Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
bizerba62

Le monete dell'ISIS

Risposte migliori

Lafayette

Molto interessante!

Mi chiedo però - tralasciando per un secondo le considerazioni sulla barbarie dell'Isis - se abbia senso instaurare un sistema di pagamento basato sul valore intrinseco del vettore monetario, innestandolo in un'economia mondiale basata sul denaro fiduciario e, soprattutto, all'interno un territorio fondamentalmente in stato di guerra.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Molto interessante!

Mi chiedo però - tralasciando per un secondo le considerazioni sulla barbarie dell'Isis - se abbia senso instaurare un sistema di pagamento basato sul valore intrinseco del vettore monetario, innestandolo in un'economia mondiale basata sul denaro fiduciario e, soprattutto, all'interno un territorio fondamentalmente in stato di guerra.

Già Gheddafi aveva pensato di instaurare un sistema monetario africano basato sul valore intrinseco dell'oro e ........... per questo è stato fatto fuori (basta vedere oggi in che stato è la Libia), perchè gli USA temevano per le sorti del loro dollaro americano fatto di carta e per il fatto che il petrolio è tradizionalmente pagato e quotato in dollari USA (in allegato una foto che testimonia gli effetti della democrazia occidentale in alcuni paesi). Ora ci provano questi dell'ISIS, sinceramente l'idea è buona ma il problema sono proprio loro che andrebbero combattuti. L'ISIS è diverso dall'effimera organizzazione precedente di Al Qaeda perchè ha un proprio territorio conquistato ed una propria economia basata sullo sfruttamento petrolifero delle zone conquistate con le barbarie, è un'organizzazione che paga le proprie truppe, a differenza di Al Qaeda che era ramificata in diverse nazioni conquistando alcune popolazioni con la propria ideologia e popolarità. Cosa penso in definitiva dell'ISIS? Che al di là della buona idea monetaria (solo un'idea per il momento), è uno stato che basa la propria esistenza sulla Jihad e sulla Sharia e per tanto non è nemico del solo Occidente ma del mondo intero, le persone che quotidianamente vengono sgozzate sono soprattutto curdi e sciiti, quindi popolazioni islamiche. :girl_devil:

post-8333-0-97936400-1415977366_thumb.jp

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ihuru3

Gia' ... immagine emblematica della democrazia esportata dal trio Sarkozy, Cameron & Obama ... complimenti sinceri !!! :spiteful:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

A qualcuno fa comodo che esista.

Altrimenti si mandano 100.000 soldati e lo si spazza via in una settimana.

Invece la "coalizione" bombardicchia qua e la uccidendo popolazione e distruggendo case. Poi bisognerà ricostruire e allora qualcuno farà il "bisness", pagato da noi come si vuol fare a Gaza con i soldi nostri.

Me lo sono perso, o l'hanno cancellato, ma c'era un articolo con delle foto datate dalla seconda intifada di case distrutte che ci hanno riproposte come appena distrutte dai cattivi israeliani.

Non le avevano mai ricostruite e non lo faranno neanche adesso. I soldi se li adoperano per i fatti loro.

Per cambiar discorso: l'UE (noi) ha pagato i debiti ucraini con la Russia, per il gas mai pagato e anticiperemo anche le prossime forniture fino a marzo. In sostanza gli Ucraini si scaldano e noi paghiamo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Comunque restando su argomenti numismatici ci sarebbe un quesito da porsi: dove verranno coniate queste monete? In qualche officina monetaria ubicata nei territori conquistati o altrove? Se altrove, dove? :nea:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ihuru3

A qualcuno fa comodo che esista.

Altrimenti si mandano 100.000 soldati e lo si spazza via in una settimana.

Invece la "coalizione" bombardicchia qua e la uccidendo popolazione e distruggendo case. Poi bisognerà ricostruire e allora qualcuno farà il "bisness", pagato da noi come si vuol fare a Gaza con i soldi nostri.

Me lo sono perso, o l'hanno cancellato, ma c'era un articolo con delle foto datate dalla seconda intifada di case distrutte che ci hanno riproposte come appena distrutte dai cattivi israeliani.

Non le avevano mai ricostruite e non lo faranno neanche adesso. I soldi se li adoperano per i fatti loro.

