Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
amoilconio

2 centesimi valore 1908: frattura del tondello?

Recommended Posts

amoilconio

Buona sera a tutti...

 

Catalogando alcune monete, mi è capitata tra le mani questa 2 centesimi valore del 1908, con una frattura ben visibile nel taglio della moneta, che appare anche al rovescio tra i rami di lauro ed il bordo ad ore 9. 

 

Da cosa può essere dipeso: difetto del tondello a monte o problema in fase di battitura del conio?

 

Mi scuso sin da ora per le fotografie veramente pessime (tanto che la moneta sarebbe un bellissimo qFDC con "rame rosso" se non fosse per i diversi colpi che ne hanno deturpato il contorno): le ho fatte al volo con il telefono con una luce davvero pessima...

 

Grazie a tutti e ad maiora

 

 

 

post-44577-0-62238100-1443564015_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Georg

...Considerando tutto il repertorio di difetti che ho trovato in questa tipologia (parti del fiocco praticamente assenti, diverse lettere ribattute sia al D che al R....ho persino stilato un elenco!...), mi verrebbe spontaneo dar la colpa alla fase del conio....

Share this post


Link to post
Share on other sites

contemax67

ciao @@amoilconio rilievi veramente splendidi nonostante la foto  peccato per il bordo. anche secondo me la frattura e' dovuta a problemi di conio.

 

saluti, max

Share this post


Link to post
Share on other sites

amoilconio

Grazie Georg e Max...la cosa che mi lascia perplesso sulla frattura di conio è il fatto che la frattura sia per lo più sul taglio della moneta e non sulla faccia del rovescio...

 

Circa i rilievi, la bellezza della moneta ed i colpi al bordo che rovinano il tondo: è una cosa che mi rattrista assai quando trovo una moneta in queste condizioni, perchè con ogni probabilità non si è trattato di un problema di circolazione, ma semplicemente di incuria di chi l'ha posseduta in precedenza.

 

Ad maiora 

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

Ciao,

la moneta in questione, tralasciando i difetti elencati, non può essere in FDC, una mia constatazione secondaria... anche se conserva dei buoni rilievi.

Per me è una moneta che è stata "maltrattata" volutamente, colpi del genere forse si ottengono solo con "mazzetta e scalpello"  :)

Arrivando al nodo della questione, non penso ad un tondello (prima che venisse coniato) difettoso, arrivo a questa deduzione perché la godronatura sembra "spezzata" e/o divisa dalla crepa (al rovescio). Se si trattasse di un conio spezzato (quindi in fase di lavorazione) avrebbe la classica crepa "piena".

Questa è una crepa nel senso della parola....

Se il tondello avesse avuto la crepa prima di essere coniato, probabilmente ci troveremmo davanti ad una moneta con una crepa (nel senso della parola) ma con la godronatura susseguente e allineata e come deve essere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

Guardando di taglio la moneta... capiamo in partenza che la moneta é stata volutamente artefatta...  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Georg

No, qui i "colpi" non c'entrano niente con la circolazione,..perché se, come dici tu, è un esemplare che rasenta il fdc (ha una perizia?..), di circolazione non si può quasi parlare:

qui l'incuria non c'entra niente.

 

Quelle parti del bordo rialzate, o "rigonfie", secondo me sono tutti difetti di conio:

deve essere accaduto qualcosa, per cui questa moneta è nata già così;

tra l'altro, oltre a quelle deformazioni del bordo e a quella frattura, mi sembra di notare altri problemi:

per esempio le cifre della data, soprattutto l'8 che sembra assolutamente deforme, e anche le altre cifre sono irregolari,

oppure la E e la U di Emanuele...soprattutto la U, che appare sghemba (difetti presenti in altri esemplari...)....

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

oppure è falsa, come dice maxxi

Non dico che è falsa, dico che è stata volutamente alterata....

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

Quelle parti del bordo rialzate, o "rigonfie", secondo me sono tutti difetti di conio:

deve essere accaduto qualcosa, per cui questa moneta è nata già così;

tra l'altro, oltre a quelle deformazioni del bordo e a quella frattura, mi sembra di notare altri problemi:

per esempio le cifre della data, soprattutto l'8 che sembra assolutamente deforme, e anche le altre cifre sono irregolari,

oppure la E e la U di Emanuele...soprattutto la U, che appare sghemba (difetti presenti in altri esemplari...)....

 

Prova a spiegare come tecnicamente potrebbe succedere un difetto di conio del genere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

amoilconio

Circa la falsità della moneta, visto il valore esiguo anche ai tempi di circolazione, non ne capisco la ragione...il falso avrebbe avuto un costo di produzione probabilmente maggiore rispetto al suo valore nominale...

 

Circa il FDC, la moneta effettivamento lo rasenta (purtroppo l'ho avuta da un amico che la teneva in mezzo ad altre decine di monete del regno)...tuttavia non mostra apparenti tracce da circolazione "ordinaria" (di mano in mano)...i difetti relativi alle due facce sembrerebbero quasi riconducibile ad un lieve disallineamento del tondello rispento all'asse di battuta del conio, così da aver ricevuto una coniazione che le ha dato una sorta di effetto "sfuocato"...non so come meglio definirlo...mi resta più difficile immaginare cosa sia avvenuto sul taglio della moneta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Georg

@@maxxi...boh?? E chi può dire cosa succeda durante la coniazione?...

Di difetti ne ho visti un sacco, in questa tipologia...ma non so spiegarne la causa...

