Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dupondio

Sesterzio Erennio Etrusco

Risposte migliori

dupondio

Ciao a tutti,guardate questo sesterzio di Erennio Etrusco, secondo voi la frattura deformata che si vede nel tondello è si è formata nella battitura??

O forse avra' un altra storia??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa

E' un sesterzio molto molto raro che lascia perplessi.

Brutalmente spatinato stento a credere alla sua originalità

agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio
E' un sesterzio molto molto raro che lascia perplessi.

Brutalmente spatinato stento a credere alla sua originalità

agrì

141227[/snapback]

Si è vero è stato spatinato purtroppo da chi l'ha pulito,ma è autentico ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Devo cofessare la mia ignoranza in merito e vi chiedo: il tondello prima di essere portato al calor rosso o ad un certo grado di malleabilità per la coniazione non veniva ottenuto per fusione?

Non mi sembra che venisse tranciato!

Nel primo caso un residuo di fusione sovrabbondante non potrebbe essere schiacciato e quasi staccato durante la coniazione? (come sembra apparire in questo caso)

Gradirei che persone più colte in materia potessero darmi delucidazioni!

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio

Io personalmente penso che non si sia formata in fase di battitura,ma successivamente,infatti lo si puo notare guardandone accuratamente la forma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marchemilio

a me pare un colpo d'aratro......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

centurioneamico
Devo cofessare la mia ignoranza in merito e vi chiedo: il tondello prima di essere portato al calor rosso o ad un certo grado di malleabilità per la coniazione non veniva ottenuto per fusione?

Non mi sembra che venisse tranciato!

Nel primo caso un residuo di fusione sovrabbondante non potrebbe essere schiacciato e quasi staccato durante la coniazione? (come sembra apparire in questo caso)

Gradirei che persone più colte in materia potessero darmi delucidazioni!

Grazie

141233[/snapback]

Dipende, in molti casi, per le zecche itineranti soprattutto, le monete non erano ottenute come al solito coniando tondelli circolari ottenuti versando del metallo fuso in tante formine apposite (vedi manuali monete imperiali alla voce "tecniche di coniazione") ma spezzando o tranciando delle barre di metallo già pronte.

Questa moneta (due bordi paralleli e due semicircolari) sembrerebbe una di quella ed è normale che in qualche caso la fratturazione della barra, frettolosa, lasciasse sul tondello una eccedenza o una mancanza di metallo.

La moneta, molto rara, è certamente autentica.

Ecco ad esempio un sesterzio di barra con "mancanza"; notare i due lati paralleli e i due semicircolari:

http://www.lamoneta.it/index.php?act=Attac...pe=post&id=2285

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Ringrazio Centurioneamico per le preziose informazioni di cui non ero assolutamente al corrente, purteoppo ho scoperto il forum solo da Gennaio 2006 e le discussioni precedenti mi sono sfuggite.

mi scuso con l'utente dupondio ma dalla prima e dalla srconda foto postata si nota come l'incisione(il solco) sull'eccedenza di metallo abbia un andamento curvilineo simile alla curvatura del tondello.

Se fosse un colpo d'aratro sarebbe rettilineo! continuo a propendere per una schiacciatura di materiale eccedente operata dal conio con distacco parziale di detto materiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio

Grazie Centurioneamico, le tue spiegazioni sono importantissime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla

Anche io penso che la moneta sia autentica, peccato che sia stata spatinata.

Per il colpo mi sembra fatto in antico e non una cosa recente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dupondio

Come vi raccontai mesi fa,in nord africa,luogo di provenienza di questa moneta e dove ho lavorato per 2 anni, i contadini che si imbattono in grossi tesoretti di monete,le puliscono con acidi alla ricerca di monete d'oro che purtroppo vengono fuse e vendute al grammo,le altre monete vengono vendute a peso da chi le compra.Un mio amico antiquario,mi ha raccontato di un acquisto da lui fatto di 100 chili di bronzo,pagati pochi euro , che in realtà erano sesterzi,rivenduti tutti in francia.Purtroppo avrei altro da raccontare,ma è cosi incredibile che è meglio fermarsi qua. :angry:

Modificato da dupondio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Bellissima moneta, e interessante. Concordo con centurione sul fatto che si tratti di moneta di barra. Un incisione così comunque può essere inferta solo a metallo caldo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×