Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Legio II Italica

Il Colosseo , un regalo di Vespasiano

Risposte migliori

Legio II Italica

Non intendo parlare del Colosseo come edificio archeologico in generale , credo che non sia necessario per quanto e’ universalmente noto e visitato , voglio invece vederlo sotto due aspetti diversi tra loro , quello di rendita economica e condividere un parere di un particolare strutturale dell’ antico edificio .
Certamente il Colosseo e’ il monumento antico romano piu’ conosciuto e visitato al mondo , non per nulla e’ stato inserito come “ottava” meraviglia del Mondo e ognuno di noi puo’ pensare se a ragione o a torto , dipendesse da me avrei inserito invece il Pantheon che con la sua cupola dal diametro di quasi 44 metri rimane ancora oggi dopo 2000 anni la piu’ grande al mondo ad unica gettata ; e’ indiscutibile che il Colosseo ha attratto dall’ antichita’ ad oggi masse infinite di visitatori , vuoi come spettatori , vuoi come pellegrini o come predatori di preziose pietre da costruzione o da ridurre in calce , tanto da trattarlo come una cava di materiali . Fatto sta che il Colosseo e’ il maggior regalo a livello economico giuntoci dalla Roma antica sia per la Citta’ moderna sia di conseguenza per lo Stato italiano ; a tale riguardo e’ sufficiente dare uno sguardo alla sottostante tabella che illustra gli introiti arrecati dai visitatori del Colosseo nel corso di alcuni anni tramite i costi variabili , sempre al rialzo , dei biglietti di ingresso al monumento , sono cifre notevolissime riferite ad un solo monumento di Roma , anche se definite “lorde” , cioe’ dalle quali vanno calcolate e detratte le spese di gestione , di manutenzione , ecc. ; rimane comunque un bel regalo personale di Vespasiano e in generale dell’ antica Roma , al quale va da tutti noi un bel ringraziamento . Questi i dati ufficiali :

 

Anno  N° Visitatori     Introiti lordi         Prezzo medio entrata

 

2015   6.551.046      € 57.517.892,00     € 9,50
2014   6.171.702      € 41.440.839,00     € 6,71
2013   5.625.219      € 39.657.672,00     € 7,05
2008   4.777.989      € 32.284.235,70     € 6,76
2003   3.135.905      € 18.475.072,00     € 5,89
1998   2.811.076      € 11.196.963,23     € 3,98


Il secondo aspetto che volevo proporvi e condividere , riguarda un parere strutturale di un particolare che vorrei discutere con voi , che riguarda un dubbio circa l’ ingresso principale antico del Colosseo riservato all' Imperatore , se e’ mai esistito .
Purtroppo dall’ antichita’ non ci e’ dato sapere se il Colosseo avesse un ingresso “trionfale” ad arco tipo quello dei Circhi , oppure se gli spettatori entrassero attraverso i vari archi periferici dell’ Anfiteatro in modo da non creare ingorghi . Se in realta’ fosse esistito un ingresso principale questo si sarebbe probabilmente trovato nella parte esterna crollata rivolta ad ovest verso il Palatino , dal quale era piu’ agevole per gli Imperatori scendere nella valle dell’ Anfiteatro ed entrare nel complesso ; questa parte del Colosseo crollo’ , in massima parte perche’ dovuta alla diversa consistenza del sottosuolo argilloso rispetto alle altre parti il cui sottosuolo e’ costituito da solido tufo e quindi i vari terremoti succedutisi nei secoli ebbero la meglio sulla poderosa struttura delle fondamenta di questa debole sezione dell’ edificio .
Anche i primi disegni del Colosseo del medioevo ce lo tramandano gia’ in parte crollato da questo lato , quindi non e’ possibile sapere se questo “ingresso principale” sia realmente esistito o meno , rimane comunque il dubbio perche’ sarebbe almeno strano che l’ Imperatore entrasse al Colosseo attraverso uno dei tanti archi , come un semplice cittadino , che circondavano il complesso dell’ Anfiteatro .

post-39026-0-86790900-1453621652_thumb.j

post-39026-0-86840500-1453621685_thumb.j

post-39026-0-38071100-1453621713_thumb.j

post-39026-0-55824800-1453621732_thumb.j

post-39026-0-85729800-1453621756.jpg

post-39026-0-89099000-1453621841_thumb.j

post-39026-0-20360700-1453621872_thumb.j

Modificato da Legio II Italica
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

sei sempre il numero uno legio,e' inutile commentare,le foto(soprattutto quella storica in bianco e nero)parla da sola....ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

sei sempre il numero uno legio,e' inutile commentare,le foto(soprattutto quella storica in bianco e nero)parla da sola....ciao

Grazie @@massi75rn , troppo buono il tuo commento , mi piace solo provare ad approfondire le tematiche , storiche ed archeologiche , non e' facile ma ci provo .

