Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
claudioc47

Anello nobiliare

Risposte migliori

claudioc47
Supporter

Buonasera. Allego la foto di un anello che ho trovato recentemente. E' in argento, inciso a mano, non presenta alcun punzone, dal saggio del titolo che ho effettuato risulta 850/1000. Da come è posizionato l'elmo potrebbe essere di un Marchese, ma manca la corona nobiliare. @@Corbiniano cosa ne pensi?

post-28101-0-94060800-1408034583_thumb.j

Modificato da claudioc47
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Innanzitutto ti ringrazio delle condivisione, e dell'eccellente foto.

:good:

Non mi intendo molto di arte orafa, ma questo mi sembra il prodotto di una buona mano artigianale.

Lo deduco dalla ricchezza della lavorazione, e dalla cura dei dettagli: osserva le "ombre" delineate con pochi tratti incisi sulla schiena del leone, e sul corpo attorno (vorrei dire "sotto") alla branca anteriore sinistra.

Però, viceversa, da più indizi deduco che questo stemma è "fasullo" ---> nel senso che al 99,9% non ha un titolare cui appartiene.

Il primo indizio lo hai ben sottolineato tu: c'è un elmo (e in posizione "importante", come diciamo qui sotto), ma senza corona.

Il secondo: gli elmi posti in maestà (ossia di fronte) e chiusi (ossia con la celata abbassata) erano abbinati a titoli nobiliari di rango elevato, che comportavano la compresenza di altri elementi araldici (corone, manti, ecc.) ma soprattutto un uso "scarso" perchè quantitativamente limitati.

Il terzo: tale rango elevato comporta che la famiglia difficilmente avrebbe scelto di farsi realizzare un anello araldico in argento 850/1000...

Il quarto, la realizzazione "in positivo": in antico, anelli del genere venivano indossati anche allo scopo di essere usati come sigilli, quindi andavano incisi specularmente rispetto al vero. Se questo anello fosse usato su ceralacca, produrrebbe uno stemma con un leone rivolto: ne esistono, intendiamoci!, ma molti meno rispetto ai leoni non rivolti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@Corbiniano grazie. Io di arte orafa me ne intendo e proprio la qualità dell'incisione mi ha attratto. Per la parte araldica condivido pienamene le tue osservazioni, avevo bisogno di una conferma qualificata. Grazie e Buon Ferragosto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

@@claudioc47

@@Corbiniano

Ammesso che lo scudo sia del tipo ovale (o ovato), dovrebbe appartenere ad armi femminili o ecclesiastiche.

Molto bella la lavorazione, ma condivido il giudizio di Corbiniano : un anello di fantasia.

Buon Ferragosto anche a voi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Buon Ferragosto a tutti!

---------------

@@sandokan

Lo scudo è del tipo cosiddetto a goccia, o a mandorla. :good:

L'abbinamento con titolari femminili o ecclesiastici è una "semplificazione concettuale" moderna, una delle tante che ;) circolano...

Era un tipo di scudo molto in voga dal '400 in poi.

Eccone un esemplare, dalla loggetta del palazzo Pretorio di Barga (LU).

Stemma di Nofri de Rossi, datato 1496:

post-21504-0-79450000-1408044649_thumb.j

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×