Jump to content
IGNORED

RIVISTE Il Giornale della Numismatica aprile 2014


Recommended Posts

odjob

Salute

La rivista di questo mese ha,nel suo interno ,i seguenti articoli:

"Venezia:la fenice batterà le cassandre?"nell'editoriale curato da R.Ganganelli in cui andiamo a leggere il pensiero del curatore dopo che si sono spenti i riflettori sulla manifestazione numismatica svoltasi a Vicenza.Dopo le varie considerazioni sulla manufestazione egli si auspica che vi sia un impegno pluriennale da parte degli organizzatori volto ad un rinnovamento che si basi su ciò che è stato fatto di buono precedentemente.

"Moneta,banche e grandi depressioni" in Monete e mercati ,rubrica di G.Gianelli.L'economista risponde ad un lettore approfondendo i motivi delle crisi finanziarie del passato e ciò che si prospetta al presente.

"Rossini,la Benemerita e i papi della gente"in Filo diretto con le Zecche italiane,di M.Tagliaferri.Veniamo informati su alcune monete che verranno emesse quest'anno dalla Repubblica Italiana,da quella di San Marino e del Vaticano

"Una commemorativa....da drizzare le antenne!" in Spazio €uro,a pag.10,di D.De Rosa il quale ci parla della moneta commemorativa della Slovacchia da 10 euro che quest'anno è stata dedicata al reverendo Josef Murgas fondamentale,con i suoi studi,per lo sviluppo della telegrafia nel XX secolo.

Monete dal mondo di D.De Rosa .Questo mese,in questa rubrica,oltre a citare monete che i paesi esteri emetteranno o che hanno emesso quest'anno,viene dato particolarmente risalto alla moneta da 5 Sterline che quest'anno verrà emessa per commemorare il trecentesimo anniversario della morte della Regina d'Inghilterra Anna,che fu la prima sovrana di Gran Bretagna

Banconote dal mondo a cura di P.Gaidella.Fra le banconote mondiali che sono state emesse quest'anno viene dato risalto alle 10.000 Lire Sterline libanesi

Spiccioli ,a cura della Redazione:Il 2 Denari 1796 savoiardo con il 6 ribattuto..........;Campionato di Numismatica ad Alatri......;Il "granchio"preso da Gorny & Mosch........;Mostra su Sisto V a Roma.......;Un ripostiglio di Sampietrini ben conservati.....;Il ministro francese con la passione per la Numismatica....;Il programma numismatico dell'EXPO 2015........ecc.

"Nelle aste di primavera è un fiorir di rarità"nella rubrica All'incanto curata da M.Tagliaferri.Si parla della prossima asta di Varesi e della prossima di Nomisma

"GERMANUS INDUTILLI:chi era costui?"di M.Cardone,il quale ,a pag.26,ci parla della curiosa moneta coniata al tempo di Augusto

"I GROSSI AGONTANI della zecca di CHIUSI"a pag.30,articolo di M.Vagnini che ha studiato le varianti del raro Agontano emesso dalla Zecca di Chiusi mostrandoci un esemplare inedito

"CARLO V,Luis RAM DEI REFUSI"di R.Iula.In questo articolo andiamo a leggere del maestro di Zecca Luis Ram che fu titolare della Zecca partenopea sotto il regno di Carlo V e di un Carlino inedito

"POMPEO NERI e la tecnica delle GRIDE MONETARIE"articolo di C.Brignole dal quale apprendiamo la figura storica e numismatica di Pompeo Neri che fu un illustre riformatore monetario del XVIII secolo.