Non do il  "mi piace"  al tuo commento perché sarebbe come volersi auto celebrare , comunque l' ho gradito .

Un tuo parere alla seconda parte del post ?

Un saluto

Claudio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

massi75rn

spassionatamente,ti rispondo dicendo che non lo vedo proprio entrare un imperatore dalla parte "pubblica",non vedo perche' non vi poteva essere un ingresso consono allo stesso,cosi' come e' esistita la rampa imperiale che sfocia ai fori.diversamente l'imperatore traiano andava contro corrente sedendosi tra il pubblico nelle corse al circo massimo,ma questa e' un eccezione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Ciao @@Legio II Italica, da quel che so gli spettatori comuni entravano dai normali fornici numerati, mentre esistevano 4 ingressi "d'onore"- non numerati -  sistemati lungo i due assi dell'ellisse dell'edificio, riservati a categorie particolari: nobili, sacerdoti e vestali, diplomatici, e infine quello proprio dell'imperatore, posto a nord ovest, e il cui fornice aveva un'arcata leggermente più grande. Non c'era a segnalare quest'entrata, un arco, ma solo un piccolo loggiato con 2 colonne.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Qui puoi vedere una ricostruzione probabile dell'ingresso imperiale: pare che - in questo proprio come molti archi di trionfo - sopra l'entrata fosse posta un quadriga trionfale di bronzo dorato.

Le basi delle colonne di questo ingresso, si possono vedere tutt'oggi.

post-26313-0-08852700-1453632693_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Legio II Italica, da quel che so gli spettatori comuni entravano dai normali fornici numerati, mentre esistevano 4 ingressi "d'onore"- non numerati -  sistemati lungo i due assi dell'ellisse dell'edificio, riservati a categorie particolari: nobili, sacerdoti e vestali, diplomatici, e infine quello proprio dell'imperatore, posto a nord ovest, e il cui fornice aveva un'arcata leggermente più grande. Non c'era a segnalare quest'entrata, un arco, ma solo un piccolo loggiato con 2 colonne.

 

Quindi e' come supponevo , pur non esistendo probabilmente un ingresso come nei Circhi "trionfale" , l' ingresso riservato all' Imperatore era situato nelle zona purtroppo crollata , diciamo piu' o meno in direzione dell' entrata o uscita della Via Sacra , grazie @@Druso Galerio del tuo parere .

 

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Figurati Legio ! proprio così, l'ingresso era dove ora si trova l'iscrizione con la croce che ricorda i restauri voluti da papa PIo IX, quindi di fronte alla Via Sacra.

Possiamo supporre, a questo punto, che gli imperatori scendessero ai Fori tramite la (meravigliosa) rampa domizianea, e poi percorressero l'ultimo tratto della Via Sacra per avviarsi al Colosseo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Il magnifico medaglione di Gordiano III emesso in previsione dei giochi dell' Anfiteatro per la ricorrenza del millenario di Roma , le circostanze della guerra persiana che causarono la sua morte fecero si che Gordiano non pote' celebrare la ricorrenza ; celebrazione festeggiata invece da Filippo l' Arabo , probabile suo uccisore , che sfrutto tutti i preparativi allestiti in precedenza da Gordiano . 

post-39026-0-18651700-1453638156_thumb.j

post-39026-0-70501900-1453638174_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Legio II Italica, da quel che so gli spettatori comuni entravano dai normali fornici numerati, mentre esistevano 4 ingressi "d'onore"- non numerati -  sistemati lungo i due assi dell'ellisse dell'edificio, riservati a categorie particolari: nobili, sacerdoti e vestali, diplomatici, e infine quello proprio dell'imperatore, posto a nord ovest, e il cui fornice aveva un'arcata leggermente più grande. Non c'era a segnalare quest'entrata, un arco, ma solo un piccolo loggiato con 2 colonne.

 

Ciao @@Druso Galerio , che tu sappia esiste uno scritto antico o un disegno antico che raffiguri questo loggiato con colonne che indirizzava l'ingresso al Colosseo dell' Imperatore e della corte imperiale ? oppure e' una supposizione degli archeologi ? grazie .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Una delle immagini più note cui fanno riferimento gli studiosi è quella che, insieme ad altre, proviene dai rilievi della Tomba degli Haterii.

