Jump to content
IGNORED

Tesoretto di San Mamiliano di nuovo esposto fino al 1 novembre 2016


quattrino
 Share

Recommended Posts

Supporter
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Non so se era già stato segnalato:

 

Dal Giornale della Numismatica:

 Sono ritornati a Sovana (Gr) un centinaio di esemplari in oro di epoca tardo imperiale che fanno parte del tesoretto di San Mamiliano, rinvenuto in maniera fortuita all’interno della ex ominima chiesa del paesino maremmano nel 2004 e presentato per la prima volta al pubblico nell’estate del 2012. Il ritorno è avvenuto contestualmente alla presentazione, che è svolta sabato 16 luglio presso il locale Museo in Piazza del Pretorio, del catalogo ufficiale del tesoro monetale “Il Ripostiglio di San Mamiliano a Sovana: 498 solidi da Onorio a Romolo Agustolo”, curato dal professor Ermanno A. Arslan – accademico dei Linci – e dalla dottoressa Mariangela Turchetti, della Soprintendenza Archeologica della Toscana.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Ci sono stato questa estate e devo dire che è stata una bella sorpresa.

E' straordinario che un tesoro così importante sia esposto nel luogo del suo ritrovamento, un paesino sperduto nella maremma toscana.

Tra parentesi, la zona è secondo me una delle più belle e sottovalutate d'Italia. Sovana, Sorano, Pitigliano, Saturnia sono paesi splendidi, e le necropoli etrusche con  le "vie cave" valgono assolutamente un viaggio.

 

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Il museo è piccolo ma corredato di pannelli molto ben fatti. 

Vi posto qualche foto sperando che possano invogliarvi ad una visita.

 

ingresso museo 2.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

L'interno della ex chiesa di San Mamiliano, dove è stato trovato il tesoretto.

museo interno 2.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Al centro dell'unica sala, una riproduzione del tesoretto nel contenitore che lo conteneva.

Riproduzione tesoretto 2.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Gli espositori erano in fondo alla sala con diversi pannelli esplicativi: sul ritrovamento del tesoretto, sulla sua composizione, sugli imperatori rappresentati sulle monete con brevi biografie ed uno proprio sul solido. Tutti estremamente ben fatti ed interessanti.

 

Espositori.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter
Link to comment
Share on other sites


Supporter
Link to comment
Share on other sites


Supporter
Link to comment
Share on other sites


Supporter

E ora qualche moneta. Devo dire che raramente si ha l'occasione di vedere dal vivo solidi di imperatori quali Libio Severo, Antemio e Giulio Nepote. Inoltre è incredibile vedere esposte così tante monete di Antemio tutte insieme.

Antemio espo 2.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Alcune monete di Antemio

Antemio 23.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Libio Severo

Libio Severo2.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Giulio Nepote, l'ultimo imperatore legittimo dell'Impero Romano d'Occidente.

 

Giulio Nepote monete4.jpg

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Purtroppo non era esposto neppure un solido di Romolo Augustolo, nè era esposto l'unico solido di Ariadne che però era presente in riproduzione.

Ariadne.jpg

Spero di avervi incuriosito e scusate la qualità delle foto ma avevo solo il mio cellulare. :)

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


spettacolo! domanda: a quando risale la chiesa? o meglio, l'origine è paleocristiana oppure il ritrovamento è legato ad edifici precedenti alla chiesa?

Link to comment
Share on other sites


Supporter
16 ore fa, quattrino dice:

Purtroppo non era esposto neppure un solido di Romolo Augustolo, nè era esposto l'unico solido di Ariadne che però era presente in riproduzione.

Ariadne.jpg

Spero di avervi incuriosito e scusate la qualità delle foto ma avevo solo il mio cellulare. :)

Deve essere stata una mostra molto bella, spero tu abbia preso l'interessante libretto stampato nel 2012, dove sono riportati i dati di molte monete ritrovate.

 

img994.jpg

img995.jpg

img996.jpg

Link to comment
Share on other sites


Supporter
18 ore fa, gigetto13 dice:

spettacolo! domanda: a quando risale la chiesa? o meglio, l'origine è paleocristiana oppure il ritrovamento è legato ad edifici precedenti alla chiesa?

 

La (ex) Chiesa come si presenta oggi risale al XII secolo (la cripta è del IX secolo). Il ritrovamento è legato ad edifici tardo antichi romani (il tesoro è datato all'ultimo quarto del V secolo) non meglio identificati, anche se si sa che la Chiesa è stata costruita su un precedente impianto termale.

Edited by quattrino
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Supporter
16 ore fa, dux-sab dice:

bravo, belle foto . non sapevo di questo ritrovamento. l'Ariadne sarà finito a Firenze ?

 

Il solido di Ariadne credo sia a Firenze insieme al resto del tesoretto, ma non so se è esposto al Museo Archeologico.  

 

Link to comment
Share on other sites


Supporter
8 ore fa, palpi62 dice:

Deve essere stata una mostra molto bella, spero tu abbia preso l'interessante libretto stampato nel 2012, dove sono riportati i dati di molte monete ritrovate.

 

 

 

 

 

Ho acquistato il libretto del 2012 che è molto interessante anche se illustra solo una parte delle monete.

In realtà speravo di trovare il catalogo completo del ripostiglio che era stato presentato il 16 luglio 2016 : “Il Ripostiglio di San Mamiliano a Sovana: 498 solidi da Onorio a Romolo Agustolo”, curato dal professor Ermanno A. Arslan. 

Al museo però non ne avevano neppure una copia e non mi hanno saputo  dire come procurarmelo. Ho fatto anche qualche ricerca in internet senza successo....

2 ore fa, ciosky68 dice:

E' gratuito e/o si puo' richiedere a chi? 

Roberto

Se ti riferisci al libretto, questo era in vendita a 7 euro al museo. 

 

Link to comment
Share on other sites


Optimo @quattrino: Bravo! Bravo! Bravo! Grazie di averci resi partecipi della tua visita all'interessantissima esposizione di Sovana,anzi bisognerebbe istiture una sezione dove postare  con dovizia di foto e particolari eventuali visite a mostre e musei,magari con particolare attenzione a cataloghi e pubblicazioni. A proposito sarei interessato ad acquistare il catalogo della mostra da tè citato,sapresti gentilmente darmi gli estremi per un eventuale acquisto?

Saluti.

ADELCHI.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.