi goriziani che sono monete splendidi per iniziare a collezionare, spesso si trovano non in buona conservazione, ma i prezzi sono decisamente abbordabili di solito.

Dal 1765 già postato ora farei vedere un 1767 con segno G., sono monete coniate in Austria per il territorio di Gorizia, il segno G. sta per la zecca di Gunzburg ( Svevia ), all'esergo una rosetta, ci sono quelle con e senza rosette.

Al rovescio scudo coronato, moneta in rame, di diametro 20 mm., del peso di circa 2,8 grammi.

post-18626-0-43527600-1383749118_thumb.j

post-18626-0-97706700-1383749141_thumb.j

Link to post
Share on other sites

dabbene

Proseguo dal post precedente, dal 1765, al 1767, ora al 1769, sempre 1 soldo, zecca G. Gunzburg, sempre con rosetta, in questo caso il rovescio è meglio conservato, lo scudo coronato è più evidente, ma proseguendo negli anni esce anche qualcosa poi di particolare.

Monete queste che forse hanno in diversi e che volendo si possono anche vedere insieme.....

post-18626-0-42428200-1383749453_thumb.j

post-18626-0-64555300-1383749475_thumb.j

Link to post
Share on other sites

dabbene

Più intrigante e complesso è questo 1798, il Gigante riporta per questa data segni di zecca F e H, Hall ( Tirolo 9e Gunzburg, qui in realtà vedo una E non chiarissima ma è una E, che lascia perplessi.

Leggo però che per esempio nel 1799 ci furono errori di conio in cui la F fu trasformata in E.

Forse anche qui siamo in questo caso con una officina F cioè Hall.

Recapitolando ben nove officine si alternarono dal 1733 al 1802, tutte non a Gorizia.

post-18626-0-05105000-1383761184_thumb.j

post-18626-0-78933100-1383761209_thumb.j

Link to post
Share on other sites

dabbene

Fantastica conservazione, complimenti, un bell'H del 1798....certamente qui potete meglio ammirare i dettagli dello scudo coronato....., ma questa è una moneta che sono sicuro hanno in tanti, anche meno belle di questa....

Link to post
Share on other sites

dabbene

Vediamo anche un 2 soldi, zecca S del 1799.

I 2 soldi del 1799 li abbiamo di diverse zecche, abbiamo F Hall, K Kremnitz, H Gunzburg, S Shmollnitz, senza segno di zecca, Vienna.

Moneta in rame, diametro 22 mm., peso g.5,5

post-18626-0-40578900-1383835394_thumb.j

post-18626-0-31599200-1383835422_thumb.j

Link to post
Share on other sites

dabbene

Ringrazio infinitamente l'utente "Duca" per questo approfondimento e mi scuso se rispondo solo ora ma non mi sono arrivate le email di notifica...

Tutti gentilissimi!

Nathan

Grazie a te invece, siete anche voi che dovete creare degli spunti, e questo sulle monete di Gorizia sicuramente lo è, anzi secondo me si potrebbe approfondire ulteriormente ancora.....

Mario

Link to post
Share on other sites

  • 3 months later...
dabbene

Riprendo questa discussione per proporre un altro 1 soldo di Gorizia, è un 1768, in quell'anno i segni di zecca erano o H o G, c'era anche il tipo G con rosette.

In questo caso direi che è un segno di zecca H, anche se non è molto distinguibile, l'altra caratteristica di questa moneta è un peso calante rispetto al dato che viene dato di 2,80 gr., qui ho un 2,47 gr. anomalo, però può essere che visti le abbondanti coniazioni, non si andasse molto per il sottile.

Coniazioni col H le abbiamo sia a Hall che a Gunzburg, in quell'anno il 1768, sarebbe Gunzburg la sede di zecca, almeno da quello che risulterebbe in Word Coins.

post-18626-0-96488700-1393170902_thumb.j

post-18626-0-18403800-1393170930_thumb.j

Edited by dabbene
Link to post
Share on other sites

  • 1 month later...
dabbene

Proseguo la discussione sulle monete di Gorizia cercando di ampliarla e mi spingo qualche anno dopo al 1802 con Francesco II d'Asburgo Lorena e con un nominale diverso e superiore il 15 soldi con segno di zecca F, corrispondente a Hall ( Tirolo ).

Moneta che si presenta essenziale e di impatto con lo scudo a cuore e il valore entro lo stesso ; data tra due rosette al rovescio e l'aquila a due teste al diritto.

post-18626-0-11054300-1397056844_thumb.j

post-18626-0-19272800-1397056868_thumb.j

Link to post
Share on other sites

  • 6 months later...
dabbene

Difficile avere buone conservazioni su queste monete come abbiamo visto, vedo qualche ossidazioni però i dettagli abbastanza definiti, forse un BB scarso anche per la moneta specifica.....

Inviato da un device_name utilizzando your_app_name App

Link to post
Share on other sites

Lafayette

Contribuisco anche io con il mio soldo del 1791 F. In quell'anno le zecche attive nella coniazione di questa moneta erano Hall (F) e Vienna (A).

Conservazione modesta, ma è la mia unica moneta di Gorizia.

post-42070-0-56232100-1415180612_thumb.j

post-42070-0-42562600-1415180636_thumb.j

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.