 

come vedi l'entrata imperiale è raffigurata come un vero e proprio piccolo arco trionfale, anche se appunto pare fosse solo un piccolo prostilo.

post-26313-0-19507000-1453645349.jpg

Modificato da Druso Galerio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

E' stata veramente una sfortuna che a crollare nei secoli sia stata proprio la parte contenente il prostilo , questa fu una pecca degli ingegneri romani dell' epoca che non valutarono bene la consistenza del sottosuolo in questo punto dove esisteva una falda acquifera con terreno argilloso .

post-39026-0-15213200-1453646692_thumb.j

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

E' soprendente comunque, come il Colosseo, al pari di altri monumenti romani, sia in realtà per certi versi ancora "sconosciuto" e come su molte questioni il dibattito sia ancora aperto.

Posso dirti per esempio che molti degli archeologi che tutt'oggi lavorano dentro l'anfiteatro dibattono sui dettagli, in apparenza chiari, della distribuzione degli spettatori all'interno per classi sociali, oppure anche sulla questione - da te sollevata - dell'entrata riservata all'imperatore. Voci e testi, anche autorevoli e/o "Ufficiali", spesso si contraddicono fra loro, spostando luoghi e funzioni all'interno delle rovine.

Purtroppo molte questioni dovevano apparire così evidenti agli antichi che - semplicemente - hanno ritenuto pleonastico annotarle, e oggi salvo eccezioni semplicemente si prova ad indovinare.

In questa foto ho indicato con una (brutta) freccia, un'altra delle entrate "riservate". Se non ricordo male doveva esserci anche un fregio sopra l'arcata, andato perso ma noto da alcuni disegni cinquecenteschi. Anche qui è stata ipotizzata l'entrata imperiale, perchè anche qui ci sono i resti delle basi di un piccolo prostilo,

Salvo nuove scoperte ( del resto le indagini dentro al Colosseo continuano) rimarrà una questione aperta con ipotesi più o meno probabili.

post-26313-0-34763700-1453646835_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

E' soprendente comunque, come il Colosseo, al pari di altri monumenti romani, sia in realtà per certi versi ancora "sconosciuto" e come su molte questioni il dibattito sia ancora aperto.

Posso dirti per esempio che molti degli archeologi che tutt'oggi lavorano dentro l'anfiteatro dibattono sui dettagli, in apparenza chiari, della distribuzione degli spettatori all'interno per classi sociali, oppure anche sulla questione - da te sollevata - dell'entrata riservata all'imperatore. Voci e testi, anche autorevoli e/o "Ufficiali", spesso si contraddicono fra loro, spostando luoghi e funzioni all'interno delle rovine.

Purtroppo molte questioni dovevano apparire così evidenti agli antichi che - semplicemente - hanno ritenuto pleonastico annotarle, e oggi salvo eccezioni semplicemente si prova ad indovinare.

In questa foto ho indicato con una (brutta) freccia, un'altra delle entrate "riservate". Se non ricordo male doveva esserci anche un fregio sopra l'arcata, andato perso ma noto da alcuni disegni cinquecenteschi. Anche qui è stata ipotizzata l'entrata imperiale, perchè anche qui ci sono i resti delle basi di un piccolo prostilo,

Salvo nuove scoperte ( del resto le indagini dentro al Colosseo continuano) rimarrà una questione aperta con ipotesi più o meno probabili.

 

Sono completamente d'accordo con te , purtroppo anche le secolari spoliazioni , la "disattenzione" degli antichi ingegneri romani come spiegato sopra e i vari terremoti succedutisi nei secoli , ci hanno ridotto in questa condizione di tirare a indovinare su tanti quesiti che probabilmente visto lo stato attuale del monumento rimarranno tali .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

beh, dai, tenuto conto come ha resistito ad usura da utilizzo, invazioni, spoliazioni e incuria....io non sarei così duro con gli ingegneri romani, anzi! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

beh, dai, tenuto conto come ha resistito ad usura da utilizzo, invazioni, spoliazioni e incuria....io non sarei così duro con gli ingegneri romani, anzi! ;)

 

Dai ! , non era per disprezzarli :whome: ci mancherebbe , infatti parlavo di disattenzione perché non tennero conto della falda acquifera sottostante al lato ovest del Colosseo che infatti non sostenne adeguatamente il giro esterno dell' edificio in quel punto , tanto e' che il rimanente circuito rimane e rimarra' intatto fino a che esistera' il mondo , secondo la profezia del venerabile Beda : "Finché starà il Colosseo starà Roma , quando cadrà il Colosseo cadrà anche Roma e quando cadrà Roma cadrà il mondo"