Per cambiar discorso: l'UE (noi) ha pagato i debiti ucraini con la Russia, per il gas mai pagato e anticiperemo anche le prossime forniture fino a marzo. In sostanza gli Ucraini si scaldano e noi paghiamo.

salvo poi rimanere noi al freddo (causa gas russo che non dovesse arrivare a destino) per colpa di un assurdo embargo contro la Russia imposta alla UE-servo-idiota di Obama...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ihuru3

Comunque restando su argomenti numismatici ci sarebbe un quesito da porsi: dove verranno coniate queste monete? In qualche officina monetaria ubicata nei territori conquistati o altrove? Se altrove, dove? :nea:

da qualche stato doppiogiochista (solo l'imbarazzo della scelta) ... anche la Turchia, perchè no ... o il Qatar ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rintintin
Supporter

@francesco77 magari se le potrebbero far coniare da qualche paese "simpatizzante" o "accondiscendente" o potrebbero comprarsi vecchi macchinari su cui mettere nuovi conii...

Sul senso di instaurare un sistema monetario basato su materie prime quotate mondialmente... penso non abbia molto peso nel mercato interno del paese che dovrebbe basarsi sul valore facciale delle monete, mentre nel commercio internazionale stanno dicendo che oltre a eventuale valuta, accettano anche oro argento e rame. Poi lo possono fondere e vendere o riconiare.

tutte queste "mie belle teorie" cercando di non pensare alle atrocità commesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Dall'altra discussione di cui ho dato il link al n. 3

Non credo di sbagliare se dico che si tratta di una operazione commerciale a spese dei gonzi.

Le monete saranno coniate da qualche azienda di quelle che coniano in concessione per le isole Niue o Palau o simili.

Se hanno avuto l'autorizzazione si tratta di un finanziamento al califfato. Comprando le patacche si danno soldi all'IS.

Venderanno a caro prezzo qualche grammo d'oro e d'argento magari in cofanetto con certificato numerato.

Di cretini disposti a comprare ne troveranno molti.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Sono stati segnalati alcuni messaggi, invito tutti a lasciar fuori la politica da questa discussione.

Per cortesia, restiamo su argomenti numismatici.

Grazie.

petronius.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Lasciando da parte le considerazioni morali su questi individui, penso che, se davvero decidessero di introdurre in circolazione monete d'oro e d'argento, imparerebbero presto a loro spese la legge di Gresham.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rintintin
Supporter

@Littore si, ma la banca sono loro, i compro oro sono loro, e far circolare anche monete malconce può andargli bene.

inoltre se ti beccano a rubare ti tagliano la mano, se ti beccano a frodare lo stato? non so quanti gratteranno oro dalle loro monete.

credo abbia anche una valenza di affiliazione, se pinco pallino si presenta con 50 Kg di oro per comprare dall'ISIS qualcosa magari lo derubano, se invece si presenta con 50 Kg di oro ed una moneta della loro zecca? magari significa che sei "un amico" o persona di fiducia...

sempre che non pensino di fare monete in cofanetto a prezzi altissimi solo per finanziarsi come ipotizza @rorey36

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lafayette

Lasciando da parte le considerazioni morali su questi individui, penso che, se davvero decidessero di introdurre in circolazione monete d'oro e d'argento, imparerebbero presto a loro spese la legge di Gresham.

Anche io pensavo alla legge di Gresham quando ho espresso il mio dubbio...E non riguardo alla tosatura ma alla tesaurizzazione delle monete in metallo prezioso (oro e argento) e alla spendita delle sole monete in rame...

Loro possono fissare il cambio relativo tra le stesse, ma il valore relativo tra i metalli oscilla continuamente, lo fa il mercato. Ergo la parità tra il valore reale e il valore nominale del dinar e dei suoi sottomultipli è destinata a durare fino al secondo successivo l'ipotetico istante di fissazione del concambio. Da qui, rimanendo invece fisso il valore nominale, non ha più senso pagare una cosa che costa 100 con una moneta d'oro che nominalmente vale 100, se il suo valore reale è maggiore di 100, quando posso pagarla con 100 monete di rame da 1 (il cui valore reale complessivo tendenzialmente sarà inferiore a quello della moneta d'oro). Quindi pago in rame e tengo l'oro, anche se il valore nominale della transazione è lo stesso...

ovviamente ho sparato sui valori delle ipotetiche monete perché non li so...

Modificato da Lafayette
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

L'unica speranza è che li cancellino dalla faccia della terra prima di aver potuto coniare alcunché....

Modificato da Tinia Numismatica
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bizerba62

Ciao.

"L'unica speranza è che li cancellino dalla faccia della terra prima di aver potuto coniare alcunché...."

Lascia che arrivino a tiro delle artiglierie israeliane e poi vediano che cosa rimarrà del Califfato.....

M.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Ciao.

 

"L'unica speranza è che li cancellino dalla faccia della terra prima di aver potuto coniare alcunché...."

 

Lascia che arrivino a tiro delle artiglierie israeliane e poi vediano che cosa rimarrà del Califfato.....

 

M.

