Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
sandokan

[Identificata] Grosso, Benedetto XIV, Roma

Supporter

Possiedo da anno un dischetto che non so se ritenere una moneta, oppure una medaglietta : non reca indicazioni di valore, e tuttavia lo riterrei ugualmente una moneta.

Al verso:

Uno stemma nobiliare, contornato dalle seguenti scritte :

a sinistra . BENED XIV

a destra : PON:M:A:XIV

Al recto:

l'immagine della Madonna, circondata dalla scritta :

TOTA PULCHRA (seguono due caratteri illeggibili)

Il metallo dovrebbe essere Argento, il diametro è di cm. 1,9 il peso leggerissimo.

Qualcuno sa dirmi di cosa può trattarsi? Grazie ! :)

post-2460-1150884852_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è la mia monetazione :( , ma a mio parere è una moneta, precisamente un "grosso" di Benedetto XIV.

Aspettiamo pareri dagli esperti Papali. :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di sicuro è una moneta, penso un grosso come ha detto miglio, cmq non so darti la classificazione precisa, non me ne intendo molto di monete papali :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

moneta di sicuro... è appiccagnolata??? :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

No, il disco non presenta traccia di appiccagnolo.

Propendo che sia una moneta avendo visto quella postata il 5 giugno da Josarcina, a cui è stato risposto da Tacrolimus 2000 che si tratta probabilmente di un quattrino della Zecca di Gubbio.

Anche quella, per quanto si può vedere dalla foto, direi che non reca indicato alcun valore monetario.

In che epoca può essere stata emessa?

Saluti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grosso di Papa Benedetto XIV (1740-58) anno XIV (1753), Muntoni 66. Al rovescio TOTA PVLCHRA ES (attributo della Madonna). Dovrebbe essere una moneta abbastanza comune e in questa conservazione (MB+?) non credo valga più di una decina di €. Si attendono conferme...

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo, grosso di Benedetto XIV per Roma, Muntoni 66 b (A.XIV)

Al rovescio l'Immacolata e per legenda la frase a fondamento del dogma dell'Immacolata Concezione : Tota pulchra es, Maria, et macula originalis non est in te.

Esiste anche un grosso dell'anno VII che ha per legnda la seconda parte di tale frase...(Muntoni 65, allegato) ;)

APPROFONDIMENTO

Ciao, RCAMIL ;)

post-35-1150908872_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato ad identificare il mio "grosso".

Molto bello quello postato da Rcamil, con la diversa scritta dedicata alla Madonna.

Poiché l'appetito vien mangiando, qualcuno sa dirmi di quale scala di monete il "grosso"

era eventualmente multiplo e sottomultiplo?

Grazie ancora ! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di tutti i sistemi monetari in uso nell'Italia preunitaria quello pontificio era probabilmente il più incasinato! Prova a dare un'occhiata QUI.

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ho letto con il massimo interesse (e stampato!) il magnifico saggio indicatomi da Paleologo sulla monetazione nello Stato della Chiesa : non immaginavo che fosse di tale complessità, anche se la sua durata abbraccia alcuni secoli.

Compreso il Grosso postato, ho in tutto otto monete papaline che, dopo la lettura del saggio, sono andato a riesaminare con cura.

Alcune sono leggibili e non vale la pena annoiarvi postandole : una invece è alquanto rovinata ma forse un esperto potrebbe dirmi a quale Pontefice si riferisce :

-Al recto lo stemma papalino presenta tre palle, purtroppo le scritte sono illeggibili

-Al verso, figura la scritta "Mezzo baiocco Romano"

Una seconda è un quattrino Romano del 1778 e reca al recto uno stemma con due fasce tagliate da una barra : il nome del Pontefice sembra Pius VIII : è possibile?

Interessante infine un mezzo Soldo di Pio IX, che reca anche l'indicazione "Due cent. e 1/2" : proprio nell'ultima pagina del saggio è detto che fu Pio IX a introdurre il sistema decimale, ma non avevo mai visto prima d'ora una moneta con due indicazioni di valore diverse.

