Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
MEDUSA51

Sesterzio Alessandro Severo

Buonasera a tutti

Chiedo gentilmente agli specialisti di monetazione romana una valutazione di questo sesterzio di Alessandro Severo, sia come conservazione che come esatta identificazione, come forse alcuni di voi sanno il mio interesse principale è ben diverso e qui sono un novizio,...........

Grazie

 

post-28784-0-40937100-1431289909_thumb.j

post-28784-0-93747100-1431289927_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Dovrebbe trattarsi del RIC 648  SPES PVBLICA

sembra spatinato e ripatinato con la nuova patina mancante in alcune aree

Valore da 40 a 80 euro, dipende dalla conferma della natura di quella chiazza. Se si tratta di una stuccatura o meno

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si tratta di un leggero avallamento di un qualche centesimo di millimetro, per capirsi è come se su una moneta da 5 cent di Euro mancasse il sottile strato di rame e sotto si vedesse l'acciaio.

E' possibile indicare una zecca di emissione per questa moneta ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche a me sembra stuccato e ripatinato ...ma non sono molto esperto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Si tratta di un leggero avallamento di un qualche centesimo di millimetro, per capirsi è come se su una moneta da 5 cent di Euro mancasse il sottile strato di rame e sotto si vedesse l'acciaio.

E' possibile indicare una zecca di emissione per questa moneta ?

La zecca è Roma...Saluti Eliodoro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao,
in effetti quel rovescio a prima vista sembra presentare una stuccatura (macchia marrone-frecce gialle). Potrebbe esser stato ricostruito parte del drappeggio della veste della Spes (frecce rosse) ma mi pare di vedere del metallo emergente sui rilievi (frecce verdi).

 

post-3754-0-52333800-1431323626.jpg

 

Dalla foto comunque non è ben chiaro (immagine molto "granulare"), potrebbe essere anche solo un'ampia area di distacco di patina.

Quest'ultima ha un aspetto superficiale e in alcuni rilievi emerge l'oricalco sottostante.
Abbastanza bello come dettagli il ritratto.

Ciao
Illyricum
:)

Modificato da Illyricum65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

A mio modesto parere quella macchia marrone che si estende fino a parte della figura sembra un "riempimento" forse dovuto per eliminazione di attacco del cancro del bronzo , notate il braccio della Spes sembra attaccato al corpo come la mano , anche le pieghe del vestito sembrano rifatte , ma ripeto e' una impressione personale in base alla fotografia .

Una bella Spes di paragone :

post-39026-0-55935800-1431323581.jpg

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

A mio modesto parere quella macchia marrone che si estende fino a parte della figura sembra un "riempimento" , notate il braccio della Spes sembra attaccato al corpo come la mano , anche le pieghe del vestito sembrano rifatte , ma ripeto e' una impressione personale in base alla fotografia .

sì, la prima impressione è questa. Potrebbe essere un cratere da cancro del bronzo sanato e riempito (maldestramente) con stucco. In questo caso la ripatinatura sarebbe antecedente l'intervento.

 

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parlo per me . Io non ci spenderei un euro...troppi dubbi...dei bei sesterzi genuini di Alessandro severo si trovano anche a 100 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

Parlo per me . Io non ci spenderei un euro...troppi dubbi...dei bei sesterzi genuini di Alessandro severo si trovano anche a 100 euro

@MEDUSA51 non ha mai espresso la volontà di acquistarla o valutarla economicamente, di solito si occupa di monete Euro e, per i nostri interessi, moderne (Impero Austro Ungarico, Regno) ed ha chiesto un parere. Magari le è stata regalata o qualcuno gli ha chiesto un consiglio. Anch'io io talvolta ho chiesto in altre Sezioni pareri e consigli con monetazioni delle quali sono... a digiuno o quasi.

 

Poi tutto è relativo... a prescindere che è un sesterzio comune per Alessandro Severo e che se ne trovano in giro in condizioni anche migliori ha comunque una sua dignità. Il ritratto non è disprezzabile. Dipende anche dal prezzo. Per una spesa non elevata si potrebbe accettare l'incognita del rovescio. E magari non tutti investono un centello per un sesterzio ma vorrebbero con meno una moneta del periodo romano imperiale.

