Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
scalptor

Sicilia Karruba di Ruggero II o Guglielmo II

Risposte migliori

scalptor

Salve,

stavo inserendo delle immagini sui cataloghi lamonetiani e, riprendendo in mano il Tarascio, mi é venuto un forte dubbio su questa Karruba. In un primo momento l'avevo catalogata come Ruggero II (Tarascio 88) soprattutto per il peso anche se non perfettamente convinto. Ma piú la guardo e piú mi sembra uguale al Tarascio 105 bis, a meno del peso che non corrisponde (anche se é noto che in questa monetazione non sono infrequenti oscillazioni importanti rispetto al riferimento).

Sullo Spahr non mi pare ci sia e il Travaini non ce l'ho.

Che ne pensate ?

Peso gr 0.15, diametro 1.0 cm

post-6806-0-73795000-1415285565_thumb.jp

Modificato da scalptor

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

Per un confronto inserisco i due riferimenti tratti dal Tarascio

post-6806-0-82445100-1415297243_thumb.jp

post-6806-0-98934200-1415297258_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@scalptor buongiorno, ho recentemente redatto le schede del catalogo di Ruggero II e questa Kharruba, seguendo anche l'ultimo testo sulla monetazione Normanna, (The Normans's coins ....di D'Andrea-Contreras) è stata inserita nell'ambito di questo regnante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

Salve Claudio e grazie della tua risposta.

Sí ho visto la scheda ed infatti ho inserito lá l'immagine di questa moneta (anche perché per Guglielmo II non c'é la scheda riferita al 105 bis del Tarascio).

Ma gardando l'immagine mi lasciano perplesso e propenso per l'ipotesi guglielmina il doppio cerchio lineare e il testo apparentemente su due righe al rovescio (cosa che appare piú chiara con la moneta in mano) inoltre i caratteri che si riesce ad intravedere al dritto paiono uguali al tipo descrtto al 105 bis (in cui sembrano per una parte corrispondere a un secondo cerchio).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@scalptor purtroppo il Tarascio non lo posseggo, ho verificato anche sul testo di Isidoro Minniti, e anche lui la attribuisce a Ruggero II con riferimento bibliografico Travaini 237, come sul D'Andrea-Contreras. Tieni anche conto che , durante il regno di Gugliemo II, come tipologia monetale le Kharrube erano quasi scomparse, come ho indicato nel profilo numismatico di Ruggero Ii,e quindi ritengo che sia più logico attribuirla a tale regnante.

Saluti

Modificato da claudioc47
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

@@scalptor purtroppo il Tarascio non lo posseggo, ho verificato anche sul testo di Isidoro Minniti, e anche lui la attribuisce a Ruggero II con riferimento bibliografico Travaini 237, come sul D'Andrea-Contreras. Tieni anche conto che , durante il regno di Gugliemo II, come tipologia monetale le Kharrube erano quasi scomparse, come ho indicato nel profilo numismatico di Ruggero I,) e quindi ritengo che sia più logico attribuirla a tale regnante.

Saluti

concorco :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

Bene vedo che sul regnante c'é accordo (io invece non posseggo ancora il libro della prof. Travaini ma é una lacuna da colmare) ma sul tipo di Karruba ? A me sembra differente dal tipo 88, a voi no ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Bene vedo che sul regnante c'é accordo (io invece non posseggo ancora il libro della prof. Travaini ma é una lacuna da colmare) ma sul tipo di Karruba ? A me sembra differente dal tipo 88, a voi no ?

se guardi il Tarascio e' piu' simile alla n. 105bis, ti consiglio il libro citato da @@claudioc47

Modificato da vox79

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

se guardi il Tarascio e' piu' simile alla n. 105bis, ti consiglio il libro citato da @@claudioc47

Salve Vox79,

é appunto quello che sostengo in questa discussione (vedi post 1 e 8).

