Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cliff

Sesterzio di Marco Aurelio - Congiarum?

Risposte migliori

cliff

Questo sesterzio è effettivamente esistente?

http://www.ebay.fr/itm/251714879620

La scena al rovescio parrebbe quella di un Congiarum, anche se piu' che un palco sembrerebbe il profilo di una nave. L'anforetta sulla destra non è un buon segno perchè mi ricorda il marchio di fabbrica di una serie di riproduzioni. Forse ricorda la descrizione del RIC 914 di cui però non trovo immagini.

Il venditore è lo stesso del sesterzio con il Colosseo di qualche tempo fa.

post-2689-0-13844800-1416065173_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anto R

Trovata su wildwinds.....

Sull'autenticità non mi esprimo perché in romane sono ignorante

Ops, mentre scrivevo sono stato anticipato!

post-32073-0-14858000-1416067263_thumb.j

Modificato da anto R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

marconfa84

Basta guardare i feedback che riceve il venditore per capire quale sia la probabilità di un falso nelle sue aste...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Questo dovrebbe essere originale, nella descrizione del RIC non c'è nessuna anfora:

post-18735-0-21103200-1416079245_thumb.j

Questo viene dalle pagine di Prokopov:

post-18735-0-01023700-1416079244_thumb.j

Questo è quello sulla baia, che mi sembra dello stesso stampo:

post-18735-0-46203900-1416079707_thumb.j

Questo invece è stato venduto da CGB per 450 euri http://www.acsearch.info/search.html?id=1039626 anche questo ha l'anfora dietro il palco...

Viene anche questo dallo stesso stampo, o sbaglio?

post-18735-0-79517700-1416079523_thumb.j

Modificato da Exergus
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Direi che con ottima probabilità è un bel falso anche piuttosto evidente.

Non mi pare che sia la prima volta che Savoca Coins è sugli scudi, ma evidentemente non basta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

skubydu

Direi che con ottima probabilità è un bel falso anche piuttosto evidente.

Non mi pare che sia la prima volta che Savoca Coins è sugli scudi, ma evidentemente non basta.

Più che sugli scudi, direi sulle anfore.

Skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Riporto un altro esemplare, apparentemente autentico, di RIC 914:

post-7204-0-73847200-1416096281_thumb.jp

CNG ea 286/2012, 348 g. 25,57 diam. mm. 32

Somiglia un poco al falso, dove però hanno creato il simbolo anfora che non dovrebbe esistere, salvo nuove verifiche. Non ho mai visto una scena di congiarum con un'anfora. Magari sarebbe opportuno cercare in giro, con altre emissioni con tale scena.

Modificato da acraf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

eccone un altro con il vaso come segno di fabbrica.

http://www.ebay.de/itm/BRONZE-SESTERZE-VON-M-CAPITO-/191414637973?pt=M%C3%BCnzen_Medaillen&hash=item2c91339595

Quelli con l'anforetta sono riproduzioni dichiarate, a cui il produttore ha correttamente applicato un suo segno di riconoscimento, in modo che fossero chiaramente riconoscibili.

Chiunque tenti di venderle come materiale autentico è, alla luce di quanto sopra, un truffatore o un perfetto incompetente. A lui scegliere in che categoria rappresentarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Direi che con ottima probabilità è un bel falso anche piuttosto evidente.

Non mi pare che sia la prima volta che Savoca Coins è sugli scudi, ma evidentemente non basta.

E riguardo l'esemplare di CGB?

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

E riguardo l'esemplare di CGB?

Direi che è lo stesso conio moderno impresso su un tondello antico originale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

eccone un altro con il vaso come segno di fabbrica.

http://www.ebay.de/itm/BRONZE-SESTERZE-VON-M-CAPITO-/191414637973?pt=M%C3%BCnzen_Medaillen&hash=item2c91339595

Quelli con l'anforetta sono riproduzioni dichiarate, a cui il produttore ha correttamente applicato un suo segno di riconoscimento, in modo che fossero chiaramente riconoscibili.

Chiunque tenti di venderle come materiale autentico è, alla luce di quanto sopra, un truffatore o un perfetto incompetente. A lui scegliere in che categoria rappresentar

 

Veramente leggo soltanto:

Diese Münze ist nicht antik.

Ossia, "Questa moneta non è antica".