Modificato da Legio II Italica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Oltre i diversi dubbi circa la reale struttura antica dell' Anfiteatro espressi da @@Druso Galerio , c'e' anche quello relativo all' arena sulla quale avvenivano le rappresentazioni ; come si puo' vedere dalla foto l' arena non esiste piu' , crollata ? era fissa o amovibile ? in entrambi i casi dove poggiava ? doveva comunque avere un solido appoggio per sostenere oltre tante persone anche vari animali africani di notevole peso tra cui elefanti , come ad esempio nel caso del Millenario di Roma quando a Roma erano presenti 32 elefanti , 6 ippopotami , 1 rinoceronte , oltre a tanti animali di minor stazza , fatti venire a Roma per il trionfo di Gordiano sui Persiani e poi utilizzati da Filippo nell' arena , per la ricorrenza di Roma .

post-39026-0-86637400-1453708079_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

Era quasi sicuramente in legno e coperta di sabbia e, all'occorrenza, smontabile. Chi scende ai sotterranei per la visita guidata può vedere anche gli "appoggi" della struttura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legio II Italica

Ciao @@Druso Galerio , leggendo qualche fonte antica che riporta periodi piu' o meno lunghi di chiusura dell' Anfiteatro per riparazioni causate da fulmini caduti e terremoti , Cassio Dione in particolare racconta che gli spettacoli si tennero per parecchi anni , non specifica quanti , nel vicino Circo Massimo a causa della non agibilita' del Colosseo ; questa lunga chiusura probabilmente non fu dovuta a causa di poco conto , ma potrebbe essere stata attribuibile alla parte debole dell' edificio , proprio quella che vediamo oggigiorno , a causa del sotto strato debole del terreno .

Altre chiusure per grosse riparazioni avvennero sotto Gordiano III e Gallieno ; sotto Onorio il Colosseo subi' una limitazione di spettacoli alle sole "venationes" , sintomo di grandi lavori in corso , nel 420 avvenne un disastroso terremoto che  influi' sensibilmente sulla stabilita' dell' edificio specialmente dalla parte debole verso ovest ; uno degli ultimi restauri storici documentati avvenne sotto Valentiniano III , fino a giungere all' epoca di Teodorico quando il Colosseo vide per l' ultima volta spettacoli circensi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

La limitazione sotto Onorio  nel 404 è stata dovuta al divieto concreto ( dopo decenni di divieti o "scoraggiamenti" solo formali iniziati già con Costantino) dei giochi gladiatori, a causa dell'episodio famoso della morte del monaco orientale Telemaco, preso a sassate dal pubblico perchè voleva impedire i giochi.

Giochi che in seguito riprenderanno occasionalmente fino poi a scomparire sotto Valentiniano III (pare nel 438).

La legge prevedeva tra le altre cose multe per eventuali Senatori che organizzassero spettacoli e l'esilio per i gladiatori.

La cessazione dei "munera" fu tra l'altro dovuta non solo ad un relativo cambiamento di sensibilità (il popolo di Roma, cristiano o meno che fosse, continuava ad amare gli spettacoli cruenti) quanto al loro costo, sempre meno sostenibile in maniera continua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Druso Galerio

 Cassio Dione in particolare racconta che gli spettacoli si tennero per parecchi anni , non specifica quanti , nel vicino Circo Massimo a causa della non agibilita' del Colosseo ; questa lunga chiusura probabilmente non fu dovuta a causa di poco conto , ma potrebbe essere stata attribuibile alla parte debole dell' edificio , proprio quella che vediamo oggigiorno , a causa del sotto strato debole del terreno .

 

Personalmente non credo sia questa la causa della chiusura che menzioni.

 

E' vero che parte della fondazione di calcestruzzo (il famoso "ciambellone) nella zona sud ovest poggia su uno strato di argilla meno solido di quello circostante, ma questo non ha influito sulla solidità in sè della costruzione prima dei terremoti del V secolo, tanto che gli ambienti sotterranei (quelli per i giochi, le gabbie delle belve, la "galleria di Commodo", e altri) sono quelli più stabili e meglio conservati.

 

Così come ancora pressochè intatto è l'impianto fognario, tra l'altro sopratutto a Sud, e quel che rimane dell'opera di bonifica idraulica della valle, il che dimostra che nonostante tutti i vari eventi traumatici e la debolezza del sottosuolo in certi punti, l'impianto dell'opera era ed è più che solido, e con tutta probabilità (ovviamente siamo nel campo delle illazioni) le chiusure erano dovute ad accadimenti che rovinavano la parte "agibile" dell'edificio, ma non la sua struttura portante.

E' probabile che siano stati vari incendi

Modificato da Druso Galerio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

Se può interessare, da un antico libro del 1641 sulle monete (a quei tempi medaglie), nella coperta ho inserito la moneta incisa raffigurata nel periodo di TITO.

 

post-13397-0-59166600-1453722271_thumb.j

 

Per ingrandire cliccare sulle foto

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giancarlone

descrizione nel periodo di VESPASIANO

 

post-13397-0-47856800-1453722485_thumb.j

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×