"A1 5459:un'eccezionale BARBETTI PRIMA SERIE"di G.Vendemia.Forse,la banconota che ha fornito il titolo all'articolo è la più antica 500 Lire emessa dalla Banca d'Italia ed andiamo a leggere la storia di queste banconote

"Un PIOMBO d'autore per le CINQUE GIORNATE"a pag.50,di D.Bini .L'autore dell'articolo ci parla di una medaglia coniata per ricordare le "Cinque giornate di Milano"che videro protagonisti i moti insurrezionali fra lombardi ed austriaci dal 18 al 22 marzo del 1848 ed i bozzetti di questa medaglia furono affidati al celebre pittore Francesco Hayez

"Gli EURO SPICCIOLI vi sembrano sempre UGUALI?"da M.Caroni andiamo a leggere sulle modifiche apportate alla monete spicciole di Euro

"DISTINTIVI,che passione!"di L.Mezzaroba che ci porta nel mondo collezionistico dei distintivi"fratelli" delle medaglie

"Quel ponte d'oro tra Roma antica e il Medioevo"in Una moneta una storia,di R.Saccarello .L'Augustale di Federico II è il ponte fra l'antica Roma ed il Medioevo e Saccarello ce ne parla

"Se potessi avere cinque dollari al giorno..."in Una banconota una storia,rubrica curata da C.Brignole ,a pag.61.La figura di Henry Ford e le sue idee popolano le righe di questo articolo

"Il secolo e mezzo degli Usa e la fontana della felicità"ne Il picciol cerchio,di G.Altieri.I rapporti fatti di scambi politici ed economico/culturali fra USA ed Italia ricordati su una medaglia

"Araldica religiosa,mutamenti di stato e oboli di Caronte" ne L'angolo dell'araldista,di M. C.A.Gorra .La tumulazione di Papa Pio IX è il pretesto per Gorra di parlarci di araldica

"Gli spiccioli dello Zio Sam e il salvadanaio del dentista"nella rubrica Wunderkammer curata da R.Ganganelli.Meravigliosi salvadanai da collezione sono il tema di questa rubrica per questo mese.

Casella postale 500 ,curata dalla Redazione,in cui vi sono le risposte alle lettere inviate dai lettori.

In edicola e in libreria:libro del mese"Piastre e scudi papali:gioielli numismatici e capolavori d'arte"A.D'andrea,C.Andreani ed A.Novelli;"La monetazione vandalica.Le monete della Sardegna vandalica,le monete di Goda,960 monete descritte e fotografate"G.Lulliri;"Apocalisse.La soluzione dell'enigma."F.De Luca;"Venezia italianaPersonaggi e vicende in medaglia"L.Mezzaroba;"La cartamonetra italiana.Corpus Notarum Pecuniarium Italie.Vol I"G.Crapanzano ed E.Giulianini

"Karl Goetz,folle genio della medaglia"a pag.75,in Visto su internet,di A.Castellani.Nello spazio dedicato ai siti internet riguardanti Numismatica,il curatore ci parla,questo mese,di quello riguardante il medaglista Goetz ,conosciuto anche fra coloro che di medaglistica non s'interessano molto,per le medaglie satiriche che si trovano in vendita nelle aste numismatiche.

"La geografia dei marenghi,dall'Albania al Venezuela"in Bullion corner,di M.Paoletti che ci fa una breve descrizione dei vari marenghi coniati in tutto il mondo.

--Salutoni

-odjob

Edited by odjob
Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...
odjob

rispondendo all'articolo di Caroni sugli Euro spiccioli,debbo dire che tempo per osservarli non ne ho,non fanno neanche in tempo ad entrare nel portafogli,con una mano li ricevo e con l'altra li debbo,purtroppo :cray: dare

Link to post
Share on other sites

Ricevuta la mia copia, ho già letto alcuni interessantissimi atricoli.

Quello sui cambiamenti degli Euro è stato il primo, devo dire che hai pienamente ragione non si riesce a farli fermare nel portafoglio questi euro, ma alle volte devo dire di essere stato fortunato ed aver trovato qualche monetina interessante, speriamo per il futuro che possa portare tanti euro a tutti, e magari qualche CC particolare...............

Link to post
Share on other sites

odjob

mi passano per le mani sempre più monete nuove di anni precedenti e ciò non è un buon segno:significa che c'era chi prima queste monete le aveva raccolte per collezionarle ed ora si è visto costretto a spenderle

Link to post
Share on other sites

Dipende dalle monete nuove, avvolte vedo molte monete praticamente da rotolino che mi passano tra le mani, ma penso che siano rotolini di scorta che vengano messi in circolazione propio ora a distanza di anni dalla loro effettiva coniazione.