 

Ciao

Illyricum

;)

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti, Grazie a tutti, ad @@Illyricum65 in particolare, da anni ho la tentazione di iniziare con le monete romane ma per un motivo od un altro non l'ho mai fatto, ieri un amico venuto a trovarmi ne aveva portate appositamente alcune e mi ha permesso di scannerizzarle per farmi provare poi per conto mio ad approfondire il discorso, le altre erano un antoniniano  e una manciata di follis, con calma e tempo permettendo proverò ad identificarle avendo le immagini, magari col vostro aiuto,........... :angel:

Devo dire che avere la possibilità di tenere in mano monete così cariche di storia rispetto a quelle a cui sono abituato è stato molto particolare, è chiaro che l'impegno che riguarda l'apprendimento e lo studio è notevole, forse troppo per il tempo che ho a disposizione però mai dire mai...........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti, Grazie a tutti, ad @@Illyricum65 in particolare, da anni ho la tentazione di iniziare con le monete romane ma per un motivo od un altro non l'ho mai fatto, ieri un amico venuto a trovarmi ne aveva portate appositamente alcune e mi ha permesso di scannerizzarle per farmi provare poi per conto mio ad approfondire il discorso, le altre erano un antoniniano e una manciata di follis, con calma e tempo permettendo proverò ad identificarle avendo le immagini, magari col vostro aiuto,........... :angel:

Devo dire che avere la possibilità di tenere in mano monete così cariche di storia rispetto a quelle a cui sono abituato è stato molto particolare, è chiaro che l'impegno che riguarda l'apprendimento e lo studio è notevole, forse troppo per il tempo che ho a disposizione però mai dire mai...........

Ciao @@MEDUSA51

c'avevo in parte preso... ;)

La monetazione romana è estremamente interessante e complessa. Ma è chiaro che in quanto Curatore di questa Sezione non potevo rispondere in altro modi.

Certo maneggiare monete cosí antiche non puó esser disgiunta dal contenuto storico che cela questa specie di "istantanea". Questo non vuol dire che non apprezzo un buon marengo ad esempio... ;) anch'esse racchiudono storia seppur piú recente.

Poi c'è tutto l'aspetto piú tecnico: patine, centratura, conservazione, restauri, valutazioni... e la competenza si accresce solo osservando, analizzando (possibilmente dal vivo) tante tante monete...

Ti auguro una buona frequentazione della Sezione!

Illyricum

:)

Ps: passa in rassegna le varie "discussioni in evidenza"... net troverai tante di buon interesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@MEDUSA51 ti aspettiamo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mondo delle monete in generale è affascinante, quelle romane poi... Ma sono di parte! Quanto fascino e quanta storia! @@MEDUSA51, vedrai che ne avrai di emozioni se mai deciderai di approfondire!

PS sono partito anch'io solo con le foto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo me non è stuccata....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

mi piacerebbe guardarla in mano,ma anche per me non e' stuccata.

 

semmai sembrerebbe un salto di patina, a mio parere posticcia, per coprire una grossolana spatinatura...

Modificato da franco obetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo me non è stuccata....

 

mi piacerebbe guardarla in mano,ma anche per me non e' stuccata.

 

semmai sembrerebbe un salto di patina, a mio parere posticcia, per coprire una grossolana spatinatura...

 

Concordo, salto di patina probabilmente su patina posticcia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ancora una curiosità su questo sesterzio ma che vale in generale direi, almeno da quello che ho iniziato a capire..........

Vedo da altre fonti che è riportato il 231-235 come periodo di emissione del rovescio "SPES PVBLICA", in che modo si riesce a determinare l'arco temporale di coniazione di ogni singola variante ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ancora una curiosità su questo sesterzio ma che vale in generale direi, almeno da quello che ho iniziato a capire..........

Vedo da altre fonti che è riportato il 231-235 come periodo di emissione del rovescio "SPES PVBLICA", in che modo si riesce a determinare l'arco temporale di coniazione di ogni singola variante ?

 

Vale in generale , non nei casi particolari dove esistono al dritto o al rovescio iconografie e legende precise e ben databili , altrimenti per le varie iconografie e legende comuni l' anno esatto di coniazione si puo sapere solo quando nella moneta e' riportata la Tribunicia Potestas (TRP....) seguita dal numero e il Consolato (COS.....) seguito dal numero , mentre sulle monete con rappresentazioni e legende varie , senza quei dati di carriera politica , e' piu' difficile datare esattamente l'anno di emissione .  

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Della tipologia in questione si sa solo che venne emessa dal 231 (altrove leggo 232) fino al termine del regno di Alessandro, la Speranza della continuità della dinastia dei Severi (rivelatasi vana), oltre che di vincere i nemici nell'oriente dell'impero soprattutto. Datarla meglio è impossibile mancando sia riferimenti alle cariche pubbliche indicati da Legio Italica, sia altri eventi storici come battaglie, conquiste, campagne, celebrazioni di cui conosciamo le date esatte.

Modificato da vickydog

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?