Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
sandokan

A proposito di "massacri"....

Risposte migliori

sandokan
Supporter

Ciao Corbiniano : un amico si è recato recentemente a vedere i luoghi dove nel settembre del 1515 si svolse la Battaglia di Marignano, che durò due giorni ed in cui caddero moltissimi combattenti, sia francesi che mercenari svizzeri.

Oggi a Zivico San Giovanni, un paese della zona, c'è un Museo dedicato all'evento e tra gli oggetti esposti figura la bandiera che allego (di evidente riproduzione o produzione contemporanea) che mostra lo stemma della famiglia Brivio, al tempo proprietaria almeno in parte dei campi dove si svolse lo scontro, che viene anche ricordato come la battaglia dei Giganti.

Esiste inoltre una cappella che porta il nome della famiglia su un muro della quale compare lo stemma realizzato in pietra.

La domanda è questa : le zampe incrociate sembrano un trofeo di caccia, spiccate ad un animale ucciso, il punto del taglio è sfrangiato ; anche in questo caso nel linguaggio araldico si può parlare di "massacro" ?

Grazie per l'attenzione, un saluto cordiale.

post-2460-0-70713100-1410805593_thumb.jp

post-2460-0-42709600-1410805632_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Corbiniano

Ciao a te, grazie delle belle immagini.

Specialmente il bassorilievo, con un interessante esempio (probabilmente d'epoca) delle figure che compongono lo stemma dei Brivio.

E complimenti per la domanda, che riprende lo spunto lanciato qui dal bravo Sorante:

http://www.lamoneta.it/topic/126939-massacro-di-cervo/ (cfr. #8)

Certo, in senso lato ogni parte di un essere vivente (quando staccata dal resto del corpo) implica un "massacro" condotto sul medesimo... :unknw:

Ma in questo caso, al contrario delle teste di cervo, l'araldica usa terminologie meno "forti" (benchè non proriamente :angel: angeliche).

Perchè si limita a constatare la condizione della parte stessa.

Usando i due termini cui accennava l'amico Sorante:

- recisa/o, quando la parte mostra un taglio netto;

- strappata/o, quando invece mostra la "sfilacciatura" tipica di ciò che viene estirpato senza taglio.

Nello stemma Brivio, troviamo due branche di leone decussate e strappate.

:good:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Quindi branche strappate....una definizione cruenta, ma il "massacro" era ancora più....pittoresco !

Ti sono grato per la spiegazione, saluti.

@@Corbiniano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×