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@odjob ... ho appena terminato di leggere l'articolo di Raffaele Iula su: Carlo V, Luis RAM ed il Carlino dei refusi; articolo scorrevole, ben esposto, che esamina il periodo storico nel quale venne coniato, con accenni prolungati sia al maestro di zecca, all'incisore e allo scudo araldico presente al rovescio.....gli faccio i miei più sentiti complimenti.

Ho dato anche un'attenta occhiataccia alla moneta in questione: stiamo parlando di un Carlino di Carlo V, battuto con la sigla R dietro la testa del sovrano rivolto a sinistra e rientrante nella tipologia del PR dal nr. 28 al nr. 32.

L'autore nell'articolo fa riferimento anche ad un lavoro di Achille Giuliani in cui tale moneta è comparsa "L'urna di San Bernardino nelle monete di Carlo V" @@zecche del sud - proveniente dal listino del marzo 2000 "Monete di Napoli e Sicilia" Tevere Numismatica Filatelia al nr. 4559 .... ebbene, anche se dalla foto nutro delle perplessità sull'autenticità di detta moneta.......sia chiaro è solo una mia impressione analizzando la moneta da una sola fotografia, però consentitemi di sollevare qualche dubbio: sia il ritratto di Carlo (naso - bocca), corona, fattezza dello stemma al rovescio e soprattutto le lettere della legenda (in modo particolare della R di Ram) mi spingono ad esprimere questo mio giudizio....logicamente contestabile, non possiedo la moneta.

Anche il peso la fà da padrona, spero che nell'articolo ci sia stato un refuso, si dichiara che esso pesa gr. 2,2, quanto mediamente il loro peso è di circa 3,58 gr. e comunque sia non scende mai sotto i gr. 3,00...la differenza mi sembra notevole.

Spero che qualcuno abbia una foto di questa moneta per poterla visionare.

P.M.

Link to post
Share on other sites

odjob

@@odjob ... ho appena terminato di leggere l'articolo di Raffaele Iula su: Carlo V, Luis RAM ed il Carlino dei refusi; articolo scorrevole, ben esposto, che esamina il periodo storico nel quale venne coniato, con accenni prolungati sia al maestro di zecca, all'incisore e allo scudo araldico presente al rovescio.....gli faccio i miei più sentiti complimenti.

Ho dato anche un'attenta occhiataccia alla moneta in questione: stiamo parlando di un Carlino di Carlo V, battuto con la sigla R dietro la testa del sovrano rivolto a sinistra e rientrante nella tipologia del PR dal nr. 28 al nr. 32.

L'autore nell'articolo fa riferimento anche ad un lavoro di Achille Giuliani in cui tale moneta è comparsa "L'urna di San Bernardino nelle monete di Carlo V" @@zecche del sud - proveniente dal listino del marzo 2000 "Monete di Napoli e Sicilia" Tevere Numismatica Filatelia al nr. 4559 .... ebbene, anche se dalla foto nutro delle perplessità sull'autenticità di detta moneta.......sia chiaro è solo una mia impressione analizzando la moneta da una sola fotografia, però consentitemi di sollevare qualche dubbio: sia il ritratto di Carlo (naso - bocca), corona, fattezza dello stemma al rovescio e soprattutto le lettere della legenda (in modo particolare della R di Ram) mi spingono ad esprimere questo mio giudizio....logicamente contestabile, non possiedo la moneta.

Anche il peso la fà da padrona, spero che nell'articolo ci sia stato un refuso, si dichiara che esso pesa gr. 2,2, quanto mediamente il loro peso è di circa 3,58 gr. e comunque sia non scende mai sotto i gr. 3,00...la differenza mi sembra notevole.

Spero che qualcuno abbia una foto di questa moneta per poterla visionare.

P.M.

ti rivolgi a me ma io non sono colpevole di alcunchè :D

tu,quando esterni sul forum i tuoi pensieri che possono essere utili a tutto il forum,hai il brutto vizietto di rivolgerti a singole persone....nulla di più sbagliato.Un conto è se si risponde ad un utente,altro conto è se si pubblicano determinate considerazioni che possono,magari,giovare a tutto il forum ed,in tal caso,ci si rivolge"erga omnes"e non a singola persona(se si vuole parlare a singola persona si possono utilizzare gli MP,nel forum, o le email,fuori dal forum). ;)

E'della mente intelligente far tesoro di quanto da me scritto.