Grazie ancora a tutti per le validissime spiegazioni. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

una invece è alquanto rovinata ma forse un esperto potrebbe dirmi a quale Pontefice si riferisce :

-Al recto lo stemma papalino presenta tre palle, purtroppo le scritte sono illeggibili

-Al verso, figura la scritta "Mezzo baiocco Romano"

133120[/snapback]

Ciao, un "mezzo baiocco romano" che ricordo è di Pio VI (vedi foto allegata), ma non ha lo stemma che descrivi, a meno che l'usura non lo abbia "sfigurato" :P.

Prova a postarne la foto, nel frattempo cerca tra gli stemmi pontifici se qualcosa gli somiglia:

http://identificatori.lamoneta.it/thumbnails.php?album=6

Una seconda è un quattrino Romano del 1778 e reca al recto uno stemma con due fasce tagliate da una barra : il nome del Pontefice sembra Pius VIII : è possibile?

133120[/snapback]

Dato lo stemma (STEMMA), direi un quattrino di Clemente XII (1730-1740) per la zecca di Roma, e probabilmente dell'anno VIII, 1738, Muntoni 161, vedi allegato ;)

Ciao, RCAMIL.

post-35-1151007480_thumb.jpg

post-35-1151007732_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rcamil, piantala! Ho detto che sto cercando di risparmiare! Certo che quel mezzo baiocco... :lol:

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Rcamil :

ho individuato una delle monete in quelle da te postate : è il Quattrino di Clemente XII, con le stemma a tre bande tagliate da una fascia.

L'altra moneta, il cui stemma mi sembrava ostentasse tre palle, deve essere invece un mezzo Baiocco di Innocenzo XII : ho guardato il sito da te indicatomi e ho capito che non si tratta di tre palle, bensì di tre pignatte (anche se la mia moneta è piuttosto usurata), e che pertanto risale al '700.

Così ora ho identificato tutte le mie monete papaline : grazie ancora a te e tutti coloro che mi hanno fornito ragguagli in merito. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'altra moneta, il cui stemma mi sembrava ostentasse tre palle, deve essere invece un mezzo Baiocco di Innocenzo XII : ho guardato il sito da te indicatomi e ho capito che non si tratta di tre palle, bensì di tre pignatte (anche se la mia moneta è piuttosto usurata), e che pertanto risale al '700.

133259[/snapback]

Il dubbio palle/pignatte che mi era venuto, ma hai citato un MEZZO BAIOCCO ROMANO, ed ho pensato che fosse questa la scritta che vedevi sulla moneta :P .

Si tratta allora di un mezzo baiocco in rame per la zecca di Gubbio, del periodo 1691-1700 ;)

Ciao, RCAMIL B)

P.S.: Paleologo, posto solo monete "risparmiose", il mezzo baiocco è costato 16 Euro ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Rcamil !

Forse non ho interpretato bene il tuo ultimo messaggio : ti confermo che la mia moneta reca al verso, contornata da un serto di foglie, la scritta

MEZZO

BAIOC

CO

mentre al verso vi è lo stemma con Tre Pignatte, che io avevo male interpretato - stante l'usura - come Tre Palle, per cui secondo il tuo saggio deve trattarsi di una emissione del Papa Innocenzo XII.

Non è così? Cordialmente :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riepilogando, prima hai scritto:

-Al verso, figura la scritta "Mezzo baiocco Romano"

133120[/snapback]

Ed io ti ho mostrato la foto dell'unica moneta che conosco che riporti appunto "MEZZO BAIOCCO ROMANO" come legenda del rovescio.

Poi hai "ritrattato" :o :

ti confermo che la mia moneta reca al verso, contornata da un serto di foglie, la scritta

                MEZZO

                BAIOC

                  CO

133563[/snapback]

Ed allora le cose cambiano, mezzo baiocco in rame per la zecca di Gubbio, del periodo 1691-1700, Innocenzo XII appunto.

Ciao, RCAMIL ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Rcamil,

mi dispiace averti fatto perdere tempo con la mia imprecisione : da anni avevo queste poche monete papaline di cui non sapevo nulla : dove che mi avete aiutato ad identificare il "grosso" mi sono lasciato trasportare dall'entusiasmo ed ho chiesto notizie anche delle altre che avevo, col risultato di postare un quesito impreciso :lol:

Approfitto dell'occasione per rivolgerti una domanda : nel catalogo indicatomi contenenti gli stemmi papalini non ho visto - salvo errore - quelli di Pio VII e di Gregorio XVI che compaiono in due delle mie monete che non ho postato in quanto perfettamente leggibili.

