Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Young

Forse Seicentesca, da Identificare

Risposte migliori

Young

Buongiorno,

 

grazie a chi vorrà intervenire per identificazione e notizie sulla storia di questa moneta.

 

Un grammo circa di peso, è molto consumata sul bordo.

 

Sembrerebbe "tosata" ma non si tratta si metallo prezioso, cosa ne pensate di questa pratica su un simile pezzo?

 

cordiali saluti,

post-46281-0-50753000-1453971352_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

profausto
Supporter

È' un quattrino di Filippo IV per Milano

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giorgio28

Ciao, sicuramente quattrino per il ducato di Milano, come data ci hai azzeccato: infatti o è per Filippo III (1598-1621) o per Filippo IV (1621-1665). Io sinceramente propendo per quest'ultimo, ma non essendo esperto della monetazione mi tengo il beneficio d'inventario!

Per quanto riguarda la presunta tosatura non saprei dirti se lo è effettivamente (anche il fatto avvenga su rame non c'è da stupirsi, per esempio è un fenomeno ben attestato anche per le veneziane) o se semplicemente è un conio scentrato, dato che tutti i quattrini milanesi in mio possesso o che ho visto presentano questa caratteristica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giorgio28

Anche questa volta mi sono sovrapposto @@profausto! E a questo punto sicuramente è un Filippo IV

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Young

Grazie per la vostra celerità. Andrò su Google a cercarne la storia.

 

Che valore (se ne ha) può avere una moneta in una tale conservazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

La moneta non è tosata...

Queste piccole monete venivano coniate su dei "tondelli" non tondi, ma squadrati tagliati normalmente a cesoia o a scalpello.

La loro forma squadrata era proprio solo dovuta alla poca cura che in queste monete di poco valore veniva usata durante la preparazione e la coniazione.

Nei periodi successivi i tondelli venivano poi preparati tramite una fustellatrice del diametro interessato che permetteva comunque una preparazione veloce e più precisa.

Modificato da savoiardo
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Young

Grazie, sono molto interessato ai processi di lavorazione.

 

cordiali saluti,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×