Jump to content
IGNORED

La passione per la numismatica oggi


Aldocoin
 Share

Recommended Posts

Gli appassionati di numismatica sembrano sempre meno.. anche se non ho sotto mano le statistiche lo si percepisce e lo dimostra anche il fatto che i mercatini sono notevolmente ridotti rispetto a dieci o vent'anni fa... Perché? E' un hobby troppo costoso? Chi lo coltivava lo faceva per un guadagno e non per pura passione e si è accorto con il tempo che non rende? Cosa ne pensate?

Link to comment
Share on other sites


E' difficile rispondere, forse stanno cambiando i tempi. Non è un hobby costoso o meglio dipende da come si vuole collezionare, per dire, io faccio anche i francobolli ma compro le serie che costano pochi spiccioli perchè la filatelia mi interessa meno delle monete e con la numismatica è lo stesso discorso si può prendere un BB a 1 euro anzichè un Fdc a 30 e goderne appieno. Forse c'è una stanchezza nel collezionare generale con conseguenti collezionisti che abbandonano e potenziali collezionisti che non si interessano affatto alla materia.

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Semplicemente dai mercatini si è passati al virtuale...

Aste ce ne sono a decine tutti i mesi , soldi sempre ci saranno......ora i ceti medio bassi ne hanno meno da spendere in monete ....gli altri mi sembra non soffrano. 

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Ho ricevuto oggi la lettera da Kunker che mi avvisa di aver perso tutti i lotti su cui avevo (profumatamente) offerto. Esiti complessivi di 11,8 milioni contro gli 8,2 di stima. Questo è uno di molti esempi. Io ci andrei cauto col dire che la numismatica è in crisi, parlerei piuttosto di crisi culturale, o forse preferirei chiamarla disinteresse. Sicuramente l'indifferenza dilagante verso questa ed altre materie affini ne genera alla lunga una crisi come la intendi tu, ma dal mio punto di vista penso che (soprattutto grazie ad internet, come già detto da altri) la numismatica campi ancora, e nemmeno male... solo in modo diverso.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


3 ore fa, Aldocoin dice:

Gli appassionati di numismatica sembrano sempre meno.. anche se non ho sotto mano le statistiche lo si percepisce e lo dimostra anche il fatto che i mercatini sono notevolmente ridotti rispetto a dieci o vent'anni fa...

 

1 ora fa, b8b8 dice:

Semplicemente dai mercatini si è passati al virtuale...

Questo è probabilmente il motivo principale, oggi non c'è più bisogno di uscire, sobbarcandosi magari un viaggio di decine se non centinaia di chilometri (che costa, può capitare di tornare da un convegno e scoprire che si è speso più di benzina che di monete :rolleyes:), tutto si può fare comodamente da casa, con una possibilità di scelta amplissima, che nessun mercatino potrà mai avere.

E' un po' quello che è successo alle sale cinematografiche con l'arrivo della televisione, o meglio di certa televisione. Fino agli anni '70, la tv era due canali in b/n, e i cinema si riempivano, con l'arrivo della tv a colori e di un numero sempre più grande di canali, i cinema si sono svuotati e le sale hanno chiuso.

Non posso farci nulla, ma considero entrambe le cose, la chiusura delle sale cinematografiche e dei convegni/mercatini, negativamente, continuo ad andare regolarmente al cinema e quando posso, ma sempre più di rado (dalle mie parti non è rimasto praticamente nulla) a convegni o mercatini.

La perdita di cultura c'è stata, e purtroppo ne abbiamo la prova quotidianamente, ma forse la numismatica, in quanto cultura di nicchia, ne ha risentito meno di altri settori.

E non si può negare che ci sia stata, e ci sia, la crisi economica, che sicuramente ha contribuito ad allontanare molte persone dagli acquisti (ma non dagli studi, se solo uno vuole ;)), ma questa prima o poi passerà, come sempre è stato, e la gente riprenderà ad avere più soldi e più voglia di spenderli...virtualmente.