Ma non vedo o mi è sfuggita la specifica che abbia utilizzato l'anfora quale segno di riconoscimento. Poi, pur dichiarandola come una riproduzione moderna ("non antica") di origine bulgara (e dai!), la vende ad almeno 60 euro: mica briciole…..

E' facile che poi chi la compra cercherà di infilarla in qualche asta, magari dopo un pò di tempo.

 

E a questo punto torniamo alla questione di fondo in questa discussione: se siamo di fronte a un acclarato falso in un'asta, si dovrebbe ravvisare un reato di truffa. Al limite il responsabile dell'asta è solo un mediatore, ma la moneta diventa un corpo di reato. Solo che servirebbe una specifica denuncia per bloccare e sequestrare la moneta. 

​Invece in genere basta che la moneta venga ritirata e restituita al consegnatario che magari poi si eclissa… e il giro può ricominciare.

Forse i tempi sono attuali per prendere qualche provvedimento legale. 

Qualche suggerimento giuridico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cliff

Queste riproduzioni con l'anforetta sono una serie di monete prodotte dal medesimo "atelier" che usa l'anforetta come marchio di fabbrica. In passato ne abbiamo parlato in diverse discussioni. Se patinati e invecchiati possono in qualche caso diventare pericolosi, a volte l'anforetta viene abrasa. Qualche discussione:

 

http://www.lamoneta.it/topic/70480-copia-insidiosa-sesterzio-di-druso/

 

http://www.lamoneta.it/topic/73035-sesterzio-a-1300-euro/

 

http://www.lamoneta.it/topic/70795-julia-titi-sesterzio/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Veramente leggo soltanto:

Diese Münze ist nicht antik.[/size]

Ossia, "Questa moneta non è antica".

Ma non vedo o mi è sfuggita la specifica che abbia utilizzato l'anfora quale segno di riconoscimento. Poi, pur dichiarandola come una riproduzione moderna ("non antica") di origine bulgara (e dai!), la vende ad almeno 60 euro: mica briciole…..

E' facile che poi chi la compra cercherà di infilarla in qualche asta, magari dopo un pò di tempo.

 

E a questo punto torniamo alla questione di fondo in questa discussione: se siamo di fronte a un acclarato falso in un'asta, si dovrebbe ravvisare un reato di truffa. Al limite il responsabile dell'asta è solo un mediatore, ma la moneta diventa un corpo di reato. Solo che servirebbe una specifica denuncia per bloccare e sequestrare la moneta. 

​Invece in genere basta che la moneta venga ritirata e restituita al consegnatario che magari poi si eclissa… e il giro può ricominciare.

Forse i tempi sono attuali per prendere qualche provvedimento legale. 

Qualche suggerimento giuridico?

Forse non mi sono spiegato: i falsi con l'anforetta, sono la produzione di una officina moderna che, correttamente, per evitare che vengano presi per buoni, li contrassegna con quel simbolo che si ritrova su tutta la sua produzione.

Vengono commercializzati da diversi negozi specializzati in vendita di riproduzioni di monete antiche, tra cui quello nel link indicato, che , giustamente scrive " questa moneta non è antica" e basta; essendone solo il venditore e non il produttore non deve scrivere altro.

Con un po' di ricerca si può risalire al produttore.

In ogni caso, sono ben repertoriate su Forgerynetwork e su Forumancientcoins e altri siti che riportano i falsi conosciuti, quindi bastava che il venditore ( Savoca) facesse un minimo di controllo " a monte" per evitare l'errore.

Ultimamente questa questione del mancato " controllo a monte" si riaffaccia spesso. Sarà un caso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acraf

Incredibile l'ignoranza di certi addetti ai lavori. Ma se Savoca vende anche monete antiche, un minimo di attenzione lo poteva porre….?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

...per questo forse non è sempre ignoranza... Forse a volte ci provano ?

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Incredibile l'ignoranza di certi addetti ai lavori. Ma se Savoca vende anche monete antiche, un minimo di attenzione lo poteva porre….?

Anche CGB...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vickydog
Supporter

In ogni caso, sono ben repertoriate su Forgerynetwork e su Forumancientcoins e altri siti che riportano i falsi conosciuti, quindi bastava che il venditore ( Savoca) facesse un minimo di controllo " a monte" per evitare l'errore.

Ultimamente questa questione del mancato " controllo a monte" si riaffaccia spesso. Sarà un caso?

 

Conosceremo la risposta con l'evoluzione dell'asta. So che a Savoca la questione è stata circostanziatamente segnalata 2 giorni fa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×