Ricordato quello che è successo con la prima guerra Israelo/egiziana.

Non vorrei che ci fosse lo stesso problema di fondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Littore

Il dramma è che, finita questa minaccia, presto o tardi ne sorgerà un'altra. Sono migliaia di anni che si perpetrano le più grandi barbarie in nome di Dio, la cui parola viene puntualmente distorta a uso e consumo del fondamentalista di turno, e certo non sarà questa la fine di tale deprecabile usanza.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Verissimo, ma intanto eliminiamo questa. A quelle che arriveranno ci penseremo al momento opportuno.

Presto o tardi ne sorgerà una nuova, ma "presto o tardi", non è "adesso".

L'importante sarebbe che nessuno si mettesse nel mezzo, come nella guerra citata , per fermare una delle parti e impedire la risoluzione completa della questione per interesse economico personale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andrealb

Sono stati segnalati alcuni messaggi, invito tutti a lasciar fuori la politica da questa discussione.

Per cortesia, restiamo su argomenti numismatici.

Grazie.

petronius.

Però, con rispetto e stima, mi sembra un po' difficile.

Ho imparato anche grazie a questo splendido forum come le monete quasi fin dalla loro invenzione siano state strumento politico attivo, propaganda per il Principe, simbolo della potenza dello Stato emittente, non arrivo al gold standard e a Bretton Woods perchè non sono un economista, però quel qualcosa so, politica e denaro, denaro e politica, politica monetaria....

Fermarci all' aspetto numismatico vorrebbe dire forse limitarsi a :"Son belle, son brutte ?"

Non ho mai visto sul forum fermarsi solo all' aspetto puramente formale, io vedo sul forum scavare con profondità e intelligenza storia, uso, motivazioni...

Denaro sterco del diavolo...

Mi sembra coerente con le discussioni fatte sempre e da sempre, relativamente alle monete di Alessandro, di Cesare, Augusto, di Napoleone o di Murat, di Vittorio Emanuele III, affrontare anche il "contesto":

perchè vengono coniate monete dall' ISIS ? Per propaganda ? Come mezzo di scambio ? Per avere autonomia finanziaria ? Dove vengono coniate, e con quali mezzi, e da chi ? Cosa c'è scritto ?

Queste domande toccano secondo me la politica, non vedo come evitarla, come tutte le monete da sempre sono insieme effetto e causa della politica stessa...

Qual è il problema ?

E' forse la contemporaneità ?

Per cui se fossimo nel 44 a.c. non potremmo discettare di quella leggenda "Caesar dictator perpetuo" che appare sui denari , perchè sarebbe "politica" ?

Modificato da Andrealb

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Qual è il problema ? 

E' forse la contemporaneità ?

 

Si.

La politica nei forum che non ne trattano specificamente è un argomento da evitare come la peste, parola di uno che ha fatto per anni il moderatore su un importante forum di politica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Il problema è proprio la contemporaneità.

 

In passato, non c'era un particolare divieto a parlare di politica contemporanea nel forum, e ogni tanto uscivano discussioni, che finivano regolarmente a schifìo. Questo perché è inevitabile che, trattando certi argomenti, le idee (o ideologie) di ognuno, finiscano per prendere il sopravvento e scontrarsi, immancabilmente, con quelle degli altri.

Così, a un certo punto, lo staff ha deciso di darci un taglio, proibendo di parlare di politica contemporanea (si può tranquillamente discutere dell'uccisione di Cesare), una decisione che è stata apprezzata e condivisa dalla stragrande maggioranza degli utenti.

 

Che poi non significa che non si possano affrontare eventi della contemporaneità, ma la cosa va fatta col giusto spirito e con la giusta moderazione, cose che in alcuni post di questa discussione mi è sembrato fossero venute a mancare, per questo sono intervenuto invitando tutti a rimanere sul tema più strettamente numismatico.

 

petronius.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MEDUSA51

C'è gente e credo che sia molta che naviga in questo forum oltre che per la passione per le monete anche per distrarsi e dimenticare fino a che rimane qui tutto il resto, politica contemporanea compresa, io sono tra questi.

Al riguardo poi ognuno ha le sue idee e non le cambia certo per uno scambio di battute qui sul forum, ogni discussione che ricordo in cui certi argomenti vengono toccati finisce immancabilmente e giustamente chiusa per intemperanze di alcuni partecipanti.

Come scrive Petronius, non significa che certi argomenti non possano essere trattati ma questo va fatto col giusto spirito, anche nel caso delle monete di cui si parla in questa discussione non è certo impossibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ihuru3

Comunque, fossero anche le uniche monete rimaste al mondo, ... che se le tengano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×