Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ARES III

Un'altra patacca?

Risposte migliori

ARES III

Ormai penso che siamo stanchi di falsi, ma soprattutto per quel che riguarda le celtiche padane che sono ormai uno spauracchio per i collezionisti.

Oggi porgo alla Vostra attenzione una moneta sospetta (vista sulla solita baia).

http://www.ebay.it/itm/112156383642?clk_rvr_id=1105110543627&rmvSB=true

Per me ha delle analogie con quelle riproduzioni fatte dal Sig. Giuseppe Stucchi (per precisazione non si vuole ne affermare ne alludere ad un suo ancor che minimo coinvolgimento in questa vicenda) come si può vedere sul sito:

http://aestorkoi.jimdo.com/foto-vecchie/tesori/dracme-galliche/

Naturalmente la moneta in questione è stata un tantino opacizzata ed anticata, secondo la mia opinione (e naturalmente posso sbagliare), Voi cosa ne pensate?

Moneta-Celtica.jpg

Moneta-Celtica-Padana-_59.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica

Io penso sia stata ricavata per asportazione,invece che per fusione o coniatura

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter
32 minuti fa, ARES III dice:

Penso che comunque sia troppo sospetta.

Anche io: con la scusa che la moneta è in stile un po' "naif" hanno avuto ancora più gioco facile a falsificarla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

King John
Supporter

Oltretutto il leone al rovescio sembra il cane dell'Agip...

Moneta-Celtica-Padana-_59.jpg.2fa4660d0124538c3277e30abf6f9286.jpg

agip-featured.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Poemenius

non sono espertissimo del periodo , tuttavia "sospetta" mi pare un eufemismo....

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giulira
Supporter

come sopra...e' tremenda, peggio di quelle del carrarmato perugina.:bash:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Ma avete visto, allo stesso link, la "moneta antica" che rappresenta un dio greco con lunga barba puntuta, e la scritta EOLO? Prezzo base 19,99 €...come da Lidl!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio
Il 05/10/2016 at 12:37, Tinia Numismatica dice:

Io penso sia stata ricavata per asportazione,invece che per fusione o coniatura

 

Con che tecnica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tinia Numismatica
10 minuti fa, g.aulisio dice:

Con che tecnica?

Bulini e sgorbie 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio
4 ore fa, Tinia Numismatica dice:

Bulini e sgorbie 

Guardando l'insieme, quelle non patinate, mi danno l'idea di essere coniate. Altra roba rispetto a quella che si vede di solito, ma coniate. Magari mi sbaglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

1R.jpg1D.jpgeccone un'altra. un'invasione? la stranezza è che queste vengono anche vendute a cifre alte,  c'è gente che spende anche più di 200€ per aggiudicarsi queste rarità.  

Modificato da rolf
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

per ora siamo a una ma credo di averne ancora un paio

36.jpg

33.jpg

Modificato da rolf
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

6R.jpg6D.jpgeccone un'altra, qui è stato perfezionato lo stile ma scommetto che vista in mano svelerebbe tutta la sua falsità, cosi io la darei per patacca al 90 per cento. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf
Il 1/3/2017 at 17:25, rolf dice:

6R.jpg6D.jpg 

dopo una piu accurata ricerca penso che qui è stato perzionato lo stile soprattutto del leone sul rovescio mentre al dritto presenta parametri stilistici che per me la rivelano ulteriormente. 

Modificato da rolf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

1090D.jpg1090R.jpgquesta moneta,  convenzionalmente classificata come obolo,  richiama una tipologia che costiuisce parte dei ritrovamenti di serra ricco',  ma secondo me ha caratteristiche riconducibili ad una imitazione moderna, credo anche che molto piu delle monete da me segnalate precedentemente questa vada visionata dal vero per capire con esattezza se si tratta di un artefatto moderno. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

palpi62

Video interessante a scopo didattico.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

Non sono in grado di asserire se falso moderno o effettivamente obolo gallico

Direi però che se il peso è effettivamente quello dichiarato in asta (0,46) è molto lontano dal peso di quelli che convenzionalmente sono considerati oboli rinvenuti a Serrà Riccò  , non dispongo del peso medio, ma il range medio rilevabile dalle varie pubblicazioni (Pautasso ecc.ecc.) va dai 0,65 agli 0,80.  Inoltre  l'animale con i globetti potrebbe sembrare simile, ma ci sono elementi che non quadrano, Anche il dritto per quel che si riesce ad intravedere non le caratteristiche delle monete liguri. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

riguardo al video credo che vista la manualita abbastanza rozza possiamo sperare che i risultati siano di bassa qualita. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf
18 ore fa, Flavio_bo dice:

