Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Alexandrio

Ritrovamento monete Puniche d'oro

60 risposte in questa discussione

Come appreso dall'articolo di giornale, pochi giorni fa è stato fatto un ritrovamento eccezionale! in uno scavo archeologico all'interno di un Nuraghe è stato trovato un tesoretto composto da 26 monete d'oro puniche! vi allego foto e articolo di giornale!

post-28709-0-58522400-1450515535_thumb.j

post-28709-0-36194300-1450515544_thumb.j

post-28709-0-34229300-1450515552_thumb.j

post-28709-0-02158400-1450515571_thumb.j

Piace a 4 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per l'interessante notizia.

 

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Che belle!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in realtà non tutte sarebbero in oro, ma anche in elettro.

 

Sarebbe interessante conoscere i vari nominali facenti parte del ritrovamento, anche per valutare in proporzione la quantità di circolato.

 

skuby

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Speriamo che questo non sia uno spunto per i metaldetector-maniaci .

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

@@Alexandrio sul sito di "Proyecto Nuraghe" non sono riuscito a trovare le foto che hai allegato: ce n'erano anche altre? Potresti mettere un link? Ti ringrazio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@@Matteo91, anche io ho curiosato nel sito... è una notizia che ho letto du facebook... e quello che ho postato è tutto ciò che sono riuscito a trovare.... in settimana mi devo vedere con un amico archeologo e gli chiederò  qualcosa in merito... se so qualche dettaglio in più vi aggiorno!

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un interessante esempio di riutilizzo dei nuraghi in epoca punica (e forse anche romana).

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Grazie @@Alexandrio :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non è una foto singola ma una unica di tutto il tesoretto, ma è gia qualcosa!

post-28709-0-09613600-1450687101_thumb.j

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Come @@Alexandrio ben saprà la situazione in Sardegna è decisamente critica: cercatori di tesori, associazioni di amatori e collezionisti della domenica rischiano di devastare contesti archeologici di fondamentale importanza per gli studiosi.

 

A costo di sembrare anti-divulgativo (e lo sono) avrei preferito che tale notizia non venisse divulgata, se non fra gli specialisti del settore e attraverso i bollettini di scavo.

 

Ora - come se già non avvenisse - assisteremo ad una crescita esponenziale dei tombaroli, per la grande gioia dei collezionisti senza scrupoli e la disperazione degli archeologi.

Modificato da Theodor Mommsen

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Certo che non siamo mai contenti :D Quando non si divulga, non va bene. Quando si divulga, non va bene! :D

 

Tornando seri: la notizia è stata riportata su Facebook dalla pagina "Sardinia Antiqua", gestita da (o in nome di) Attilio Mastino. Quindi era già stata presa la decisione di renderla di dominio pubblico da chi aveva l'autorità per decidere, prima della condivisione sul forum da parte di Alexandrio.

 

Purtroppo è vero che qualcuno potrebbe essere incentivato ad armarsi di metal detector e pala, ma credo che i "tombaroli" non avessero bisogno di questa notizia per cercare di scovare e depredare le antichità ancora celate in territorio sardo, visto che il problema è già ben noto :( Quantomeno ci è arrivata qualche notizia su un tesoretto importane.

Modificato da Matteo91

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è che tali notizie arrivano a chi non dovrebbe: la numismatica è una disciplina scientifica e, in quanto tale, dovrebbe restare ad appannaggio degli accademici.

Il collezionismo privato incentiva il "tombarolaggio" e toglie dalla circolazione materiali importanti per gli studiosi: dovrei forse andare a casa dei collezionisti per studiare questo o quell'esemplare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Il collezionismo privato incentiva il "tombarolaggio" e toglie dalla circolazione materiali importanti per gli studiosi: dovrei forse andare a casa dei collezionisti per studiare questo o quell'esemplare?"

 

Allora aboliamo il collezionismo privato....così non si corrono più rischi e le monete le potranno studiare solo gli accademici nelle sedi loro proprie.

 

M

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Meglio pubblicarle le notizie, con relative foto.........e non criminalizziamo il collezionismo, visto che collezioni importanti spariscono anche dai nostri "curati e sorvegliati" musei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho mai nascosto a nessuno la mia antipatia verso il collezionismo privato: le monete vanno studiate da chi ha le competenze ed i titoli per farlo, non raccolte dagli amatori.

Piace a 2 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Le sembrerá strano, ma diversi collezionisti studiano meglio e di piú di certi accademici e producono decisamente piú pubblicazioni di certi residuati bellici imbucati negli uffici a girarsi i pollici.....ovviamente non sono tutti parassiti, ma è innegabile la presenza di accademici(o forse è più consono l'appellativo impiegati) che non producono ne articoli ne pubblicazioni

Modificato da SERGETAI
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie anche a collezionisti come Spahr, Miní, Pennisi Floristella, Virzí ecc ecc ecc vi è stata la divulgazione di questa stupenda "materia artistica"......non è solo merito dei professoroni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Divulgatori.....non semplici egoisti e gelosi collezionisti

Modificato da SERGETAI
Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le sembrerà strano, ma diversi collezionisti producono tale e tanta immondizia che farebbero meglio a starsene con le mani in mano, piuttosto che confondere così tanto le acque nel già complicato mare dell'antichistica. 

 

Verissimo il suo appunto sui parassiti e lo condivido, ma non giustifica il pregiudizio anti-accademico. Non esaltiamo i divulgatori, come fossero i salvatori della disciplina: sovente mancano delle indispensabili basi storiche, archeologiche, stratigrafiche e filologiche per inquadrare i reperti che pubblicano. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Come fatto notare più volte sul forum non bisogna dimenticare che enormi contributi alla scienza numismatica sono arrivati anche da collezionisti privati. 

 

In quei Paesi dove il collezionismo di monete antiche è vietato, non mi sembra non ci siano problemi di riciclaggio di materiale trafugato: vedi Turchia, complice la drammatica situazione nella vicina Siria...Nè, mi pare, arrivino dal mondo accademico di questi Paesi "protezionisti" molti più contributi alla numismatica di quanti non ne arrivino dalla "liberale" Inghilterra o dall'Italia.

 

Se il collezionismo di antichità fosse vietato in tutto il mondo non avremmo problemi di tombaroli? Forse sì, ma ma non credo sia il caso discuterne in questa discussione...

 

Aggiungerei una domanda: gli scavi archeologici (tutti, alcuni, pochissimi, questo non lo so) sono finanziati da soldi pubblici? Almeno per quelli che lo sono, credo possa essere un nostro diritto essere informati sui risultati: sbaglio?

 

Ho finito con le questioni fuori argomento :D

Piace a 3 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Le restrizioni, non solo in campo numismatico, non risolvono nulla, lo insegna la storia.......se ci fosse una regolamentazione del collezionismo meno vessativa ,probabilmente , si risolverebbero tanti problemi e "misteri"

Modificato da SERGETAI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quieto vivere e per non risultare off-topic, mi taccio, non prima però di aver augurato a tutti delle serene festività  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricambio con piacere .....rimanendo in tema, spero che al piú presto si possa visionare foto migliori di questo stupendo ripostiglio

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospite
Questa discussione è chiusa.
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?