Perché quella che non passerà, e che anzi, si rafforzerà sempre più, sarà proprio la tendenza a effettuare acquisti virtuali, condannando convegni e mercatini a una lenta, ma inesorabile estinzione...peccato :(

petronius 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Supporter

Posso parlare per un collezionismo spicciolo, anche se fatto con passione, per un collezionismo "importante" non saprei. Nei mercatini ci sono sempre meno sorprese, ma forse è meglio dire che non ce ne sono proprio (nelle ciotole per esempio) salvo qualche rarissimo caso, ed i prezzi proposti sono fuori da ogni logica anche per materiale comunissimo, fa passare la voglia di frequentarli.
Quasi quasi ci sono più sorprese online (sia negative che positive naturalmente) anche se il piacere di "toccare con mano" non sarà mai euguagliato.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


parlando con gli amici esce sempre fuori il discorso economico.

forse non essendo informati non sanno che si può fare anche con poco.....o lo sanno,ma credono che la vera collezione debba essere costosa altrimenti inutile farla per tenere qualche monetina in un cassetto. Gli adulti pensano a risparmiare e i ragazzi al telefono nuovo

Link to comment
Share on other sites


Il collezionismo non è affatto in calo.

È sicuramente cambiato il modo di acquistare i pezzi per la propria collezione. 

I mercatini, ricollegandomi alle parole di @nikita_ hanno perso parecchio appeal non oggi, ma da quando è iniziata l'era di internet. In primo luogo perché con internet possono confrontare i prezzi e notare che, per esempio, posso trovare sul sito x lo stesso oggetto, se non più bello a molto meno.

Inoltre internet è diventato il primo posto dove non solo il Collezionista ma anche il bancarellaio va a cercare informazioni su quello che propone, cosa che alla fine si riflette sul prezzo del bene.

Oggi sanno tutto tutti, basta fare una ricerca. Il Collezionista si è orientato, adesso ha tutti gli strumenti per scegliere il miglior pezzo per la propria collezione, ovunque esso si trovi 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


La numismatica non si compone di solo collezionismo: la frequenza di pubblicazioni (anche di spessore) oggi è molto più intensa di 20 o 30 anni fa.

Edited by Filippo1948
Link to comment
Share on other sites


Anche io dopo essermi fermato per alcuni anni credevo che il collezionismo fosse fermo o quasi, poi mi sono reso conto della realtà in internet dei negozi on line e delle aste. Secondo me il collezionismo ha semplicemente deviato strada ...

Link to comment
Share on other sites


La passione e più viva di quanto si possa immaginare.

Ho molti amici sparsi per la penisola, e il desiderio di esserci è ancora vivo fra loro, al punto che la domanda per alcune zecche non si è placata minimamente anzi...

L'aspetto commerciale tiene vivo l'ambiente, e da la possibilità a noi tutti di interagire e fornire un database incredibile.

Ho avuto il privilegio di vivere insieme a tanti amici qui sul forum, periodi storici in cui la Numismatica era una colonna della cultura, ma dove il mezzo divulgativo aveva dei limiti.

Oggi gli enormi strumenti a disposizione hanno aumentato i volumi, e gli appassionati sono cresciuti.

Il termometro sono realtà storiche consolidate come i circoli, alcuni convegni che fanno ancora il pienone, e il mitico Cordusio a Milano, città stato..

Io vedo ancora giovani avvicinarsi e unirsi a noi, io noto appassionati storici ancora in cerca di esemplari da inserire nelle loro collezioni incredibili..

Le pubblicazioni sono una costante, il fervore è ancora vivo, e la caccia e ancora apertissima...

 

Eros

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Il 26 ottobre 2016 at 15:17, legioprimigenia dice:

A mio parere nulla è cambiato.  C'è solo internet. ...

 

Sicuramente con internet sono calate di molto le persone che frequentano le numismatiche e molto probabilmente anche gli eventi in generale.

il nostro vicino potrebbe essere un collezionista che compra tutto in internet e non lo sapremo mai

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...
Il 29/10/2016 at 13:02, rubber dice:

il nostro vicino potrebbe essere un collezionista che compra tutto in internet e non lo sapremo mai

...dipende: magari prima o poi si deciderà a venire su lamoneta :D

Link to comment
Share on other sites


Il ‎20‎/‎10‎/‎2016 at 16:53, b8b8 dice:

Semplicemente dai mercatini si è passati al virtuale...

Aste ce ne sono a decine tutti i mesi , soldi sempre ci saranno......ora i ceti medio bassi ne hanno meno da spendere in monete ....gli altri mi sembra non soffrano. 

 

Concordo in pieno con il tuo pensiero...io sono 6 anni che colleziono monete e non ho frequentato "aimè" mai un mercatino...internet offre esponenzialmente molto di più ma soprattutto hai modo di confrontare i prezzi...

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.