Non sono in grado di asserire se falso moderno o effettivamente obolo gallico

Direi però che se il peso è effettivamente quello dichiarato in asta (0,46) è molto lontano dal peso di quelli che convenzionalmente sono considerati oboli rinvenuti a Serrà Riccò  , non dispongo del peso medio, ma il range medio rilevabile dalle varie pubblicazioni (Pautasso ecc.ecc.) va dai 0,65 agli 0,80.  Inoltre  l'animale con i globetti potrebbe sembrare simile, ma ci sono elementi che non quadrano, Anche il dritto per quel che si riesce ad intravedere non le caratteristiche delle monete liguri. 

ciao Flavio_bo ci terrei a precisare che proprio a serra ricco sono stati rinvenuti esemplari di identico peso,  e in quanto al leone è proprio la sua esecuzione che secondo me assomigliando a quella di altre monete sospette mi fa pensare ad una contraffazione, pur non essendone certo. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flavio_bo

Ciao rolf grazie per la precisazione, quello che intendevo dire è che su 127 presunti oboli (qualcuno li ha anche classificati emidracme) del ripostiglio catalogati da Pautasso, 19 hanno peso inferiore a 0,60 e di questi solo 6 inferiori a 0,50 (4,7%), peraltro questi 19 quasi tutti dichiarati non integri (rotti). Quindi 0,46 mi sembra molto calante pur, come giustamente da te osservato, plausibile con le monete del ripostiglio ligure.

Inoltre la casa d'aste in questione offriva due monete, una di peso 0,74 classificata come obolo attribuito ai Salluvii e con caratteristiche assolutamente in linea con le monete  liguri, l'altra quella postata di 0,46 classificato come obolo di imitazione genericamente massaliota e di incerta attribuzione. 

Seppur anche quest'ultima simile agli oboli liguri, le caratteristiche anomale che intravedo da profano, sono il dritto con conio stanco (magari è solo usurato) che non mi sembra aver rilevato sulle monete liguri del tipo , ma caratteristica che hanno alcune dracme padane e altri oboli celtici.

Ma è il rovescio che mi desta maggiori perplessità per un'attribuzione all'area ligure, il leone o lupo o felino o animale di fantasia che sia degli oboli classificati da Pautasso dal 27° tipo al 35° tipo (sono quelli per intenderci che hanno le caratteristiche della moneta postata) nelle immagini da me viste (poi ripeto non ho avuto modo di vedere le immagini di tutti i 127 oboli) ha sempre una schiena convessa molto elastica e non dritta,  inoltre quella che sembrerebbe essere una lingua nelle monete viste nel catalogo Pautasso è sempre molto sottile e non quella che sembra un prolungamento del muso come nell'immagine.

Inoltre sotto quelle che sembrano orecchie si intravede un piccolo globetto (occhio?) che nelle monete viste nel catalogo Pautasso non mi sembra mai rilevabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

condivido parola x parola, ma proprio le caratteristiche da te sottolineate possono essere interpretate con la difficolta nel riprodurre esattamente l'esemplare, comunque se trovo le immagini delle monete sospette le metterò nel prossimo messaggio. 

Modificato da rolf
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rolf

non riesco a rintracciare le immagini e mi dispiace molto, ma sicuramente non le ho salvate, credo però che rispunteranno fra qualche tempo visto che queste monete di solito hanno una storia travagliata. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

g.aulisio
Il 01/03/2017 at 17:25, rolf dice:

6R.jpg6D.jpgeccone un'altra, qui è stato perfezionato lo stile ma scommetto che vista in mano svelerebbe tutta la sua falsità, cosi io la darei per patacca al 90 per cento. 

Grazie Rolf per aver condiviso questa "fantastica" dracma, che mi era sfuggita (anzi, se mi puoi dare gli estremi dell'asta, magari in MP, mi fai un favore).

Sei stato prudente giudicandola falsa al 90%: é falsa al 100%. Ed é importante, in quanto viene ad aggiungersi al quadro della "Cisalpine Connection", avendo un'identità di conio al rovescio con la "Pirakos strana" proposta da Art Coins  Roma qualche anno fa e venduta a ben 470 Euro, legata a sua volta direttamente o indirettamente ai tipi più svariati (e raffazzonati) ispirati a quelli di diverse popolazioni.

Un altro tassello si aggiunge. Ne arriveranno senz'altro altri.   

 

Cisalpine Connection - Unioni di conio 2.PNG

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×