La domanda è questa : il catalogo comprende tutte le monete papaline, o solo una parte? Oppure è in via di ampliamento? Grazie di tutto! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La domanda è questa : il catalogo comprende tutte le monete papaline, o solo una parte? Oppure è in via di ampliamento? Grazie di tutto! :)

133583[/snapback]

E' in via di ampliamento, e non è privato, tutti possono partecipare ;)

http://identificatori.lamoneta.it/

Ciao, RCAMIL.

P.S.: I due "mancanti" sono stati aggiunti ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Ciao Rcamil,

non credo sia corretto postare quì due domande sulla monetazione papalina; ho provato a consultare l'Home page ma non ho capito come altrimenti fare.

Prima domanda : nel bel catalogo del sito, lo stemma più antico di un Pontefice è quello di Niccòlo V, che regnò dal 1447 al 1455 : prima di lui già i Papi battevano moneta, o chi altri lo facevano al loro posto? Dopo la caduta dell'Impero Romano fu la Chiesa ad iniziare a battere moneta, ed eventualmente da quando?

Seconda domanda : nel catalogo che riporta quasi tutti gli stemmi che figurano nelle monete emesse da Niccolò V in poi (dovrebbero mancare solo Gregorio XIV (1590/1591) e Clemente XII (1730/1740) non figurano invece quelli di alcuni Papi dell'800 e del '900, molto più vicini a noi, e le cui monete dovrebbero essere più comuni a trovarsi : vi figura invece quello di Papa Montini.

C'è un motivo per questo? E volendo mandare uno stemma che già non figuri in catalogo, a chi va indirizzato?

Grazie, cordialmente :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Rcamil,

              non credo sia corretto postare quì due domande sulla monetazione papalina; ho provato a consultare l'Home page ma non ho capito come altrimenti fare.

133728[/snapback]

Eppure la sezione giusta c'è :P :rolleyes: :

http://www.lamoneta.it/index.php?showforum=18

Prima domanda : nel bel catalogo del sito, lo stemma più antico di un Pontefice è quello di Niccòlo V, che regnò dal 1447 al 1455 : prima di lui già i Papi battevano moneta, o chi altri lo facevano al loro posto? Dopo la caduta dell'Impero Romano fu la Chiesa ad iniziare a battere moneta, ed eventualmente da quando?

133728[/snapback]

Ho iniziato con lo stemma di Niccolò V perchè è il primo in ordine temporale di cui ho trovato monete con il proprio stemma :rolleyes: .

Già prima di lui i papi battevano moneta, sin dall'VIII secolo, da soli o in "compagnia" dell'imperatore regnante. E fin da Bonifacio VIII (1294-1303) si ebbe l'adozione di uno stemma papale "ufficiale", che nella maggior parte dei casi, per i primi 150 anni a seguire, non compariva su moneta ;)

Seconda domanda : nel catalogo che riporta quasi tutti gli stemmi che figurano nelle monete emesse da Niccolò V in poi (dovrebbero mancare solo Gregorio XIV (1590/1591) e Clemente XII (1730/1740) non figurano invece quelli di alcuni Papi dell'800 e del '900, molto più vicini a noi, e le cui monete dovrebbero essere più comuni a trovarsi : vi figura invece quello di Papa Montini.

C'è un motivo per questo?

133728[/snapback]

Clemente XII c'è:

http://identificatori.lamoneta.it/displayi...ch&cat=0&pos=12

Per gli altri che non compaiono può essere che si tratti di papi che non hanno battuto moneta, nel periodo 1870-1929 (Leone XIII, Pio X, Benedetto XV), periodo in cui non godevano del privilegio di battere moneta.

Dal 1929 in poi mancano, vanno aggiunti ;)

E volendo mandare uno stemma che già non figuri in catalogo, a chi va indirizzato?

133728[/snapback]

Basta iscriversi al catalogo degli "identificatori istantanei" e postarlo direttamente ;)

Per info ulteriori, o domande in merito, c'è un'apposita sezione del forum:

http://www.lamoneta.it/index.php?showforum=43

Ciao, RCAMIL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?