Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal

Sono iniziati i lavori di aggiornamento della piattaforma, potrebbero verificarsi problemi sia sul forum che nei cataloghi.

Sign in to follow this  
cliff

Intero hoard alessandrino in vendita da Heritage

Recommended Posts

cliff

6,5 Kg di monete ancora fuse in un unico blocco con il vaso che le conteneva in vendita da Heritage:

http://coins.ha.com/c/item.zx?saleNo=3030&lotIdNo=116001

post-2689-0-92777300-1385569133_thumb.jp

Si puo' discutere sull'opportunita' di vendere in asta un tale tesoretto che meriterebbe probabilmente uno studio scientifico, rimane il fatto che e' un reperto molto intrigante e che trasmette tutti i secoli attraverso cui e' passato per giungere a noi (e indubbiamente lo trasmette piu' di una moneta singola e decontestualizzata).

In realta' e' anch'esso decontestualizzato (Egitto?) oppure no?

Edited by cliff

Share this post


Link to post
Share on other sites

AlfaOmega

sarebbe un sogno, ma non dice tl prezzo di base d'asta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

templare89

*.* magari averla una cosa del genere :)

Edited by templare89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il collezionatutto

Che cosa particolare! mai vista prima.. Anche se non ne capisco "il senso" è indubbiamente bello sto blocco..

.

Edited by Il collezionatutto

Share this post


Link to post
Share on other sites

templare89

ma se uno le stacca e prova a pulirle ce una possibilità che esca una bella moneta definita in tutti i particolari oppure no???

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Il problema è però che un privato (nel senso di un privato collezionista) di un insieme del genere non se ne fa nulla. O meglio, se è un commerciante suddivide le monete, le pulisce, le sistema per bene e poi spera di guadagnare rispetto al prezzo di acquisto. Così vanno perse tutte le informazioni che una ricerca seria avrebbe potuto ricavare. Personalmente non condivido molto certi accanimenti "più cattolici del papa" sul rispetto delle leggi e dei regolamenti, però vendere all'asta un reperto del genere è un oltraggio alla ricerca e alla scienza numismatica. A meno che non lo comperi una istituzione pubblica, ma lo ritengo improbabile.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

cliff

ma se uno le stacca e prova a pulirle ce una possibilità che esca una bella moneta definita in tutti i particolari oppure no???

L'hanno fatto per una moneta campione e questo e' il risultato:

post-2689-0-86371800-1385650569_thumb.jp post-2689-0-83183500-1385650585_thumb.jp

Ossia sembrerebbero in pessima condizione mediamente...Dunque hanno deciso di venderle in blocco come reperto, si sono fatti i loro conti prima....

Share this post


Link to post
Share on other sites

skubydu

Almeno queste sono di indubbia autenticità...(di questi tempi..)



Forse piu che acquisire l'oggetto, sarebbero state di grande importanza le informazioni relative al ritrovamento....



skuby


Share this post


Link to post
Share on other sites

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

di tetra alessandrine ce ne sono parecchie, e di particolare rarità ancora meno e sono state studiate nella quasi totalità, perciò è stato meglio lasciarle nel loro stato attuale, ma dovrebbero andare in un museo.

Silvio

Share this post


Link to post
Share on other sites

g.aulisio

Saranno di legittima provenienza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

Heritage Auctions è una delle maggiori case d'asta negli USA, per forza sono al corrente del Memorandum tra l'Italia e gli USA che regola il commercio e le esportazioni di materiale archeologico comprese le monete. Strano che non facciano riferimento alle condizioni di provenienza per un insieme di questo genere nella descrizione del lotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Matteo91

Non capisco come possa essere avvenuto il passaggio di questo reperto dal sito di ritrovamento alla casa d'asta senza che a nessuno sia venuto in mente di esporlo in un museo. Il fatto che la casa d'asta non punti nella descrizione sul luogo del ritrovamento e sulle informazioni che da questo possono derivare, mi lascia un po' pensare male :) Perchè poi, diciamocelo, anche sotto l'aspetto collezionistico sono soltanto le informazioni sul ritrovamento che potrebbero renderlo interessante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

numa numa

Non capisco come possa essere avvenuto il passaggio di questo reperto dal sito di ritrovamento alla casa d'asta senza che a nessuno sia venuto in mente di esporlo in un museo. Il fatto che la casa d'asta non punti nella descrizione sul luogo del ritrovamento e sulle informazioni che da questo possono derivare, mi lascia un po' pensare male :) Perchè poi, diciamocelo, anche sotto l'aspetto collezionistico sono soltanto le informazioni sul ritrovamento che potrebbero renderlo interessante.

Parimenti nella prossima asta Artemide vi è un contenitore antico con le monete romane che conteneva, probabilmente nello stato in cui fu rinvenuto.

Anch'io mi chiedo dopo le "campagne di caccia ad Ebay" come sia possibile mettere in vendita tali oggetti/ritrovamenti corredandoli oltretutto di cosi poche informazioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

skubydu

Parimenti nella prossima asta Artemide vi è un contenitore antico con le monete romane che conteneva, probabilmente nello stato in cui fu rinvenuto.

Anch'io mi chiedo dopo le "campagne di caccia ad Ebay" come sia possibile mettere in vendita tali oggetti/ritrovamenti corredandoli oltretutto di cosi poche informazioni...

Forse le hanno trovate fuori Italia...

Qualche informazione in piu nella descrizione dei lotti non farebbe certo male....

skuby

Share this post


Link to post
Share on other sites

gpittini
Supporter

DE GREGE EPICURI

Se sono tetradracme alessandrine, verranno dall'Egitto o dal Medio Oriente, visto che l'Egitto era una provincia isolata dal punto di vista monetario, pochissimo materiale entrava ed usciva. Credo che in Egitto in campo archeologico accada ancora di tutto (anzi, ora più che mai).

Edited by gpittini

Share this post


Link to post
Share on other sites

acraf

Si tratta di un ripostiglio quasi sicuramente proveniente dall'Egitto.

Resta da vedere se esistono accordi tra USA ed Egitto per la tutela dei beni archeologici, ma credo che allo stato attuale, col pieno caos politico in Egitto, non ci sia nessuno a preoccuparsi....

E i commercianti USA ne approfittano, senza nemmeno prendersi la briga di dover pulire e restaurare ogni moneta, che comunque si ritiene essere di modesta conservazione.

Si spera solo che chi compra abbia a cuore tale trattamento e proceda poi alla compilazione di un accurato catalogo, che resta un documento di valore scientifico, anche senza la conoscenza del preciso luogo di rinvenimento.

Ma è da vedere....

Share this post


Link to post
Share on other sites

mazzarello silvio
Supporter

Ciao

smontare e catalogare ogni singola moneta mi pare una cosa assurda, reperti del genere se ne trovano pochi e non avrebbe senso, secondo il mio parere, avere parecchie monete singole e in uno stato di conservazione ignoto al momento, con il rischio di trovarsi tra le mani un mucchio di metallo senza valore, avendo però distrutto un reperto quasi unico nel suo genere. Chi ha nascosto queste monete doveva essere un nobile o un commerciante e avendo perduto il contesto storico del ritrovamento si è persa anche la possibilità di aprire una finestra su commerci e persone che in quel contesto storico e territoriale è scarso.

Silvio

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.