--Salutoni

-odjob

Link to post
Share on other sites

ilnumismatico

@@odjob

Non mi pare proprio che l'intervento di @@Rex Neap fosse meritevole di un tono di risposta simile, intervento che faceva alcune semplici constatazioni, senza "colpevolizzare" nessuno. Se l'ha citata, è semplicemente per riferimento alla discussione da Lei iniziata.

Link to post
Share on other sites

Rex Neap

@@odjob....non ho fatto alcun intervento con l'intenzione di colpevolizzare alcuno !! ti ho citato semplicemente per renderti gentilmente partecipe di una discussione su questa moneta e che con il mio intervento avevo intenzione di approfondirne le particolarità che ivi l'autore giustamente ne ha riscontrato.....tutto qui !! se ci hai fatto caso dopo le prime righe mi sono rivolto "al plurale".......terrò a mente i tuoi consigli.

Ora però è da tempo che volevo farlo....ma approfitto di questo intervento che non ha nulla a che vedere con l'articolo e le mie considerazioni sul Carlino.........(GENERALIZZATO) E' mai possibile che da un pò di tempo, quando si ha a che fare con una delle più belle e ancora da scoprire monetazione della penisola Italiana...si è tutti un pò "permalosi" e "nervosi" ?? .... non resta mai un marginale spazio per un confronto serio ed educato sull'argomento trattato.

PM

Link to post
Share on other sites

francesco77

ti rivolgi a me ma io non sono colpevole di alcunchè :D

tu,quando esterni sul forum i tuoi pensieri che possono essere utili a tutto il forum,hai il brutto vizietto di rivolgerti a singole persone....nulla di più sbagliato.Un conto è se si risponde ad un utente,altro conto è se si pubblicano determinate considerazioni che possono,magari,giovare a tutto il forum ed,in tal caso,ci si rivolge"erga omnes"e non a singola persona(se si vuole parlare a singola persona si possono utilizzare gli MP,nel forum, o le email,fuori dal forum). ;)

E'della mente intelligente far tesoro di quanto da me scritto.

--Salutoni

-odjob

@@odjob....non ho fatto alcun intervento con l'intenzione di colpevolizzare alcuno !! ti ho citato semplicemente per renderti gentilmente partecipe di una discussione su questa moneta e che con il mio intervento avevo intenzione di approfondirne le particolarità che ivi l'autore giustamente ne ha riscontrato.....tutto qui !! se ci hai fatto caso dopo le prime righe mi sono rivolto "al plurale".......terrò a mente i tuoi consigli.

Ora però è da tempo che volevo farlo....ma approfitto di questo intervento che non ha nulla a che vedere con l'articolo e le mie considerazioni sul Carlino.........(GENERALIZZATO) E' mai possibile che da un pò di tempo, quando si ha a che fare con una delle più belle e ancora da scoprire monetazione della penisola Italiana...si è tutti un pò "permalosi" e "nervosi" ?? .... non resta mai un marginale spazio per un confronto serio ed educato sull'argomento trattato.

PM

Ciao Paolo @@odjob , in effetti quando Pietro @@Rex Neap scrive interventi su argomenti che posso interessare taluni utenti ha l'abitudine di taggare i nomi degli stessi nella discussione.

Condivido con il suo modo di fare, perchè così facendo attira l'attenzione di persone potenzialmente interessate, secondo me hai frainteso il suo intervento e soprattutto la sua disponibilità e considerazione nei tuoi confronti, personalmente ti stimo tanto per l'impegno che metti nei tuoi scritti, il tuo lavoro è lodevole ma stavolta hai sbagliato ........ o forse abbiamo frainteso noi il tuo intervento? Io al posto tuo gli chiederei scusa. Chiedere scusa è un gesto di grande personalità, diplomazia, intelligenza ma soprattutto di grande amicizia.