 

Che differenza c'è tra falsa e "volutamente alterata"? Da chi, poi, e perché?...

Perché uno dovrebbe mettersi a "martellare" il bordo per farlo diventare così?

 

Alla luce di tutti gli altri problemi che ha questo esemplare, mi è venuto quasi spontaneo collegare anche quei "colpi" a un difetto del conio,

ma non so spiegare come sia successo. Chi può farlo?...

Edited by Georg

Share this post


Link to post
Share on other sites

amoilconio

leggo ora la risposta circa l'alterazione e non la falsità: mi risulta strano lo stesso, perchè la moneta me l'ha regalata un amico insieme ad altre decine del Regno che aveva in casa il nonno...

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

Circa la falsità della moneta, visto il valore esiguo anche ai tempi di circolazione, non ne capisco la ragione...il falso avrebbe avuto un costo di produzione probabilmente maggiore rispetto al suo valore nominale...

 

Circa il FDC, la moneta effettivamento lo rasenta (purtroppo l'ho avuta da un amico che la teneva in mezzo ad altre decine di monete del regno)...tuttavia non mostra apparenti tracce da circolazione "ordinaria" (di mano in mano)...i difetti relativi alle due facce sembrerebbero quasi riconducibile ad un lieve disallineamento del tondello rispento all'asse di battuta del conio, così da aver ricevuto una coniazione che le ha dato una sorta di effetto "sfuocato"...non so come meglio definirlo...mi resta più difficile immaginare cosa sia avvenuto sul taglio della moneta...

 

 

 

...i difetti relativi alle due facce sembrerebbero quasi riconducibile ad un lieve disallineamento del tondello rispento all'asse di battuta del conio, così da aver ricevuto una coniazione che le ha dato una sorta di effetto "sfuocato"...non so come meglio definirlo...mi resta più difficile immaginare cosa sia avvenuto sul taglio della moneta...

Se fosse come dici, ci sarebbe inevitabilmente uno slittamento di conio, una ribattitura...

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

leggo ora la risposta circa l'alterazione e non la falsità: mi risulta strano lo stesso, perchè la moneta me l'ha regalata un amico insieme ad altre decine del Regno che aveva in casa il nonno...

Non dico che sia stato il nonno.... probabilmente qualche persona prima di lui...

Share this post


Link to post
Share on other sites

maxxi

@@maxxi...boh?? E chi può dire cosa succeda durante la coniazione?...

Di difetti ne ho visti un sacco, in questa tipologia...ma non so spiegarne la causa...

 

Che differenza c'è tra falsa e "volutamente alterata"? Da chi, poi, e perché?...

Perché uno dovrebbe mettersi a "martellare" il bordo per farlo diventare così?

 

Alla luce di tutti gli altri problemi che ha questo esemplare, mi è venuto quasi spontaneo collegare anche quei "colpi" a un difetto del conio,

ma non so spiegare come sia successo. Chi può farlo?...

La fase di coniazione è ben conosciuta, se capitano dei difetti sono sempre spiegabili... 

Una moneta falsa, lo dice la parola stessa, di solito è associata ad una moneta che "conviene" produrre per un guadagno facile nel mercato numismatico... oppure è un falso d'epoca e quindi è stato prodotto come vengono prodotte le banconote da 100 euro al giorno d'oggi... quindi il più fedeli possibili alla banconota vera... Artefatto è quell'operazione che si crea su di una (moneta in questo caso) per creare una cosa ad hoc... una rarità che ingolosisce... poi che questa sia una moneta non appetibile sono d'accordo... ma questa è stata "manomessa" dopo essere uscita dalla Regia Zecca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Georg

Continuo a non capire perché un esemplare come quello di cui sopra possa essere "artefatto" ...così, in una maniera così disordinata, addirittura deformandogli apposta il bordo e deturpandolo.....Ma perché, poi?...In cosa avrebbe dovuto consistere il risultato, manomettendola così? Quale era lo scopo?....

 

L'artefatto ha sicuramente uno scopo ben preciso: penso, ad esempio, ad uno scopo politico...o, meglio, satirico!

Ci sono dei 10 centesimi di Vittorio Emanuele II con il volto completamente rifatto:

ce n'è uno anche in Varesi 67, andate a vederlo....con in testa un bel cappellino a spicchi.

Questi sono "artefatti", secondo me...e anche piuttosto interessanti.

 

.....Ma non una cosa "deforme" come quella sopra!

 

Se è veramente in alta conservazione, ma questo dovrebbe confermarlo il proprietario,

 o è difettosa "in toto", ...e, personalmente, non credo che tutti i difetti siano spiegabili, o siano stati documentati.....

oppure è un falso venuto male.

 

Se non è in alta conservazione, allora il discorso si sposta.....

Edited by Georg

Share this post


Link to post
Share on other sites

amoilconio

 

 

Se è veramente in alta conservazione, ma questo dovrebbe confermarlo il proprietario,

 

 

Ragazzi, ho provato a fare altre foto, mi sto attrezzando per farle decenti...ma questa già l'avevo messa nell'oblò e la luce era quella della lampada sulla scrivania...comunque credo migliori delle precedenti...

 

La moneta tra le mani ha una bella luminosità e nessun segno particolarmente rilevante (esclusa la presunta "frattura di conio")...come si vede dalle fotografie i fondi denotano una certa "porosità"...

 

post-44577-0-30621400-1444471740_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.