Quindi si tratta di un tipo diverso da quello presente nella scheda del catalogo di Lamoneta.

Qualcuno puó postare il Travaini 237 per un confronto ?

PS a quale testo ti riferisci all'Isidoro Minniti ?

Modificato da scalptor

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Salve Vox79,

é appunto quello che sostengo in questa discussione (vedi. post 1 e 8).

Quindi si tratta di un tipo diverso da quello presente nella scheda del catalogo di Lamoneta.

Qualcuno puó postare il Travaini 237 per un confronto ?

PS a quale testo ti riferisci all'Isidoro Minniti ?

Controlla sul d'Andrea Contreras. Ce ne sono un'infinità di kharrube

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@scalptor Isidoro Minnitti ha scritto 'Le monete Normanne nell'Italia Meridionale' ed. dell'autore 2008. Ovviamente il testo D'Andra -Contreras , indicato nella bibliografia del nostro catalogo, è più aggiornato in quanto del 2013.

Tieni sempre conto che già con Guglielmo I le kharrube erano quasi scomparse.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scalptor

Ok grazie, cercheró di procurarmi il testo in riferimento. A questo proposito sulla pagina dell'editore ne ho trovati due:

Alberto D'Andrea, Vincenzo Contreras, The Normans's coins of the Kingdom of Sicily, Ariccia (RM), 2013;

Alberto D'Andrea, Christian Andreani, Domenico Faranda, Le monete siciliane dai Normanni agli Angioini, Castellalto (TE), Edizioni D'Andrea, 2012;

Certo che due diverse pubblicazioni sullo stesso tema nell'arco di un anno.....forse le novitá erano tante (o cambia solo la lingua)

Il secondo a giudicare dal numero di pagine, oltre ad essere in italiano, dovrebbe contenere uno studio piú ampio ed esauriente (592 pagine contro le 290 del testo in inglese) ma probabilmente il formato del foglio é diverso. Voi cosa consigliate ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudioc47
Supporter

@@scalptor per la redazione delle schede del catalogo (Ruggero II, Ruggero I, Roberto il Guiscardo, e ora sto' proseguendo con gli altri Normanni) ho preso come riferimento base il testo D'Andrea-Contreras perché oltre ad essere aggiornato con monete inedite, sono presenti tutte le zecche del periodo normanno, mentre il testo in italiano riguarda solo la monetazione siciliana, e metà del testo riguarda la monetazione del periodo arabo.

Modificato da claudioc47
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

@@scalptor per la redazione delle schede del catalogo (Ruggero II, Ruggero I, Roberto il Guiscardo, e ora sto' proseguendo con gli altri Normanni) ho preso come riferimento base il testo D'Andrea-Contreras perché oltre ad essere aggiornato con monete inedite, sono presenti tutte le zecche del periodo normanno, mentre il testo in italiano riguarda solo la monetazione siciliana, e metà del testo riguarda la monetazione del periodo arabo.

Bravo Claudio. È stato proprio questo lo spirito del libro. L'hai colto in pieno.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Numi 62

Concordo con @@vox79 la karruba è quella del tarascio al 105 bis ma concordo anche con @@claudioc47 che è da attribuire a Ruggero II e non  a Gugliemo. Effettivamente le karrube sotto Guglielmo erano quasi scomparse.

@@scalptor Il testo dell Prof. Travaini sta uscendo ( a quanto ne so io) in versione aggiornata oramai conviene aspettare :good:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vox79

Concordo con @@vox79 la karruba è quella del tarascio al 105 bis ma concordo anche con @@claudioc47 che è da attribuire a Ruggero II e non a Gugliemo. Effettivamente le karrube sotto Guglielmo erano quasi scomparse.

@@scalptor Il testo dell Prof. Travaini sta uscendo ( a quanto ne so io) in versione aggiornata oramai conviene aspettare :good:

Questa kharruba l'abbiamo già attribuita a Ruggero II :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×