Link to post
Share on other sites

odjob

@@francesco77

Se ad una tavola ci sono 10 commensali e tu ,parlando, ti rivolgi sempre a me...odjob hai visto....odjob ti devo raccontare una cosa...odjob quant'è buono questo riso.....;gli altri commensali oltre a rimanere offesi(non li fai partecipare alla conversazione,e sembra come se non te ne importi della loro opinione)si fanno una cattiva opinione di te,si alzano e se ne vanno ;)

@@Rex Neap come da faccina sorridente postata nel mio intervento precedente,ho compreso che non volevi colpevolizzare alcuno ,ma ti ho fatto notare che quando si scrive in un forum si rende partecipi tutti altrimenti ,chiamare in causa solo alcuni ,può essere ritenuto segno di cattiva educazione e l'esempio l'ho fatto sopra a Francesco.

Detto ciò,farne buon uso di quanto da me espresso è della mente intelligente.

Ma ritornando all'articolo di Luis Ram,io ancora non lo leggo,dopo averlo letto farò,eventualmente,sapere la mia opinione "erga omnes",con la consapevolezza che la mia opinione non possa né fare abbassare il costo del pane e né farlo alzare :D

Se vi è qualcuno che legge la rivista e che ha letto l'articolo in questione può benissimo farci partecipi delle proprie impressioni

Link to post
Share on other sites

odjob

Nella rubrica"Una banconota,una storia" di C.Brignole si parla del motore a scoppio e delle prime industrie che producevano auto,ebbene fa molto riflettere il pensiero di Henry Ford che aveva ben chiara una visione economica che si basava su una produzione d'auto avvalendosi del sistema della catena di montaggio per velocizzare la produzione abbattere i costi e permettere che l'auto fosse a portata di tutti con un miglioramento del sistema lavorativo ed un aumento dei salari per i suoi dipendenti.

Questi concetti dovrebbero essere attuali ed attuabili da parte delle aziende italiane ma non riescono per un problema di fondo:non si sa vendere

Link to post
Share on other sites

  • 2 weeks later...
demonetis
Supporter

I redattori di GN hanno commesso una piccola svista: l'autore dell'articolo "I grossi agontani della zecca di Chiusi" è Mirko Vagnoni e non Mirco Vagnini, salvo che siano due persone differenti; in tal caso chiedo venia.

https://independent.academia.edu/MirkoVagnoni

Link to post
Share on other sites

miroita

Non c'è nessun errore.

Si chiama Mirco Vagnini ed è un utente di questo forum.

In altra discussione che parla di grossi agontani abbiamo già avuto modo di congratularci per il suo articolo.

Edited by miroita
Link to post
Share on other sites

demonetis
Supporter

Non c'è nessun errore.

Si chiama Mirco Vagnini ed è un utente di questo forum.

In altra discussione che parla di grossi agontani abbiamo già avuto modo di congratularci per il suo articolo.

Come non detto. Mea culpa!

@miroita grazie per la precisazione.

Link to post
Share on other sites

odjob

Riguardo all'articolo di Raffaele Iula su Luis Ram ed il Carlino inedito

debbo dire che la moneta è molto al di sotto del peso minimo però c'è anche da dire che ha un diametro di mm.22 anzicchè 25 e ciò ,oltre all'usura potrebbe influire sul peso.

Se fosse autentica si potrebbe definire una variante del MIR 145 e sarebbe ,stando ai gradi di rarità del MIR,un R3,ma,come ci fa notare l'autore dell'articolo,nelle scritte periferiche si trovano delle inesattezze e.pertanto,la moneta,la moneta la considererei una variante della variante ;)

Vi è da dire che nelle monete napoletane è frequente trovare scritte periferiche che presentano errori o inesattezze e ciò fa si che vi sia un motivo in più a che molti collezionisti e studiosi si appassionino alla monetazione del Regno di Napoli e Sicilia.Io stesso,pochi giorni fa ,ho avuto modo di esaminare monete napoletane del sec.XV e XVI che presentano varianti inedite nelle scritte periferiche e nei campi.

--Salutoni

-odjob

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.