Jump to content
IGNORED

eruzione a Pompei spostata in autunno


Giano
 Share

Recommended Posts

Cari amici del forum,

essendo un'appassionato lettore della rivista "Archeo", nell'ultimo numero ho letto un articolo che ha del rivoluzionario...

dai rinvenimenti fatti negli strati riferiti all'eruzione del 79 d.C, che distrusse Pompei ed Ercolano, si è dedotto che la tradizionale data che ci tramanda Plinio (24 agosto 79) si può spostare all'autunno del 79, precisamente nell'ottobre o addirittura novembre. Tutto ciò, oltre ad essere suggerito dai ritrovamenti di frutti autunnali negli strati di cenere e lapilli, è ulteriormente indirizzato dal ritrovamento di un Denario emesso da Tito, con la titolazione: TR P VIIII IMP XV COS VII PP. Ora, due documenti epigrafici redatti sotto l'impero di Tito, che riportano la XIIII acclamazione imperiale, sono databili uno al 7 sett. 79 d.C. e un altro al 8 sett. 79 d.C.

Quindi, se nello srtato dell'eruzione che plinio data al 24 agosto, è stata trovata una moneta con l'acclamazione imperiale per la XV volta, che a giudicare dai documenti epigrafici citati sopra deve essere stata assegnata solo dopo l'8 settembre del 79 d.C., la data della catastrofe slitta.

Altre fonti storiche, inoltre, riferiscono una data diversa da quella pliniana.

Ancora una volta la numismatica ha dato un grande aiuto alla ricostruzione storica.

Qui ho solo fatto un breve e arrangiato riassunto dell'ottimo ed interessante articolo che, a mio parere vale la pena di leggere.

L'articolo è scritto su "Archeo" n°260 ottobre 2006 da Grete Stefani.

Link to comment
Share on other sites


...certo che questo fa riflettere...

Che le fonti non siano sempre attendibilissime è risaputo... ma se si può ammettere che Plinio abbia fornito una data errata allo stesso tempo si potrebbe dubitare delle fonti epigrafiche che assegnano alla XV acclamazione imperatoria di Tito una datazione posteriore all' 8 settembre del 79 o no?

E' un po' un paradosso ma la mia mente si perde spesso in questo genere di ragionamenti...

Per quanto riguarda i frutti autunnali nutro qualche dubbio in quanto non è dato sapere i periodi di maturazione di 2.000 anni fa... le condizioni climatiche di quell'anno ecc... non la trovo una prova inconfutabile...

...poi ci sono le altre fonti...

Prese singolarmente le prove non forniscono nessuna certezza ma associandole emerge che tutto è contro Plinio :( :( e decade un "mito"....

Ho provato a fare l'avvocato di Plinio ma non ci sono riuscito!! :P :P

Certo che prima avevamo una data precisissima giorno/mese/anno ed ora solo un indefinito lasso temporale... che tristezza...

Link to comment
Share on other sites


Naturalmente il mio è stato solo un riassunto striminzito...per questo invito a leggere l'articolo che fornisce informazioni molto più dettagliate.

Cmq per rispondere a qualche tuo dubbio...la Paleobotanica ha fatto dei progressi enormi...e soprattutto a pompei è utilizzata molto spesso.

Le fonti purtroppo sono varie e discordanti ma raggruppabili in due gruppi...se trovi l'articolo le riporta tutte con i rispettivi passi.

Per avere la certezza ci vuole solo una macchina del tempo! :P

ciao

Link to comment
Share on other sites


  • 7 years later...

ho esposto questa ipotesi/certezza mi viene risposto:

ci sono le fonti che datano con precisione l'evento(Agosto 79)..per quanto riguarda la moneta bisogna vedere il contesto in cui è stata trovata e se è possibile ipotizzare che ci sia finita dopo..i frutti, possono anche essere resti dell'anno prima o di anni dopo..dovrei conoscere bene i dati di rinvenimento..ti dico solo questo..sul fondo di uno scavo di un santuario etrusco..sopra il banco tufaceo, sotto decine di strati archeologici, una volta abbiamo trovato un tappo di bottiglia di birra!..lo sai quanto movimento di terra provoca un vermone nella sua vita?!

Link to comment
Share on other sites


la birra era una nota bevanda delle popolazioni celtiche... sai te se qualche gallico era sceso a visitare il santuario etrusco e s'era stappato una birrozza! :D

l'ipotesi è suggestiva (della ridatazione dell'eruzione, non della birra!) ma bisogna vedere bene tutti i dati e il loro contesto.

Link to comment
Share on other sites


Manca l'ipotesi precedente: prima di quella distruttiva possono esserci state eruzioni e o sismi antecedenti a quella finale in quanto i vulcanologi teorizzato che ve ne siano state delle precedenti di intensità molto minore, ma vista l'epoca nessuno se ne è preoccupato più di tanto . Un po come la sindrome del Titanic. Che vuoi che sia è solo un pezzetti di ghiaccio galleggiante....

Link to comment
Share on other sites


Ciao @@Giano , se vai nella sezione Storia e Archeologia , trovi questo argomento gia' trattato con questo titolo a pagina 3 della sezione :

Nuova data per la datazione dell'eruzione
Iniziata da quattrino, 19 lug 2007

Edited by Legio II Italica
Link to comment
Share on other sites


Ciao,

Manca l'ipotesi precedente: prima di quella distruttiva possono esserci state eruzioni e o sismi antecedenti a quella finale in quanto i vulcanologi teorizzato che ve ne siano state delle precedenti di intensità molto minore, ma vista l'epoca nessuno se ne è preoccupato più di tanto .

sto guardando su Focus "The other Pompei" (... ma è possibile che in Italia non si girino dei documentari così curati?!? Ci meritiamo solo i cine-panettoni?!?): ebbene hanno dimostrato che nel 63 d.C. ci fu un sisma minore di quello del 79 che provocò danni al Tempio di Giove. In seguito a questo ci fu comunque un'attività sismica che perdurò fino alla grande eruzione del 79 d.C. Vi furono scosse e fenomeni di bradisismo in pratica sino al sisma definitivo e devastante.

Ciao

Illyricum

:)

Link to comment
Share on other sites


E' ben noto il sisma del 63 d.C. e infatti gli scavi archeologici effettuati su Pompei ed Ercolano (come anche in varie fattorie sparse nelle campagne sotto il Vesuvio) hanno confermato ed evidenziato che la famosa eruzione del 79 sorprese lil circondario, che stava ancora ultimando la ricostruzione per riparare i danni causati dal precedente sisma.

Link to comment
Share on other sites


ma la moneta in questione non è un indizio importante?come possiamo valutarlo?
qui un'altra discussione http://www.lamoneta.it/topic/22740-nuova-data-per-la-datazione-delleruzione/?hl=eruzione

e qui un pdf http://ftp.pompeiisites.org/database/pompei/Pompei2.nsf/b4604a8b566ce010c125684d00471e00/c3c351b3bb8419ffc125720f005d4a8b/$FILE/Stefani.pdf

Edited by alexfaggiani
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.