Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
stf

Monete nel parlare comune...

Recommended Posts

stf

Dopo questa discussione riguardo le antiche monete italiane, ne inizio una simile riguardo le monete estere.

Nei paesi anglosassoni è comune l'espressione "a penny for your thoughts" per dire "pagherei per sapere quello che pensi, vorrei sapere quello che pensi". Questo detto appare per la prima volta in una raccolta di proverbi del 1547. Quindi, si può dire che allora il penny non era lo spicciolo inutile che appesantisce le tasche e basta...

Ecco un penny di Enrico IV, coniato dal 1509 al 1547 (argento, 0,73g)

h3047x2.jpg

Per quanto riguarda invece l'espressione "spend a penny" (modo gentile per dire "andare in bagno"), l'origine è piu' recente, piu' precisamente nel 1851: quest'anno, infatti si tenne la famosa Esposizione Universale di Londra, simbolo dei progressi tecnici ed economici dell'Impero britannico in età vittoriana, dopo la Rivoluzione industriale. I visitatori di questa esposizione, infatti dovevano pagare 1 penny (1\240 di sterlina) per usufruire dei servizi igienici.

Crystal_Palace_the_Great_Exhibition-Lond

500px-Great_Britain_1851_penny_Sincona_6

Negli anni '60 del '900, invece, se ti trovavi nel momento del bisogno in una stazione ferroviaria britannica, ti servivano 6 pence (1/40 di sterlina).

800px-English_Sixpence_1958.jpg

Edited by stf
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

Nell'inglese americano è comune l'espressione "in my two cents", per dire "nella mia umile opinione" (in my humble opinion, IMHO). Questo perchè 2 cent (0,02$) sono una somma minima e di poco valore, così come l'opinione di una singola persona.

1909-s-vdb-wheat-cent.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

Un'altra espressione comune è "penny wise and pound foolish" o "penny wise and dollar foolish", a seconda che sia usata in Inghilterra o America, per riferirsi a una persona che, pur stando attenta alle piccole cose, non fa caso a perdite piu' importanti.

220px-EdwardVIIReverse.jpg170px-1914_Sydney_Half_Sovereign_-_St._G

Edited by stf
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciccio 86

Non è così attinente, ma lo scrissi anche anni fa sul Forum. L'azienda automobilistica di Torino per i propri mezzi da lavoro usa o ha usato nomi di monete : Ducato,Fiorino,Scudo,Marengo e per ultimo Doblò ( da Doblone ). Piccola curiosità..

Edited by Ciccio 86

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gallienus

Non è così attinente, ma lo scrissi anche anni fa sul Forum. L'azienda automobilista di Torino per i propri mezzi da lavoro usa o ha usato nomi di monete : Ducato,Fiorino,Scudo,Marengo e per ultimo Doblò ( da Doblone ). Piccola curiosità..

Aggiungerei anche il Talento, l'orrido furgonazzo degli anni '80.

Non è esattamente una moneta, ma anche quello non era esattamente un furgone...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

I primi velocipedi non avevano entrambe le ruote uguali come le biciclette di oggi, ma avevano la ruota anteriore molto piu' grande della posteriore, come questo modello del 1885:

800px-American_Star%2C_51_inch%2C_HB_Smi

Per questo venivano anche chiamate "penny-farthing".

Penny_Farthing_Coins.JPG

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

antoniof

discussione molto affascinante e chi sa quante altre particolarità esistono, davvero complimenti @stf

Share this post


Link to post
Share on other sites

villa66

post-12167-0-21085100-1384152735_thumb.jpost-12167-0-19388500-1384152746_thumb.j

La buona gestione, eccezionalmente maneggevole auto (o ecc.) può "turn on a dime," cioè, fare un movimento veloce o agile utilizzando solo una piccola area--presumibilmente perché il dime è stata la più piccola moneta americana per oltre un secolo.

E poi: "to drop a dime (on someone)," che è, per informare su qualcuno, per qualcuno, ratto di tradire qualcuno, tutto da far cadere una monetina in un telefono di paga e chiamare la polizia, un procuratore, una moglie o un marito, IRS, ecc, ecc. L'utilizzo trova un appiglio costante nell'inglese americano 1960s, quando il costo di una chiamata locale su una cabina telefonica era 10-centesimi. Il dime sopra era ancora in ampia circolazione nell'inizio- a metà- anni sessanta e può ben essere stata "dropped" su qualcuno a suo tempo.

:) v.

--------------------------------------------------------------

post-12167-0-21085100-1384152735_thumb.jpost-12167-0-19388500-1384152746_thumb.j

The good-handling, exceptionally maneuverable car (or etc.) can “turn on a dime,” that is, make a quick or agile movement using only a small area--presumably because the dime has been the smallest American coin for more than a century.

And then: “to drop a dime (on someone),” that is, to inform on someone, to rat someone out, to betray someone, all by dropping a dime into a pay telephone and calling the police, a prosecutor, a wife or a husband, the IRS, etc., etc. The usage finds a firm foothold in American English by the early-1960s, when the cost of a local call on a payphone was 10 cents. The dime above was still in wide circulation in the early- to mid-1960s, and may well have been “dropped” on someone in its time.

:) v.

Share this post


Link to post
Share on other sites

stf

Nel 1963 il figlio del cantante italoamericano Frank Sinatra è stato rapito per il riscatto. Una volta liberato, il padre lo ha chiamato da un telefono pubblico ma non è riuscito a finire la conversazione per la mancanza di credito. Si dice che da allora abbia portato sempre in tasca con sè un rotolino da 50 dimes (5$) come scaramanzia, fino alla sua morte avvenuta nel 1998.

Si dice che sia stato sepolto con una bottiglia di whisky Jack Daniel, un pacchetto di sigarette Camel, un accendino Zippo e, per l'appunto, un dime. Probabilmente del tipo in cupronichel dato il periodo.

1998roosevelt10c_obv.gif

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1998/05/26/nella-tomba-di-sinatra-whisky-camel-10.html

Edited by stf
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.