Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Walter1973

Peso antoniniano

Buona serata a tutti.

 

Sto incrementando la mia collezione di monete romane imperiali (per il momento ho seguito il percorso, magari un po' scontato, di cercare di avere una moneta per imperatore), seguendo i consigli del forum acquisto da venditori professionali. Oggi mi è stat consegnata la seguente moneta: FLORIANO - ANTONINIANO RIC 116 (allego le foto). Ora visitando il sito OCRE - On Line Coins of the Roman Empire ho confrontato il peso della mia moneta (2,3 g) con quello delle monete sul sito, che variano da 3,65 g ai 4,52 g. Sono ancora agli inizi dello studio/collezionismo, ma immagino che l'usura del tempo non basti a spiegare tutta questa differenza. Volevo chiedervi se era prassi comune usare tondelli per la coniatura di peso diverso oppure se esistono altre ragioni per spiegare questo fenomeno.

 

Grazie anticipatamente.

 

 

post-45388-0-08684800-1453839282_thumb.j

post-45388-0-38977100-1453839291_thumb.j

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DE GREGE EPICURI

I primi antoniniani (Caracalla,Iulia Domna) erano circa al 50% di Ag ed avevano un peso relativamente stabile,diciamo fra 4 e 5 g. circa. Già quelli di Elagabalo possono essere molto più leggeri (es. 3,5 g.o meno). Successivamente, il tasso di Ag diminuisce vertiginosamente,fino anche a 1-2% con Gallieno, che ha coniato antoniniani anche di 2 g. che sembrano di rame puro. Poi con Aureliano e la sua riforma si torna al 5% di Ag ed a pesi più regolari, ma con numerose eccezioni. Gli antoniniani di Floriano possono essere abbastanza leggeri, anche se non ho sottomano un testo specifico (es. Carson: Coinage of the Roman Empire). Il tuo è piuttosto leggerino,ma ci può stare.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le info

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve @@Walter1973 , ottimo commento di @@gpittini , aggiungo solo che la storicita' e la genuinita' della tua moneta postata non sono legate al peso , in effetti scarsino per la tua moneta ; inoltre il peso puo' alcune volte variare anche in funzione della zecca di emissione , la tua e' di Cizico .

Per una corretta classificazione la tua moneta specifica e' giusto un RIC 116 , ma devi aggiungere RIC 116 (T) perché altrimenti la classificazione rimane generica , mentre varia secondo la lettera dell' esergo . 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Legio II Italica per la tua osservazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?